Home > Mondo

"Sogniamo una Lombardia più libera"

19.10.2017 - aggiornato: 19.10.2017 - 09:02

A parlare è Raffaele Cattaneo, presidente del Consiglio regionale lombardo. Domenica i cittadini lombardi e veneti chiamati alle urne per il referendum per l’autonomia.

© Immagine d'archivio

di Maria Acqua Simi

 

Domenica i cittadini lombardi e veneti sono chiamati a votare un referendum per chiedere al Governo italiano maggiore autonomia. Uno dei temi caldi è quello del cosiddetto “residuo fiscale”, cioè la differenza tra le tasse pagate allo Stato dai contribuenti lombardi e veneti  e quanto lo Stato restituisce ai territori regionali. A titolo di esempio, basti pensare che ad oggi il residuo fiscale della Lombardia ammonta a 54 miliardi di euro l’anno (più del doppio dei 23 miliardi dell’annuale bilancio della Regione). È il più alto tra tutte le Regioni d’Italia e d’Europa (basti pensare che due Regioni tra le più industrializzate a livello europeo come la Catalogna e la Baviera hanno rispettivamente un residuo fiscale di 8 miliardi e 1,5 miliardi). 

Per questo oggi Milano chiede di poterne disporre meglio, senza tuttavia dimenticare la solidarietà verso le altre Regioni italiane. I referendum sono consultivi: questo in Italia significa che il loro scopo principale è dare una più forte legittimazione politica alla richiesta di maggiore autonomia da parte delle due Regioni, che potrebbe essere fatta anche senza referendum. In Lombardia, quindi, non è necessario raggiungere il quorum per considerare valido il voto. In Veneto, invece, la legge regionale prevede che per considerare valido il risultato debba esprimersi almeno il 50% più uno dei votanti. In ogni caso se in una o tutte due le Regioni dovesse andare a votare meno della metà degli aventi diritto, il referendum sarà considerato una sconfitta politica per i due presidenti  della Lega Nord (Roberto Maroni in Lombardia e Luca Zaia in Veneto). Di questo, delle prospettive future per i frontalieri e della valenza politica dell’imminente voto, abbiamo parlato con Raffaele Cattaneo, attuale presidente del Consiglio regionale della Lombardia.

Come si è arrivati a questo referendum? La Regione Lombardia gode da molti anni di una reputazione encomiabile, ma sotto la presidenza di Roberto Formigoni non si era mai giunti a una decisione simile. Come mai ora – sotto la presidenza di Roberto Maroni – si è scelta questa via?

I cittadini lombardi sono oggi chiamati alle urne perché tutte le strade battute ed esplorate negli anni passati – anche sotto la presidenza Formigoni – non hanno purtroppo avuto gli esiti sperati. Un esempio? Il 3 aprile del 2007 la Regione Lombardia – conformemente all’articolo 116 3° comma della Costituzione italiana – inoltrò una formale richiesta al Governo per poter ottenere maggiore autonomia. Questo percorso venne avviato senza un referendum popolare, ma la trattativa con Roma si incagliò fin da subito. Lo stesso accadde per altre quattro Regioni italiane che tentarono la stessa via. Nessuna superò il primo step, e cioè la firma di una prima intesa con il Governo. Di fronte alle difficoltà e ai ritardi incontrati, Milano ha cercato una “via lombarda” all’acquisizione di nuovi spazi di autonomia. Ecco perché oggi si è arrivati alla decisione di convocare un referendum popolare: per portare a compimento un percorso istituzionale nel quale la Regione Lombardia è impegnata da tempo.

Leggi l'intervista completa sul GdP di oggi

 

 

 

Mondo

Sopravvive all'Olocausto, a 102 anni incontra il nipote

Il resto della famiglia era stato deportato dal ghetto. Per decenni è stato convinto che fossero morti tutti, invece suo fratello si era salvato e aveva avuto un …

Mondo

A 280 km/h invece di 120

È successo a Neuenburg, in Germania, a 30 km dal confine svizzero, e il pirata della strada è un 18enne domicilato a Basilea Città. 

Mondo

È morto Malcom Young

È stato il chitarrista e fondatore, assieme ad Angus, degli AC/DC, noto gruppo musicale  …

Mondo

In beneficenza la Lamborghini del Papa

L'auto consegnata a Francesco dai vertici della casa automobilistica verrà battuta all'asta e il ricavato andrà a favore della realizzazione di tre …

Mondo

Da sogno a realtà: i veri supereroi

(FOTO E VIDEO) Il fotografo Josh Rossi ha donato superpoteri a sei bambini con gravi malattie e disabilità: "Sono le nostre debolezze che ci rendono forti".

Mondo

Bill Gates e la città smart nel deserto

Il "papà" di Microsoft avrebbe investito quasi 80 milioni di dollari per un'area in Arizona con l'obiettivo di costruire una cittadina, Belmont, basata …

Mondo

Il terzo "royal baby" atteso per aprile

Lo ha annunciato Kensington Palace, sottolineando che i duchi di Cambridge sono molto felici per la nuova maternità. Kate intanto continua a soffrire per le nausee.

Mondo

Addio ad Aldo Biscardi

Il noto giornalista sportivo italiano, che aveva creato la trasmissione "Il processo del lunedì", è scomparso a quasi 87 anni. Era ricoverato da qualche …

Mondo

Frida, il labrador simbolo di speranza

In Messico è una celebrità: ha 7 anni e lavora accanto ai soccorritori per ritrovare persone rimaste intrappolate sotto le macerie. Ha salvato finora 52 vite.

Mondo

È morto Gastone Moschin

L'attore italiano ha partecipato a molti film tra cui Amici Miei, il secondo capitolo de Il Padrino e Milano Calibro 9. 

Mondo

Treno deraglia in India, 4 morti

Sei carrozze sono uscite dai binari nello Stato settentrionale di Uttar Pradesh. Il bilancio delle vittime potrebbe peggiorare dato che ci sono anche 50 feriti.

Mondo

Malala ammessa a Oxford

L'attivista pakistana, premio Nobel per la Pace 2014, ha annunciato che studierà politica, filosofia ed economia.

Mondo

Melbourne è la città più vivibile al mondo

La seconda città più popolosa dell'Australia riceve il prestigioso riconosciemnto per il settimo anno consecitivo. Vienna al secondo posto.

Mondo

Addio al padre della nouvelle cuisine

È morto a 88 anni Christian Millau, fondatore in Francia delle guide ai ristoranti Gault & Millau.

Mondo

È morta Jeanne Moreau

Icona della Nouvelle Vague, l'attrice francese è stata ritrovata questa mattina senza vita nella sua casa di Parigi. Aveva 89 anni.

Mondo

Un iceberg gigante è partito dall'Antartide

È grande quanto la Liguria e il suo peso si aggirerebbe attorno ai 1000 miliardi di tonnellate. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg