Home > Mondo

Texas, liti famigliari dietro alla strage

06.11.2017 - aggiornato: 06.11.2017 - 23:15

Ci sarebbero dei dissidi con la suocera all'origine del massacro compiuto domenica da Devin Kelley nella chiesa battista di Sutherland Spring.

© EPA/LARRY W. SMITH
© Nick Wagner/Austin American-Statesman via AP

Ha soltanto 18 mesi la più giovane delle 26 vittime - tra cui fino a 14 sono bambini - nel massacro della chiesa battista a Sutherland Springs, piccolissima comunità del Texas sprofondata nel dolore dopo che un 26enne ex militare, Devin Kelley, ha aperto il fuoco domenica. Un gesto assurdo e incomprensibile alla base del quale pare vi fossero diverbi familiari: il killer aveva litigato con la suocera, era arrabbiato, le aveva inviato un sms minaccioso la mattina stessa della strage. La donna non era in chiesa ma tra i morti, è emerso in serata, c'è la madre della suocera, Lula Woicinski White, di 71 anni.

Kelley era un uomo pieno di rabbia, che prima di morire ha chiamato il padre, per l'ultima volta. Probabilmente prima di togliersi la vita - ritiene la polizia - nella consapevolezza aberrante di ciò che aveva appena fatto. Al padre ha detto che era stato colpito e che non credeva sarebbe sopravvissuto. 
Due uomini avevano infatti tentato di fermare la furia omicida di Devin fin dalla chiesetta che aveva preso d'assalto. Uno di loro è il 27enne Johnnie Langendorff, che si trovava nel paesino per incontrare la fidanzata quando si è imbattuto nel primo uomo che aveva aperto il fuoco contro Kelley, un passante che aveva impugnato la sua di pistola per fermarlo, e insieme lo hanno inseguito a bordo di un furgoncino. 
Il massacro però era già compiuto ed è una strage di bambini quella che resterà impressa per sempre nella memoria della piccola comunità di 400 anime, stretta attorno a quella chiesetta bianca ormai macchiata di sangue. Fino a 14 le piccole vittime, mentre la persona più anziana che ha perso la vita di anni ne aveva 77. C'è poi una famiglia completamente distrutta: otto dei suoi componenti sono rimasti uccisi.

Gli inquirenti non hanno considerato l'ipotesi terrorismo, né ritengono che il motivo sia razziale o religioso. Del killer un compagno di scuola dice che fosse "ateo" e "prendeva in giro chi credeva in Dio". Erano compagni di classe al liceo New Braunfels, la cittadina texana di cui Kelley era originario. "E' stato il primo ateo che ho incontrato. Aveva un figlio o due, una vita abbastanza normale, anche se ultimamente sembrava depresso", racconta l'ex compagno Patrick Boyce. 

Kelley aveva servito nell'Air Force americana, ma nel 2012 era stato deferito alla corte marziale e congedato due anni dopo per cattiva condotta. L'accusa era di maltrattamenti verso la moglie e il figlio. Episodio che potrebbe essere all'origine del rifiuto di riconoscergli il porto d'armi. Dal 2010 al momento del congedo aveva prestato servizio in una base in New Mexico. Aveva vissuto anche in Colorado, in una casa mobile a Colorado Springs nell'estate del 2014, quando fu accusato di crudeltà contro animali e sanzionato.
Manca però adesso l'ultimo tassello, l'episodio scatenante, che può aver portato questo 26enne texano ad armarsi fino ai denti - pur senza l'apposita licenza sembrerebbe - a vestirsi di nero, con un giubbotto antiproiettile e una maschera, ad imbracciare un fucile d'assalto e a riempire la sua auto di munizioni, per poi compiere l'inimmaginabile missione di morte.

(Red/Ats)

Mondo

Sopravvive all'Olocausto, a 102 anni incontra il nipote

Il resto della famiglia era stato deportato dal ghetto. Per decenni è stato convinto che fossero morti tutti, invece suo fratello si era salvato e aveva avuto un …

Mondo

A 280 km/h invece di 120

È successo a Neuenburg, in Germania, a 30 km dal confine svizzero, e il pirata della strada è un 18enne domicilato a Basilea Città. 

Mondo

È morto Malcom Young

È stato il chitarrista e fondatore, assieme ad Angus, degli AC/DC, noto gruppo musicale  …

Mondo

In beneficenza la Lamborghini del Papa

L'auto consegnata a Francesco dai vertici della casa automobilistica verrà battuta all'asta e il ricavato andrà a favore della realizzazione di tre …

Mondo

Da sogno a realtà: i veri supereroi

(FOTO E VIDEO) Il fotografo Josh Rossi ha donato superpoteri a sei bambini con gravi malattie e disabilità: "Sono le nostre debolezze che ci rendono forti".

Mondo

Bill Gates e la città smart nel deserto

Il "papà" di Microsoft avrebbe investito quasi 80 milioni di dollari per un'area in Arizona con l'obiettivo di costruire una cittadina, Belmont, basata …

Mondo

Il terzo "royal baby" atteso per aprile

Lo ha annunciato Kensington Palace, sottolineando che i duchi di Cambridge sono molto felici per la nuova maternità. Kate intanto continua a soffrire per le nausee.

Mondo

Addio ad Aldo Biscardi

Il noto giornalista sportivo italiano, che aveva creato la trasmissione "Il processo del lunedì", è scomparso a quasi 87 anni. Era ricoverato da qualche …

Mondo

Frida, il labrador simbolo di speranza

In Messico è una celebrità: ha 7 anni e lavora accanto ai soccorritori per ritrovare persone rimaste intrappolate sotto le macerie. Ha salvato finora 52 vite.

Mondo

È morto Gastone Moschin

L'attore italiano ha partecipato a molti film tra cui Amici Miei, il secondo capitolo de Il Padrino e Milano Calibro 9. 

Mondo

Treno deraglia in India, 4 morti

Sei carrozze sono uscite dai binari nello Stato settentrionale di Uttar Pradesh. Il bilancio delle vittime potrebbe peggiorare dato che ci sono anche 50 feriti.

Mondo

Malala ammessa a Oxford

L'attivista pakistana, premio Nobel per la Pace 2014, ha annunciato che studierà politica, filosofia ed economia.

Mondo

Melbourne è la città più vivibile al mondo

La seconda città più popolosa dell'Australia riceve il prestigioso riconosciemnto per il settimo anno consecitivo. Vienna al secondo posto.

Mondo

Addio al padre della nouvelle cuisine

È morto a 88 anni Christian Millau, fondatore in Francia delle guide ai ristoranti Gault & Millau.

Mondo

È morta Jeanne Moreau

Icona della Nouvelle Vague, l'attrice francese è stata ritrovata questa mattina senza vita nella sua casa di Parigi. Aveva 89 anni.

Mondo

Un iceberg gigante è partito dall'Antartide

È grande quanto la Liguria e il suo peso si aggirerebbe attorno ai 1000 miliardi di tonnellate. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg