Home > Mondo

Texas, liti famigliari dietro alla strage

06.11.2017 - aggiornato: 07.11.2017 - 00:15

Ci sarebbero dei dissidi con la suocera all'origine del massacro compiuto domenica da Devin Kelley nella chiesa battista di Sutherland Spring.

© EPA/LARRY W. SMITH
© Nick Wagner/Austin American-Statesman via AP

Ha soltanto 18 mesi la più giovane delle 26 vittime - tra cui fino a 14 sono bambini - nel massacro della chiesa battista a Sutherland Springs, piccolissima comunità del Texas sprofondata nel dolore dopo che un 26enne ex militare, Devin Kelley, ha aperto il fuoco domenica. Un gesto assurdo e incomprensibile alla base del quale pare vi fossero diverbi familiari: il killer aveva litigato con la suocera, era arrabbiato, le aveva inviato un sms minaccioso la mattina stessa della strage. La donna non era in chiesa ma tra i morti, è emerso in serata, c'è la madre della suocera, Lula Woicinski White, di 71 anni.

Kelley era un uomo pieno di rabbia, che prima di morire ha chiamato il padre, per l'ultima volta. Probabilmente prima di togliersi la vita - ritiene la polizia - nella consapevolezza aberrante di ciò che aveva appena fatto. Al padre ha detto che era stato colpito e che non credeva sarebbe sopravvissuto. 
Due uomini avevano infatti tentato di fermare la furia omicida di Devin fin dalla chiesetta che aveva preso d'assalto. Uno di loro è il 27enne Johnnie Langendorff, che si trovava nel paesino per incontrare la fidanzata quando si è imbattuto nel primo uomo che aveva aperto il fuoco contro Kelley, un passante che aveva impugnato la sua di pistola per fermarlo, e insieme lo hanno inseguito a bordo di un furgoncino. 
Il massacro però era già compiuto ed è una strage di bambini quella che resterà impressa per sempre nella memoria della piccola comunità di 400 anime, stretta attorno a quella chiesetta bianca ormai macchiata di sangue. Fino a 14 le piccole vittime, mentre la persona più anziana che ha perso la vita di anni ne aveva 77. C'è poi una famiglia completamente distrutta: otto dei suoi componenti sono rimasti uccisi.

Gli inquirenti non hanno considerato l'ipotesi terrorismo, né ritengono che il motivo sia razziale o religioso. Del killer un compagno di scuola dice che fosse "ateo" e "prendeva in giro chi credeva in Dio". Erano compagni di classe al liceo New Braunfels, la cittadina texana di cui Kelley era originario. "E' stato il primo ateo che ho incontrato. Aveva un figlio o due, una vita abbastanza normale, anche se ultimamente sembrava depresso", racconta l'ex compagno Patrick Boyce. 

Kelley aveva servito nell'Air Force americana, ma nel 2012 era stato deferito alla corte marziale e congedato due anni dopo per cattiva condotta. L'accusa era di maltrattamenti verso la moglie e il figlio. Episodio che potrebbe essere all'origine del rifiuto di riconoscergli il porto d'armi. Dal 2010 al momento del congedo aveva prestato servizio in una base in New Mexico. Aveva vissuto anche in Colorado, in una casa mobile a Colorado Springs nell'estate del 2014, quando fu accusato di crudeltà contro animali e sanzionato.
Manca però adesso l'ultimo tassello, l'episodio scatenante, che può aver portato questo 26enne texano ad armarsi fino ai denti - pur senza l'apposita licenza sembrerebbe - a vestirsi di nero, con un giubbotto antiproiettile e una maschera, ad imbracciare un fucile d'assalto e a riempire la sua auto di munizioni, per poi compiere l'inimmaginabile missione di morte.

(Red/Ats)

Mondo

Cittadinanza per l'eroe del Mali

Premiato l'uomo che si è arrampicato al quarto piano di un palazzo di Parigi per salvare un bambino.

Mondo

Charlotte e George paggetti alle nozze reali

I figli del principe William e Kate affiancheranno il principe Harry e Meghan nella cerimonia del loro matrimonio sabato 19 maggio. Con loro altre 5 damigelle e 3 paggi.

Mondo

Dopo 139 anni, inviato l'ultimo telegramma

In Francia Orange ha messo fine a questo servizio di comunicazione, ormai superato dall'arrivo delle nuove tecnologie. Nel mese di aprile ne sono stati inviati 1'382. …

Mondo

Morto il ragno più anziano al mondo

Si tratta di una femmina di Gaius villous, di ben 43 anni, scoperta nel 1974 nell'Australia sud-occidentale. L'esemplare è morto... per una puntura di vespa.

Mondo

Svelato il nome del terzo royal baby

Louis Arthur Charles. È questo il nome del terzo figlio di William e Kate nato il 23 aprile. Da oggi ha dunque il titolo di  "Sua Altezza Reale il …

Mondo

L'isola che chiude per rifarsi il lifting

Da oggi la famosa isola di Boracay non sarà più accessibile ai turisti per 6 mesi, durante i quali si aggiusteranno le infrastrutture e soprattutto il sistema …

Mondo

Dopo 30 anni rispunta un Chagall rubato

Il dipinto "Otello e Desdemona" del 1911 era stato sottratto nel 1988 dalla casa di una coppia di New York; ora è stato recuperato grazie alle indicazioni …

Mondo

Svezia o Svizzera? Anche i grandi sbagliano

Al debutto dell'azienda svedese Spotify in borsa, sulla sede di New York è stata erroneamente issata la bandiera svizzera. Errore che non è passato …

Mondo

Il deserto del Sahara avanza

La superficie dell'area desertica è aumentata del 10% negli ultimi 100 anni. Ma potrebbe non essere l'unico.

Mondo

Turismo incivile a Venezia

Sarebbero svizzeri i due turisti che hanno ballato nudi nel campo di San Giacometto. Il gesto dei due giovani in preda ai fumi dell'alcol è stato filmato e …

Mondo

Stazione spaziale cinese disintegrata

Una palla di fuoco nella notte e il satellite di Pechino s'è distrutto durante il rientro. Allarme rientrato, i frammenti sono caduti nel Pacifico

Mondo

Addio a Linda Brown, la paladina dei diritti

Si è spenta in Kansan a 76 anni. Nel 1954 il suo caso portò a una sentenza della Corte suprema degli Stati Uniti che abolì la segregazione razziale nelle …

Mondo

Il più giovane capo al mondo è a San Marino

Dal 1. aprile la Repubblica di San Marino viene guidata, come Capitano Reggente, da un ragazzo di 27 anni, Matteo Ciacci, nato il 5 maggio del 1990. 

Mondo

Addio a Sudan, la sua specie è ora a rischio

(LE FOTO) È morto l'ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschio, che viveva nella riserva di Ol Pejeta Conservancy in Kenya; ora rimangono solo due femmine …

Mondo

Acqua alta da record a Venezia

La punta massima di marea sul medio mare ha raggiunto i 110 cm: un'altezza non usuale in questo periodo dell'anno. 

Mondo

Addio a Hubert de Givenchy

Il celebre stilista, mito della Haute Couture, si è spento a 91 anni. È noto per aver lanciato l'omonima maison e aver vestito attrici come Audrey Hepburn.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg