Home > Mondo

«Tra le macerie, il tempo della misericordia»

Dopo una breve tregua, la guerra è tornata ad Aleppo. Nella zona di Azizieh, il quartiere cristiano dove vive padre Ibrahim, il 16 gennaio, cinque missili fabbricati con bombole di gas GPL sono caduti poco lontano dalla nostra chiesa.

"Questi missili sono terribili, perché cadono sui civili e sulle case, distruggendo tutto e mettendo a dura prova chi tenta di rimanere a vivere in una città dove non è rimasto niente di “normale” - racconta il francescano. "Poiché le case ed anche gli edifici sono molto vicini gli uni agli altri, queste bombe causano un doppio effettodevastando interi quartieri". IL RACCONTO