Home > Mondo

Trump si scaglia contro l'Obamacare

12.10.2017 - aggiornato: 12.10.2017 - 21:55

Il presidente USA inizia lo smantellamento della riforma sanitaria di Obama. Una misura che agevolerà, secondo il Tycoon, milioni di persone.

Frustrato dall'imbarazzante incapacità del Grand Old Party di smantellare e sostituire l'Obamacare al Congresso, dove i repubblicani controllano entrambe le Camere, il presidente Usa Donald Trump ha deciso di agire da solo usando sino in fondo tutti i suoi poteri per picconare la riforma sanitaria del suo predecessore.
Così oggi, per tentare di mantenere una delle sue prime promesse elettorali, ha firmato alla Casa Bianca un ordine esecutivo che a suo avviso agevolerà "milioni e milioni di persone" e che aumenterà competizione, opzioni e accesso, diminuendo i costi delle polizze, senza oneri per il governo federale. Tra le misure la possibilità di acquistare una assicurazione medica al di fuori degli Stati di residenza. Migliaia di piccole aziende potranno inoltre formare associazioni per avere lo stesso potere contrattuale delle grandi aziende. L'amministrazione, ha proseguito, esplorerà anche la possibilità di piani assicurativi a breve termine, di durata limitata.
Si tratta di "primi passi", con effetti che probabilmente si vedranno non prima di un anno, senza grosse conseguenze quindi sui rinnovi delle polizze dell'Obamacare previsti all'inizio di novembre. La Casa Bianca, del resto, ha spiegato il tycoon, intende continuare a fare pressioni sul Congresso per concludere la cancellazione e la sostituzione dell'Obamacare "una volta per tutte".
L'amministrazione Trump continua intanto a viaggiare sulle montagne russe, tra crescenti contrasti interni, un partito che gli volta le spalle sempre più spesso, le incognite delle sue decisioni sull'Iran e sulla Corea del nord, nonché sull'accordo commerciale Nafta con Canada e Messico. Lo stesso ex chief strategist Steve Bannon ritiene che Trump abbia solo il 30% di chance di restare alla Casa Bianca sino alla fine del mandato.
Ad aumentare le tensioni oggi l'annuncio della clamorosa uscita dall'Unesco per il suo "pregiudizio anti Israele" e la minaccia di abbandonare Porto Rico a sé stessa nel mezzo della grave crisi umanitaria provocata dal passaggio dell'uragano Maria. "La rete elettrica era un disastro prima dell'uragano", ha twittato il presidente americano, "e noi non possiamo tenere lì l'esercito, la protezione civile e i soccorritori per sempre". "Sarà il Congresso a decidere quanti soldi stanziare per la ripresa", ha aggiunto, nel giorno in cui la Camera è chiamata a votare un pacchetto di aiuti per 36,5 miliardi di dollari per Stati e territori americani colpiti recentemente dagli uragani, dal Texas alla Florida, dalle isole Vergini a Porto Rico.
E proprio Porto Rico, dove il numero dei morti è arrivato a 45, rischia di essere il primo grande fallimento dell'amministrazione Trump: a tre settimane dall'uragano, l'isola è ancora in piena emergenza, sanitaria e logistica (89% della popolazione senza elettricità, la metà senza acqua potabile e servizio telefonico).
Nella sua visita il tycoon è stato tutto tranne che empatico, lanciando addirittura pacchi di carta assorbente come un Babbo Natale. Il presidente conta forse sul fatto che i portoricani, pur essendo americani, non votano per la Casa Bianca. Ma dimentica che in decine di migliaia, tra crisi economica e uragani, potrebbero decidere di trasferirsi in Usa, probabilmente nella vicina Florida, votando a tutti gli effetti nello Stato più in bilico da 20 anni, con scarti tra repubblicani e democratici intorno all'1%.

Ats
 

Mondo

Il terzo "royal baby" atteso per aprile

Lo ha annunciato Kensington Palace, sottolineando che i duchi di Cambridge sono molto felici per la nuova maternità. Kate intanto continua a soffrire per le nausee.

Mondo

Addio ad Aldo Biscardi

Il noto giornalita sportivo italiano, che aveva creato la trasmissione "Il processo del lunedì", è scomparso a quasi 87 anni. Era ricoverato da qualche …

Mondo

Frida, il labrador simbolo di speranza

In Messico è una celebrità: ha 7 anni e lavora accanto ai soccorritori per ritrovare persone rimaste intrappolate sotto le macerie. Ha salvato finora 52 vite.

Mondo

Messico: i morti sono oltre 90

Ancora provvisorio il bilancio delle vittime del sisma

Mondo

È morto Gastone Moschin

L'attore italiano ha partecipato a molti film tra cui Amici Miei, il secondo capitolo de Il Padrino e Milano Calibro 9. 

Mondo

Treno deraglia in India, 4 morti

Sei carrozze sono uscite dai binari nello Stato settentrionale di Uttar Pradesh. Il bilancio delle vittime potrebbe peggiorare dato che ci sono anche 50 feriti.

Mondo

Malala ammessa a Oxford

L'attivista pakistana, premio Nobel per la Pace 2014, ha annunciato che studierà politica, filosofia ed economia.

Mondo

Melbourne è la città più vivibile al mondo

La seconda città più popolosa dell'Australia riceve il prestigioso riconosciemnto per il settimo anno consecitivo. Vienna al secondo posto.

Mondo

Addio al padre della nouvelle cuisine

È morto a 88 anni Christian Millau, fondatore in Francia delle guide ai ristoranti Gault & Millau.

Mondo

Brasile, si vota l'impeachment

Mercoledì il Parlamento del Brasile voterà sull'incriminazione del presidente Michel Temer.
Mondo

È morta Jeanne Moreau

Icona della Nouvelle Vague, l'attrice francese è stata ritrovata questa mattina senza vita nella sua casa di Parigi. Aveva 89 anni.

Mondo

Un iceberg gigante è partito dall'Antartide

È grande quanto la Liguria e il suo peso si aggirerebbe attorno ai 1000 miliardi di tonnellate. 

Mondo

Nuove sanzioni a Pyongyang

Ma la Corea del Nord continua i lavori per il suo arsenale nucleare.

Mondo

Un meteorite nei cieli del nord Italia

Il frammento di roccia, raggiungendo l'atmosfera terrestre, ha illuminato la notte, lasciando dietro di sé una scia verdastra e, secondo alcuni, anche dei …

Mondo

In 600mila alla Parata degli immortali

(LE FOTO) Record di presenze alla marcia di Mosca in cui cittadini sfilano con i ritratti dei parenti che hanno combattuto la seconda guerra mondiale. Presente anche Putin.

Mondo

Autostrade italiane: sciopero dei casellanti

Da lunedì sera alle 22.00 fino a martedì alle 22.00, possibili disagi.

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg