Home > La web serie ticinese che conquista il mondo

La web serie ticinese che conquista il mondo

12.10.2016 - aggiornato: 12.10.2016 - 17:55

Si tratta di "Arthur", incentrata su un affascinanate serial killer che cerca di abbandonare il "vizio" di uccidere, e vincitrice di numerosi premi. L'intervista al produttore.

di Chiara Tomasini

Ad un anno dal suo esordio, il primo episodio è andato in onda sul sito della RSI il primo ottobre del 2015, la web serie Arthur sta conquistando decine di premi in tutto il mondo. La serie con protagonista l’affascinante serial killer (interpretato da un bravissimo Ettore Nicoletti) che cerca di abbandonare il vizietto di uccidere, è in testa alla classifica mondiale delle serie per il web, la “Web Series World Cup 2016”. 

Ciò che colpisce maggiormente, è il fatto che Arthur - serie vincitrice l’anno scorso di un bando di concorso indetto dalla SSR-SRG e che vanta sia un produttore (Alberto Meroni) che un regista (Nick Rusconi) ticinesi - abbia conquistato i maggiori riconoscimenti nei concorsi di tutto il mondo. Basti pensare che lo scorso luglio ha vinto il premio come Miglior Serie Web e Miglior Sceneggiatura al “Festival International de Series Web de Medellin”, in Colombia, mentre a maggio si è aggiudicata il premio per la miglior regia e per la Miglior Web Serie drammatica al “Webfest” di Toronto, in Canada.

Diversi sono poi i riconoscimenti conquistati in Italia: ai “Web Awards” di Roma la serie ha ricevuto ben 25 nominations, vincendo cinque premi tra i quali Miglior Serie Horror e Miglior Attore di una Serie Horror a Ettore Nicoletti, mentre al “Sicily Web Fest” ha trionfato come Miglior Serie e Ettore Nicoletti come Miglior Attore. Il produttore Alberto Meroni (già regista e produttore del film La Palmira) ci ha spiegato come funziona il mondo delle serie web e che valore hanno premi e classifiche. 
 

“Arthur” è in cima alla classifica mondiale delle web series. Di cosa si tratta?

È una classifica che esiste da due anni e comprende il circuito di festival che rappresentano il genere, ancora nuovo, delle web series. Si tratta di un prodotto innovativo, basti pensare che il festival più vecchio ha festeggiato quest’anno i suoi primi 7 anni. Nonostante sia così recente, la classifica è diventata un punto di riferimento per il mercato. Siamo primi dalla terza settimana della graduatoria e ne siamo molto felici. All’inizio mi sembrava quasi un gioco, ora che siamo sul finale ho capito quanto sia seria.

In che senso?

Grazie ad essa abbiamo ricevuto decine e decine di richieste da reti tv di tutto il mondo che sono interessate ad acquistare Arthur. Diversi canali hanno bisogno di serie brevi e questa classifica offre loro sul piatto una preselezione di prodotti sul web.

Quali sono i rischi di una serie che viene diffusa gratuitamente sul web? 

Una web serie non è redditizia a meno che non ci sia uno sfogo verso le reti tv, dunque inizialmente è un investimento a fondo perso, perché nessuno paga per vederla. Ma qualunque prodotto audiovisivo è destinato a un pubblico: una web serie può entrare nell’intrattenimento mobile sullo stile della distribuzione online operata, ad esempio, da Netflix. 

Il concorso a premi collegato alla serie l’anno scorso ha favorito la sua diffusione? 

Il gioco è stato sicuramente un mezzo per lanciare la serie, una  strategia di marketing che ha aiutato ad aumentare i click e la visibilità. Con un maggior numero di click sale anche il ranking online e questo permette di diventare un fenomeno non solo locale. 

Cosa che ad “Arthur” è  effettivamente riuscita...

Sì, sicuramente è un buon esempio di un prodotto della Svizzera italiana che riesce a travalicare frontiere linguistiche e geografiche.

 

Per vedere o rivedere tutti gli episodi di Arthur basta andare sul sito della RSI all’indirizzo: http://www.rsi.ch/web/serie/cultura/arthur/ 

Tuttalatele

I 90 anni del GdP in un documentario

I personaggi e i fatti che hanno contribuito alla crescita dell'unico quotidiano cattolico rimasto in Svizzera. In onda mercoledì alle 22 su TeleTicino.

Tuttalatele

La web serie ticinese che conquista il mondo

Si tratta di "Arthur", incentrata su un affascinanate serial killer che cerca di abbandonare il "vizio" di uccidere, e vincitrice di numerosi premi. L' …

Tuttalatele - Angela Lansbury

«Non sono mai stata nota per la mia bellezza»

Per tutti è l’inossidabile "signora in giallo", ma la carriera di Angela Lansbury, che domani spegne 90 …

Tuttalatele

Quando il divano chiama....

Cosa non perdersi in tv questa settimana, a cura di De Viso.

Tuttalatele - A mio gusto

La lotta svizzera dal Brünig

I consigli della De Viso sul palinsesto TV di questa settimana.

Tuttalatele

“L’è tüt un bisness”, sarà vero?

Consigli sui programmi tv della settimana.

Tuttalatele

Non solo Expo: nuova serie e documentari

Nella Rubrica "A mio gusto" di De Viso, tutti i consigli su cosa vedere in tv questa settimana.

 
Tuttalatele - A mio gusto

Sacra Sindone e documentari

Ecco cosa non potete perdervi questa settimana in tv. I consigli di De Viso.

Tuttalatele - A mio gusto

Un viaggio alla scoperta di Dante

Prepariamoci ad una settimana televisiva densa di programmi. Ecco i consigli della rubrica "A mio gusto" di De Viso.

Tuttalatele

Buona Pasqua (anche ) in TV

Consigli Tv per la settimana.

Tuttalatele

La passione del venerdì in musica

Consigli TV per la settimana. 

Tuttalatele - "Il perfetto giornalista politico"

Avvocati del diavolo, ma... a fin di bene

Come si conduce un buon dibattito politico in tv? I candidati conoscono già le domande? E quando succede che l’ospite “va nel pallone”... che si fa? In …

Tuttalatele - "Il perfetto candidato"

I trucchi del mestiere per convincere chi guarda

Con l’esperta di comunicazione Cristina Carcano abbiamo provato a formulare una sorta di prontuario del perfetto candidato politico in tv. Sì a sorridere e a …

Tuttalatele

Braccialetti rossi, sport e...elezioni

I consigli tv per la settimana di De Viso. 

Tuttalatele

Votazioni e cinema di casa nostra

Nella Rubrica "A mio gusto" di De Viso, tutti i consigli su cosa vedere in tv questa settimana. 

Tuttalatele - Il fenomeno Agon Channel

La tv a basso costo dall’Albania per l’Italia

Con il professor Giuseppe Richeri proviamo a inquadrare Agon Channel, la rete tv che nasce in Albania, ma è destinata al pubblico italiano. …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg