Home > Rubriche > Il minuto della Premier League

Trasformare Wembley in un'opera di Kandinskij

21.04.2017 - aggiornato: 04.05.2017 - 13:37

Una fotografia e un filtro per diversi stadi d'Inghilterra. Perché, grazie alla tecnologia, le vostre foto possono diventare  come per magia dei Kandinskij o dei Munch.

Stamford Bridge (Londra)

© gpusti

Craven Cottage (Londra)

© gpusti

St. James' Park (Newcastle)

© gpusti

Wembley (Londra)

© gpusti

Wembley (Londra)

© gpusti

Boleyne Ground (Londra)

© gpusti

Etihad Stadium (Manchester)

© gpusti

Anfield (Liverpool)

© gpusti
© gpusti

City Ground (Nottingham)

© gpusti

Old Trafford (Manchester)

© gpusti

Anfield (Liverpool)

© gpusti

di Gianluca Pusterla

 

Al giorno d'oggi, con l'avvento degli smartphone, tutti noi possiamo trasformarci come per magia in un fotografo (un discorso che fa imbufalire la categoria, ma tant’è). Basta un cellulare, scattare una foto e il gioco è fatto. Apple, Samsung, Huawei e gli altri competitors fanno a gara per integrare la fotocamera più performante. E il risultato è eccezionale, con foto di altissima qualità. Il tempo dei rullini fotografici e delle camere oscure sembra il Medioevo. Alcuni, però, abusano di questo privilegio, intasando i social network e internet in generale con foto che eviteremmo volentieri. È il caso, per esempio, delle sette portate del pranzo pasquale o dell'immagine per mostrare che ha iniziato a nevicare.

Altri, invece, riescono a realizzare degli scatti notevoli, che è un piacere vedere. Personalmente non sono un grande amante delle foto, o meglio, ne faccio poche, ma quelle che ho le custodisco gelosamente, nel mio personalissimo album dei ricordi. Una foto delle vacanze, una di una cena con degli amici speciali, una ricorrenza... e via discorrendo. Ovviamente la maggior parte delle fotografie sul mio cellulare sono a tema sportivo (strano eh?). 

In soccorso dei fotografi imbranati come il sottoscritto ci sono delle applicazioni che migliorano le foto. Ce ne sono davvero di tutti i tipi, e spendendo qualche franchetto si possono scaricare dei programmini eccezionali. La mia preferita è Prisma, che è pure gratuita. Questa app ha ottenuto un successone, tanto che nella prima settimana dalla sua uscita (nel 2016) è stata scaricata da più di un milione di utenti. Cosa fa? Prisma applica dei filtri ispirati ad artisti e opere famose per trasformare gli scatti in quadri. Questa descrizione non rende giustizia all’app. Non si tratta di semplici effetti, ma di un sistema basato sull’intelligenza artificiale, che elabora singolarmente ogni foto per ottenere il miglior risultato possibile. In sostanza, vi basta scattare una foto (anche bruttina) e applicarle un filtro ispirato a grandi opere di artisti riconosciuti a livello planetario. Potete farvi un selfie e "correggerlo" sfruttando l'autoritratto di Vincent Van Gogh, il celebre Urlo di Munch e tante altre. Le vostre foto, forse in origine scialbe e senza costrutto, diverranno come per magia dei Kandinskij o dei Munch, oppure dei Hokusai o addirittura dei Chagall. Hai detto poco...

Ma cosa c'entra tutto ciò con il calcio inglese? Finora nulla, ma almeno racimolerete qualche "like" in più in Facebook se seguirete il mio consiglio. Ora arrivo al punto: ho modificato una fotografia (da me scattata) per ogni stadio in cui sono stato in Inghilterra. Cosa ve ne pare del risultato?

 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg