Home > Sport > Ciclismo

Pantani non si è suicidato, probabile omicidio

02.08.2014 - aggiornato: 24.06.2016 - 12:45

A 10 anni dalla morte del campione di ciclismo Marco Pantani la Procura apre un'inchiesta per omicidio. L'ipotesi è che il 'Piratà non sia deceduto "come conseguenza accidentale di overdose", ma che sia stato ammazzato.

(KEYSTONE/EPA PHOTO/AFP/PIERRE ANDRIEU) 

Si indaga per omicidio nella morte di Marco Pantani, il campione di Cesenatico trovato privo di vita nella camera del residence 'Le Rosè a Rimini la sera di San Valentino di dieci anni fa, 14 febbraio 2004.

I genitori non hanno mai creduto all'ipotesi del suicidio, la mamma Tonina Belletti lo ha ribadito in tante circostanze e interviste, ha presentato esposti assistita dall'avvocato Antonio De Rensis, e ora la Procura ha riaperto il caso. L'ipotesi è che il 'Piratà non sia deceduto "come conseguenza accidentale di overdose", come fu stabilito in origine, ma che sia stato ammazzato.

In particolare a persuadere il procuratore capo Paolo Giovagnoli sarebbe la perizia medico legale eseguita per conto della famiglia dal professor Francesco Maria Avato: "Le ferite sul corpo di Marco Pantani - scrive, secondo quanto riporta "La Repubblica" - non sono autoprocurate, ma opera di terzi". 
"La Gazzetta dello Sport" rileva che il campione, vincitore di Giro d'Italia e Tour de France nel '98, sarebbe stato picchiato e costretto a bere la cocaina mentre era nella propria stanza d'albergo; le grandi quantità di stupefacente trovate nel suo corpo si possono assumere solo se diluite in acqua. 

La nuova ipotesi della Procura, a quanto trapela, sarebbe quella di 'omicidio con alterazione del cadavere e dei luoghì. Il fascicolo dell'indagine bis, su cui vige un riserbo assoluto, è stato affidato al pubblico ministero Elisa Milocco; è stato iscritto nel registro delle notizie di reato e al momento non ci sono indagati.

"Sulla morte di Marco ho ancora tanti dubbi che vorrei fossero chiariti", aveva detto la mamma in una recente intervista. "Ho letto i faldoni del Tribunale e ci sono scritte cose non vere. Marco non era solo nel residence; con lui potevano esserci più persone. Ha chiamato i carabinieri, parlando di persone che gli davano fastidio, e dopo un'ora è stato trovato morto. Nella sua stanza sono stati trovati alcuni giubbotti che aveva lasciato a Milano, dal momento che, quando era arrivato in quell'albergo, non aveva bagaglio. Chiedo la riapertura del processo perché voglio spiegazioni, ricevere risposte. Secondo me Marco aveva pestato i piedi a qualcuno, perché lui quello che pensava diceva: parlava di doping, diceva che il doping esiste". 

"Marco non tornerà mai - aggiungeva, tutt'altro che rassegnata - ma io aspetto ancora la verità, su Rimini come su Madonna di Campiglio". Il 10 novembre di tre anni fa la Cassazione aveva assolto "perché il fatto non costituisce reato" il presunto pusher di Pantani, imputato di averne provocato la morte con la vendita di cocaina purissima. 

 

(ats)

Ciclismo - Premio

Mendrisio d'Oro a Nino Schurter

La Giuria del prestigioso premio ha deciso di eleggere il biker grigionese - Premio alla carriera a Cancellara - Mendrisio d'Argento a Marc Hirschi

Ciclismo - Tour de France

Cancellara delude nella cronometro

Il bernese non ha vissuto una grande giornata, piazzandosi solamente 23esimo. Vince il belga Dumoulin. Ottimo affare di Froome che si piazza secondo.

Ciclismo - Tour de Suisse

Atapuma re del Gottardo

Il colombiano si è imposto nella quinta tappa del Tour de Suisse con arrivo a Carì. Maglia gialla a Latour.

Ciclismo - Incidente

Morto il ciclista belga Demoitié

Il giovane atleta 25enne era stato travolto da una moto dopo essere caduto durante la corsa Gent-Wevelgem che si è svolta domenica. Sulla vicenda è stata aperta …

Ciclismo - Evento

Il Tour de France farà tappa a Berna

La Grande Boucle arriverà nella capitale il 18 luglio dopo aver attraversato il Giura. Grande entusiasmo delle autorità cittadine che prevedono …

Ciclismo - USA

Battuto il record dell'Ora femminile

L’americana Evelyn Stevens ha centrato il nuovo record dell’Ora su pista, portandolo a 47,980 km.

Ciclismo - Canton Turgovia

Ubriaco al volante, a processo Jan Ullrich

Il 41enne ex campione tedesco di ciclismo dovrà rispondere alla giustizia dell'incidente provocato nel maggio dello scorso anno a …

Ciclismo - Tour de France

L’impresa di Rodriguez sui Pirenei

Lo spagnolo vince in solitaria la dodicesima tappa della Grande Boucle – La maglia gialla resta sulle spalle del britannico Froom.

Ciclismo

Ivan Basso sorridente dopo l'operazione

L’intervento per l’asportazione del tumore. Il ciclista ringrazia in un tweet l'equipe medica del San Raffaele di Milano. 

Ciclismo

La cronometro a squadre va alla BMC

La squadra detentrice del titolo mondiale di specialità, sul traguardo di Plumelec, ha preceduto Sky e Movistar. Ai vertici della classifica generale del Tour de France …

Ciclismo - Tour de France

Vuillermoz fa sua l'ottava tappa

Il francese ha staccato i rivali nell'attesissimo arrivo in salita. Froome conserva la maglia gialla.

Ciclismo - Tour de France

L’immancabile firma di Cavendish

La Gran Bretagna scalza la Germania dal Tour de France: Cavendish batte Greipel e Froome sostituisce (in giallo) Martin.

Ciclismo - Tour de France

La Grande Boucle parla tedesco

Seconda vittoria in questa edizione per Greipel, che allo sprint beffa Sagan e Cavendish – Maglia gialla sempre sulle spalle di Martin.

Ciclismo - Tour de France

Tony Martin si prende tappa e maglia gialla

Il tedesco della Etixx ha chiuso davanti a tutti a Cambrai – Crolla Pinot.

Ciclismo - Tour de Suisse

L'ottava tappa è di Lutsenko

Per il corridore kazako dell'Astana (che ha distaccato Jan Bakelants di 1") è la terza vittoria della carriera, la prima …

Ciclismo - Bienne

Sagan accelera, vince e raggiunge i due “K”

Eguagliati Kübler e Koblet per successi di tappa al Tour de Suisse.

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg