Home > Sport > Olimpiadi

Rio de Janeiro saluta le Paralimpiadi

19.09.2016 - aggiornato: 19.09.2016 - 10:57

Sono terminate con una coloratissima cerimonia di chiusura le Paralimpiadi brasiliane. 5 le medaglie per la Svizzera, grazie soprattutto agli exploit di Marcel Hug.

© AP Photo/Leo Correa

Si sono concluse la notte scorsa le15esime Paralimpiadi estive di Rio de Janeiro, le prime – come per le Olimpiadi – a svolgersi in America latina.

Dopo 11 giorni di competizioni dominate dalla Cina (capace di conquistare 239 medaglie!) la fiamma olimpica è stata spenta alle 22:25 locali al termine di una sontuosa e coloratissima cerimonia di chiusura.

Lo spettacolo era iniziato due ore prima, con le note del chitarrista Honatha Bastos, nato senza braccia, ed è proseguito con una gioiosa parata di musiche, costumi e tradizioni carioca.

La gioia ha lasciato quindi brevemente spazio alla memoria, quando i presenti hanno osservato un minuto di silenzio in onore del ciclista iraniano Bahman Golbarnezhad, deceduto durante una competizione sabato.

In totale ai Giochi hanno preso parte 4'350 atleti provenienti da 159 nazioni differenti.

Bottino tutto sommato dignitoso per la selezione svizzera, capace di conquistare 5 medaglie, in buona parte grazie allo strepitoso Marcel Hug, che a Rio ha ottenuto ben 2 argenti e 2 ori.

Il prossimo appuntamento con Olimpiadi e Paralimpiadi sarà per Tokyo 2020.

(Red/Ats)

Olimpiadi - Premi

Tra i giornalisti veterani uno svizzero

Peter A. Frei è risultato secondo solo all'italiano Giuliano Bevilacqua per la maggiore presenza ai giochi olimpici. A lui un premio speciale.

Olimpiadi - Rio 2016

Giulia Steingruber portabandiera svizzera

La ginnasta sangallese è la prima donna dopo 28 anni a portare il vessillo nei Giochi estivi.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg