Home > Sport > Sci

La prima volta di Beatrice: «C’è grande emozione»

07.01.2016 - aggiornato: 24.06.2016 - 11:36

Al cancelletto di partenza della discesa di Zauchensee saranno presenti ben due ticinesi. A fare compagnia alla “solita” Gut ci sarà infatti anche Beatrice Stalvedi.

La 20enne bleniese è pronta a debuttare in Coppa del Mondo. (foto Keystone)

di Nicola Martinetti

 

A dicembre il rientro in Coppa Europa con un ottavo posto nel super G di Kvitfjell, in Norvegia, dopo che un brutto infortunio al ginocchio le aveva di fatto compromesso la stagione 2014/2015 ancora prima di iniziare a gareggiare. A gennaio la prima convocazione per la Coppa del Mondo. Per Beatrice Stalvedi il 2016 non poteva iniziare meglio. La nativa di Ghirone (Val di Blenio) parteciperà infatti alla discesa in programma sabato nella località austriaca di Zauchensee. Una convocazione che premia il duro lavoro svolto negli ultimi anni, iniziato con la decisione di frequentare la scuola per sciatori d’élite a Davos.

Una scelta che la 20enne bleniese rifarebbe: «Era la cosa giusta da fare, trasferendomi a Davos ho potuto migliorarmi sotto moltissimi aspetti. Prima di tutto essendo via da casa ho imparato a essere più indipendente, inoltre ho appreso il tedesco. La scuola è ben strutturata e ti permette di crescere in vari ambiti, sia sportivi che personali».

 

Nel settembre del 2014 la tua carriera ha però dovuto interrompersi a causa di un brutto infortunio...

 

Mi sono infortunata ai legamenti crociati anteriori del ginocchio a settembre e ho dovuto subire un’operazione. Ho eseguito la riabilitazione a Zurigo, nel centro di Swiss Ski e a Davos, grazie ai fisioterapisti con i quali collaboravo in Grigioni. In questo modo ho potuto concentrarmi un po’ anche sulla scuola, senza lo stress delle competizioni. Nel luglio del 2015, dopo 10 mesi, ho rimesso gli sci sullo Stelvio ed è stato fantastico. Da lì in avanti non ho quasi mai più avuto problemi con il ginocchio, se non qualche risentimento qua e là.

 

Grazie a una preparazione proseguita senza intoppi ti sei presentata pronta ai cancelli di partenza della Coppa Europa 2015/2016...

In estate sono riuscita ad allenarmi senza problemi, riuscendo a seguire il programma di preparazione richiesto. La Coppa Europa è partita subito col botto, ho infatti terminato il primo super G all’ottavo posto... Non male considerando che nei due anni precedenti ero arrivata al massimo venticinquesima! 

 

In settimana ti è stato comunicato che debutterai in Coppa del Mondo questo weekend, in discesa a Zauchensee... Cosa hai provato? Cosa ti aspetti?

Ero naturalmente entusiasta e un po’ emozionata. Mi aspetto principalmente di fare esperienza, vedere come si comportano le grandi atlete e vivere un po’ l’ambiente. Inoltre fra una settimana dovrò competere sempre qui ma in Coppa Europa, dunque è una buona occasione per imparare a conoscere bene il tracciato.

 

Sei stata convocata nonostante ci fossero altre atlete rossocrociate posizionate meglio di te nella generale di Coppa Europa... Come mai secondo te?

Nelle gare disputate ho dimostrato del potenziale nelle discipline veloci e credo che sia questa la ragione per la quale la federazione abbia deciso di darmi una chance in discesa.

 

In Austria troverai anche un’altra atleta ticinese: Lara Gut. Che rapporto hai con Lara? 

Lei è arrivata qui soltanto ieri sera, mentre io ho preferito giungere con qualche giorno di anticipo. Io e lei ci sentiamo ogni tanto, abbiamo un rapporto di amicizia. Dopo l’infortunio al ginocchio mi ha subito scritto e il suo messaggio mi ha dato grande motivazione. Mi ha fatto davvero piacere.

 

A rappresentare il Ticino non c’è però solo Lara, ma anche gli allenatori Ivano Nesa e Daniele Petrini... Quanto è importante la loro presenza?

È sicuramente molto importante. Anche se ho imparato il tedesco e riesco a comunicare tranquillamente con il resto dello staff è comunque bello poter parlare la propria lingua con qualcuno. Mi permette di esprimermi al meglio e il feeling è sicuramente maggiore.

 

Quali sono invece i tuoi obiettivi al termine di questo weekend?

Tornerò a gareggiare in Coppa Europa, dove voglio essere competitiva nelle discipline veloci, provando ad andare a podio. Dopodiché ci saranno i Mondiali Juniori di Sochi, ai quali voglio ben figurare.

 

Guardando invece un po’ più in là è difficile non fare un pensiero ai Mondiali casalinghi di St. Moritz, che avranno luogo nel 2017...

Saranno un obiettivo per la prossima stagione, ma preferisco fare un passo alla volta senza pensare troppo in là. Per ora sono focalizzata su questo weekend e sulla Coppa Europa.

 

 

Sci

Grande festa per Beat Feuz

(LE FOTO) Il campione del mondo di discesa è stato accolto da 400 persone, con grande affetto e gioia, a Bumbach (BE), suo villaggio natale. Oggi vive a Innsbruck.

Sci - St. Moritz

Didier Cuche si laurea maestro di sci

L'ex campione neocastellano, dopo un corso intensivo di due settimane, ha superato a St. Moritz l'esame per diventare maestro di sci.

Sci - Coppa del mondo

La Svizzera trionfa nel Team Event

Altro successo rossocrociato nelle finali di Coppa del mondo a St. Moritz. È il terzo anno consecutivo che la Svizzera vince la competizione.

Sci - Kvitfjell

Feuz quinto in Norvegia

Sul podio sono invece saliti l'italiano Dominik Paris, il francese Valentin Giraud Moine e lo statunitense Steven Nyman.

Sci - Slalom di Jasna

Alla Shiffrin la prima manche, fuori Lara Gut

La statunitense ha dominato. Seconda la slovena Zuzulova a 1''67. Terza la svizzera Holdener.

Sci - Coppa del Mondo

Lara Gut: «Peccato per il nostro duello»

La sciatrice di Comano si dice dispiaciuta per la fine della stagione in Coppa del Mondo di Lindsey Vonn. La ticinese è seconda in classifica a soli 28 punti dalla …

Sci - Coppa del mondo

Beat Feuz sul podio a Chamonix

L'elvetico si è piazzato terzo dietro a Steven Nyman. Sul podio più alto Dominik Paris, alla sua quinta vittoria.

Sci - Slalom

Neureuther vince, Kristoffersen solo settimo

In Giappone primo successo stagionale per lo slalomista tedesco. Il leader della Coppa del mondo Krostoffersen lontano dal podio. Primo degli svizzeri Daniel Yule, nono.

Sci - Gara femminile

Crans-Montana, rimandata la discesa

Caduto oltre mezzo metro di neve nella notte. La discesa domenica alle 10.30. Nonostante il lavoro degli addetti al tracciato, infatti, …

Sci

Crans Montana, muore un medico austriaco

Michael Sachs seguiva la nazionale femminile in vista della gara di discesa valida per la coppa …

Sci - Coppa del mondo

Lara Gut si impone a Garmisch

La 24enne di Comano  rifila 15 centesimi alla Rebensburg e 23 centesimi alla Vonn, interrompendone lo strapotere dimostrato nelle utlime prove.

Sci - Coppa del mondo

Feuz a un passo dal podio in Corea

L'elvetico si è classificato quinto a 0''08 dal terzo classificato nella discesa di Jeongseong, vinta da Jansrud.

Sci - Gigante

Vonn e Gut fuori, vince Rebensburg

La tedesca ha vinto il gigante di Moribor  in 2'29"82 con un vantaggio di 0"32 su Ana Drev e di 0"34 su Tina …

Sci - CdM

Ennesimo scherzetto di Kristoffersen

Hirscher si deve accontentare del secondo posto nello slalom di casa ma aggiunge punti alla sua classifica, sempre a caccia di Svindal (ora fuori dai giochi).

Sci - Super G

Gut seconda, dietro una Vonn scatenata

La brillante prestazione della 24enne di Comano non è bastata a tenere dietro una Lindsey Vonn in gran forma. La sciatrice rossocrociata mantiene comunque il vantaggio …

Sci - Discesa femminile

Vonn senza rivali a Zauchensee

La statunitense si è imposta con un vantaggio di un secondo sulla seconda classificata, la canadese Yurkiw. Lara Gut fuori a metà della prima manche. Scalvedi …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg