Home > Sport > Tennis

Svindal e i francesi al top, Lara pronta nelle Dolomiti

23.01.2016 - aggiornato: 23.01.2016 - 12:04

Nel super G Aksel Lund Svindal ha festeggiato la sua settima vittoria in stagione. La combinata invece è andata a Pinturault, sul gradino più alto di un podio tutto transalpino. A Cortina, c’è una discesa (oggi) e un super G.

(KEYSTONE/Jean-Christophe Bott)

È passato dalla gioia per il successo all’amarezza dell’eliminazione nel giro di alcune ore, Aksel Lund Svindal. Ma intanto, in vetta alla generale, ha allungato ancora su Hirscher, ieri in “giornata no”, lontano nel super G e out – pure lui – nello slalom pomeridiano valido per la combinata. Ben più di una magra consolazione, per il norvegese, che ora conta 107 punti di vantaggio sull’austriaco (che ha inforcato tra i paletti stretti). Q

 

uest’inverno, Svindal è già a quota sette vittorie in nove gare: un mostro, insomma. Una supremazia, la sua, che è in fondo quella dei norvegesi, vincitori di 12 gare sulle 20 disputate sin qui. Al termine della prova mattutina, vinta, ha dichiarato: «Non è stata una gara perfetta, ma ero sufficientemente rapido per poter vincere». Un’analisi lucida, perché qualche sbavatura l’ha messa in evidenza pure lui sul tratto di pista in diagonale. Eppure, anche stavolta ha chiuso al comando. «Non so proprio come spiegare questo mio attuale dominio – ha proseguito – Io provo solo a trovare le migliori linee ad ogni gara e a reagire in fretta ad ogni situazione». In testa ad ogni intertempo, Svindal ieri mattina ha preceduto l’americano Andrew Weibrecht e il beniamino di casa Hannes Reichelt. Ad eccezione del francese Adrien Théaux, subito eliminato, gli altri outsiders hanno pure chiuso la gara agli avamposti, ad immagine del norvegese Kjetil Jansrud (quarto) e dell’italiano Dominik Paris (quinto). 

 

Per quanto riguarda i rossocrociati, il migliore nel super G è stato Carlo Janka: il suo nono posto gli lascerà però parecchi rimpianti. Tra i più rapidi nei due primi terzi di pista, il grigionese non è riuscito ad interpretare al meglio la traversata in diagonale: si è così trovato troppo in basso, e non è riuscito ad immagazzinare una velocità sufficiente per sperare in maggiori soddisfazioni al traguardo. Altrimenti, avrebbe senza dubbio potuto ambire al podio. Più addietro, Beat Feuz ha colto un incoraggiante 16° posto, per uno sciatore in convalescenza come lui. Di che convincerlo a presentarsi al via della discesa questa mattina, lui che avrebbe invece potuto rinunciare per conservare il suo statuto di convalescente, appunto, e al contempo un buon numero di pettorale. Altri due svizzeri sono andati a punti, infine, ieri mattina sulla Streif: trattasi di Thomas Tumler (23°) e di Ralph Weber (28°).

 

Carlo Janka ha sfiorato il podio nel tardo pomeriggio, al termine della manche di slalom valida per la combinata. Il grigionese, qui, ha terminato la sua prova con otto centesimi di troppo, che hanno così permesso alla squadra transalpina di firmare una tripletta storica. Sì, per una volta non sono stati i norvegesi bensì i francesi, a fare la parte dei pigliatutto. Ormai triplo detentore del titolo – si era già imposto nel 2014 e nel 2015 – Alexis Pinturault ha chiuso al primo posto, davanti ai due connazionali Victor Muffat-Jeandet e a Thomas Mermillod Blondin. È la prima volta dal 1973 che il loro Paese si trova ad occupare tutti e tre i gradini di un podio di Coppa del mondo.

 

Soltanto che in quell’occasione, a Mont Sainte-Anne, l’impresa era stata realizzata da tre donzelle (Patricia Emonet, Danielle Debernard e Britt Lafforgue). Per trovare un precedente al maschile occorre retrocedere addirittura sino al 15 marzo del 1970, quando il tricolore blu-bianco-rosso è sventolato sopra il capo di Patrick Ross, Jean-Noël Augert e Henri Bréchu. Si era a Voss, ed erano, evidentemente, altri tempi. In casa Svizzera, oltre alla prova di Carlo Janka, le soddisfazioni sono invece state limitate: Justin Murisier avrebbe potuto creare una bella sorpresa, in quella disciplina (lo slalom) che era stata il suo primo grande amore. E invece, il vallesano ha commesso un errore grossolano che lo ha relegato al 19° posto finale, appena davanti al connazionale Nils Mani.

 

Gut contro Vonn, si riparte

Che Lindsey Vonn si presentasse a Cortina d’Ampezzo da favorita lo si sapeva, alla luce dei suoi precedenti sulla pista nelle Dolomiti. E, in effetti, gli allenamenti della vigilia hanno rafforzato questo suo statuto: la statunitense, già la più rapida giovedì, ha fatto registrare il miglior tempo anche nel test di ieri in vista proprio della discesa di oggi: 1’37’’48.

 

Dal canto suo Lara Gut nel primo allenamento si era difesa piuttosto bene, chiudendo terza e concedendo soltanto 60 centesimi alla sua rivale. Ieri invece la bionda di Comano ha accusato un ritardo maggiore: 1’’80, un ritardo che Lara si è spiegata con una scelta di materiali non azzeccata. «Mi sono resa conto in pista che non andava. Ma non è grave: gli allenamenti servono proprio a questo, per effettuare questo tipo di test». Più lontana ancora Fabienne Suter, ventesima a 2’’21. La svittese si è comunque rassicurata sullo stato del suo ginocchio sinistro, toccato a inizio gennaio: la sciatrice di Satter ha confermato la sua presenza nella gara di oggi.

 

 

SI È SPENTO BILL JOHNSON, all’età di 55 anni, dopo lunga malattia, in un ospedale dell’Oregon. Fu il primo americano a vincere un oro in discesa alle Olimpiadi, nel 1984 a Sarajevo. Tre i successi in CdM. Era noto per la sua abilità di scivolatore.

 

Tennis

Roger Federer visto da... Minipeople!

In esclusiva per le pagine sportive del nostro giornale, una nuova vignetta dedicata al vincitore degli Australian Open di tennis.

Tennis - Doping

Sharapova sospesa per due anni

La tennista russa era risultata positiva al Melodonium, un particolare farmaco recentemente bandito dall'autorità anti-doping, durante gli Australian Open. 

Tennis - Roland Garros

A Muguruza la finale di Parigi

La giovane tennista spagnola ha battuto la statunitense Serena Williams in soli due set.

Tennis - Roland Garros

Timea Bacsinszky vola ai quarti

Al Roland Garros l'elvetica ha dominato l'americana Venus Williams, imponendosi per 6-2 6-4 in 1 ora e 18 minuti. Nei quarti, la tennista losannese affronterà l …

Tennis - Roland Garros

Wawrinka nei quarti di Parigi

Il rossocrociato supera Viktor Troicki in quattro set dopo quasi tre ore di gioco. Continua il sogno di bissare il successo del 2015

Tennis

Bacsinszky al terzo turno del Roland Garros

Battuta la canadese Bouchard con un doppio (e comodo) 6-4, la svizzera supera un altro scoglio al torneo parigino.

Tennis - Roland Garros

Roger Federer dichiara forfait

Il tennista numero 3 al mondo ha annunciato via Facebook che non parteciperà al Roland Garros, al via domenica, a causa dei problemi alla schiena.

Tennis - Master 1000

Stan fuori da Madrid

L'elvetico è stato battuto nei sedicesimi di finale dall'australiano  Nick Kyrgios.

Tennis - Fed Cup

Ancora Viktorija: si decide tutto al doppio!

Nella semifinale di Fed Cup, la zurighese Golubic realizza una seconda impresa e porta la Svizzera al doppio contro la Repubblica ceca.

Tennis - Monte Carlo

Wawrinka maltrattato da Nadal

A Monte Carlo Iron Stan è stato eliminato nei quarti dal maiorchino con un perentorio 6-1/6-4. Un match giocato sottotono dal vodese, mai in grado di impensierire Rafa …

Tennis - Indian Wells

Bacsinszky eliminata in California

L'atleta vodese esce negli ottavi di finale degli Indian Welles contro la giovane promessa russ Daria Kasatkina.

Tennis - Classifica WTA

Belinda Bencic tra le prime 10 al mondo

La sangallese è salita di due posizioni nel ranking WTA  e si trova al nono posto. A guidare la classifica c'è sempre la statunitense Serena Williams.

Tennis - Australian Open

La Hingis trionfa a Melbourne

In doppio con l'indiana Sania Mirza la sangallese conquista il terzo Slam consecutivo, battendo in finale le ceche Andrea Hlavackova e Lucie Hradecka.

Tennis - Australian Open

Murray raggiunge Djokovic in finale

Il britannico trionfa contro un infortunato Milos Raonic dopo una sfida durata quasi quattro ore. Il 28enne nella propria carriera non è riuscito mai a salire sul …

Tennis - Australian Open

Wawrinka firma il successo numero 400

Il ceco Lukas Rosol battuto in meno di due ore per 6-2 6-3 7-6 (7/3). Il vodese vola agli ottavi: al prossimo turno dovrà vedersela con …

Tennis - Kitzbühel

Svindal e i francesi al top, Lara pronta nelle Dolomiti

Nel super G Aksel Lund Svindal ha festeggiato la sua settima vittoria in stagione. La combinata invece è andata a Pinturault, sul gradino più alto di un podio …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg