Home > Svizzera

In arrivo una tassa d'esenzione finale

13.12.2017 - aggiornato: 13.12.2017 - 16:41

Coloro che in futuro non completeranno il servizio militare o il servizio civile dovranno pagare "per una prestazione che non è stata fornita".

© Foto Crinari

In futuro i cittadini tenuti al servizio militare e al servizio civile che, alla fine del loro obbligo di servizio, sono prosciolti nonostante non abbiano completato il servizio integralmente dovranno pagare una tassa. È quanto prevede una modifica legislativa approvata oggi dal Consiglio nazionale con 167 voti e 17 astenuti.

Durante il dibattito, la sinistra ha condannato l'introduzione della tassa d'esenzione finale. Per Lisa Mazzone (Verdi/GE) l'esercito deve assumersi le sue responsabilità: "non può ripercuotere sui singoli militi le sue difficoltà logistiche e di gestione degli effettivi".

"Non è vero che l'esercito non convoca i suoi soldati, si tratta solo di casi isolati", ha replicato il consigliere federale Ueli Maurer. È spesso verso la fine della carriera militare che gli obblighi vengono differiti, la tassa finale inciterà i militi a prestare tutti i giorni di servizio, ha sostenuto il ministro delle finanze. "Non si tratta di una punizione", ha aggiunto.

La tassa - approvata con 128 voti contro 52 - colpirà le persone che devono prestare ancora più di 15 giorni di servizio militare o più di 25 giorni di servizio civile. Verrà calcolata tenendo conto del numero di giorni prestati e di eventuali tasse d'esenzione già pagate.

La revisione legislativa contiene anche altre novità: l'assoggettamento alla tassa d'esenzione dall'obbligo militare sarà estesa dal 19° al 37° anno d'età - attualmente dal 20° al 30° anno di età. In questo lasso di tempo saranno riscosse al massimo 11 annualità. In caso di differimento della scuola reclute (fino al 25esimo anno di età), la tassa viene soppressa. Si tratta di un atto dovuto poiché colpisce gli studenti, a pagarla sono quindi i genitori, ha sostenuto Pierre-Alain Fridez (PS/JU). Questo balzello suscita l'irritazione dei giovani e va pertanto differita, soprattutto considerato che viene rimborsato una volta conclusi gli obblighi militari, ha aggiunto Carlo Sommaruga (PS/GE) a nome della commissione.

La tassa di base rimarrà fissata al 3% del reddito, ma almeno a 400 franchi (decisione presa con 126 voti a 51). La sinistra avrebbe voluto modularla in base al reddito. "Sarebbe una misura più equa e sociale", ha sottolineato Priska Seiler Graf (PS/ZH).

Il balzello in questione non è una imposta ma una tassa legata a una prestazione che non è stata fornita. Non va insomma modulata secondo il reddito, ha sostenuto a nome della commissione Beat Flach (PVL/AG) ricordando che la maggioranza, essendo studenti, paga solo l'importo minimo. Ha poi fatto discutere la proposta dell'UDC di impedire partenze all'estero - ritirando o non rinnovando documenti validi (passaporto, carta d'identità) - se l'assoggettato non ha pagato la tassa d'esenzione.

"L'obbligo di servire non è un dovere che non si può modulare come meglio si crede", ha sostenuto Werner Salzmann (UDC/BE). La misura, che era stata proposta dal governo nel progetto inviato in consultazione, è stata sostenuta dalla maggioranza dei cantoni che lamentano difficoltà nell'incassare il balzello, ha aggiunto il bernese.

"Non siamo in uno stato totalitario", ha affermato Lisa Mazzone. Per Walter Müller (PLR/SG) la proposta è contraria al diritto internazionale. "La libertà di movimento è garantita dalla Costituzione, sarebbe più che sproporzionato limitarla invocando problemi di incasso di una tassa", ha aggiunto Carlo Sommaruga (PS/GE). La proposta democentrista è così stata bocciata con 120 voti contro 62.

Il Nazionale ha comunque optato, con 122 voti contro 49, per un giro di vite rispetto alla soluzione attuale: la tassa dovrà essere riscossa - e non più solo stabilita - prima che abbia inizio il congedo all'estero. "Si tratta di una decisione coerente", ha sostenuto Maurer.

(Ats)

 

Svizzera

Quasi 50mila pacchi per "2xNatale"

Le merci donate saranno distribuite ai bisognosi in Svizzera, mentre i pacchi virtuali -circa 1700 - saranno impiegati per gli aiuti nell'Europa dell'est.

Svizzera

La svizzera più anziana compie 110 anni

Alice Schaufelberger-Hunziker ha festeggiato con i suoi famigliari. Anche se dati anagrafici aggiornati risalgono al 2016 e confermare il record è difficile, il …

Svizzera

Riciclare le capsule con La Posta

La collaborazione con Nespresso verrà integrata in tutta la Svizzera. La raccolta permette il riciclaggio sia dell'alluminio che dei fondi di caffé, usati per …

Svizzera

Esce di strada e sfonda una casa

È successo a Neuenkirch (LU). Un 28enne ha perso il controllo della sua vettura, dopo aver attraversato il bagno dell'abitazione ha finito la sua corsa nel giardino …

Svizzera

È l'anguilla il pesce del 2018

La scelta della Federazione svizzera di pesca è caduta su uno dei principali animali che un tempo popolavano i corsi d'acqua svizzeri, mentre oggi è una …

Svizzera

Sfonda il guardrail e finisce contromano

L'incidente è avvenuto a Spino, in Val Bregaglia. La conducente 26enne è rimasta illesa, mentre il veicolo ha riportato ingenti danni.

Svizzera

Tuffo fuori stagione per una Bentley

L'auto è finita nel lago di Zugo. I due occupanti si sono allontanati a piedi "con i vestiti bagnati" dal luogo dell'incidente senza contattare le …

Svizzera

Scene altamente realistiche a Kloten

(LE FOTO) Circa 400 persone dei servizi di pronto intervento e 300 comparse hanno simulato un attentato con una bomba tubo su un bus all'aeroporto zurighese.

Svizzera

Un'App per scoprire le banconote

Con la realtà aumentata dell'applicazione della BNS "Swiss Banknotes" si possono scoprire in modo divertente tutte le caratteristiche della nona serie di …

Svizzera

Camion contro tram, diversi feriti

L'incidente, che ha causato l'uscita dai binari del mezzo pubblico, è avvenuto in un incrocio di Muttenz (BL) in un momento in cui il traffico non era fluido.

Svizzera

L'oro perso va al Comune!

Due lingotti d'oro del valore di 100mili franchi, trovati in un prato da due operai comunali, a 5 anni dal ritrovamento sono diventati di proprietà del Comune di …

Svizzera

Pirata della strada pizzicato a Bienne

L'automobilista andava a 120km/h dove il limite è di 50. Nella settimana successiva i controlli hanno evidenziato un eccesso di velocità nello 0,25% dei casi …

Svizzera

"Di chi è il Buddha piovuto dal cielo?"

Questa la domanda che si pongono le autorità di Winterthur, dopo che i giardinieri comunali hanno trovato la statua di circa 3 metri in un parco cittadino.

Svizzera

Una tradizione reinventata

Dal Vallese arriva un nuovo tipo di formaggio da raclette a base di latte di mucca, capra e pecora. Sarà possibile degustarlo per la prima volta il 3 ottobre a Martigny …

Svizzera

Con l'auto quasi sui binari

È successo a un automobilista di 42 anni che stava percorrendo una rotonda a Samedan, in Alta Engadina. Nessuno è rimasto ferito.

Svizzera

1600 posti bici sotto la stazione di Zurigo

(LE FOTO) Il parcheggio sotterraneo, costato 13,5 milioni di franchi, è stato inaugurato sotto la Europaplatz, la nuova piazza che collega la stazione alla Europaallee …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg