Home > Svizzera

Delitto di Rupperswil, arrestato l'omicida

13.05.2016 - aggiornato: 14.05.2016 - 08:06

Si tratta di un cittadino svizzero 33enne, domiciliato nel Comune. Il movente sarebbe stato di ordine finanziario e sessuale.

(Foto: KEYSTONE/Alexandra Wey)

(Foto da twitter)

Philipp Umbricht, procuratore generale argoviese. (foto da Twitter)

Il responsabile del quadruplo omicidio del 21 dicembre scorso a Rupperswil (AG) è stato arrestato. Si tratta di uno svizzero di 33 anni. Il suo movente era sia finanziario che sessuale, hanno annunciato oggi gli inquirenti argoviesi.
L'arresto è avvenuto ieri con un'operazione di polizia su vasta scala operata nella regione di Aarau, ha dichiarato il procuratore generale argoviese Philipp Umbricht.

L'arrestato è domiciliato nel comune di Rupperswil ma non aveva nessun legame familiare o di amicizia con le vittime. Ha già fornito una confessione e anche un esame del DNA ha permesso di identificarlo, ha detto la procuratrice titolare dell'inchiesta Barbara Loppacher.
Markus Gisin, capo della polizia criminale argoviese, ha precisato che l'uomo aveva pianificato altri analoghi delitti che con tutta probabilità hanno potuto essere evitati grazie all'arresto di ieri.

Le vittime del delitto di Rupperswil sono una donna di 48 anni, i suoi due figli di 13 e 19 anni e l'amica 21enne del primogenito. I cadaveri sono stati ritrovati legati e con ferite da taglio all'interno dell'abitazione in cui era stato appiccato il fuoco.

In base alla ricostruzione fornita dagli inquirenti, il 33enne ha osservato l'abitazione già a partire dal primo mattino del 21 dicembre. Il presunto pluriomicida è entrato nell'appartamento dopo aver notato che il compagno della 48enne aveva lasciato la casa.
Una volta entrato ha obbligato il figlio più giovane a legare il fratello maggiore e l'amica di quest'ultimo con delle fascette e ha poi obbligato la madre a recarsi in banca a prelevare dei soldi. Al suo ritorno anche la donna è stata legata. Il 33enne ha abusato sessualmente del figlio più giovane e ha ucciso i presenti tagliando loro la gola. Ha in seguito appiccato il fuoco e lasciato l'abitazione.

Secondo quanto ha precisato la procuratrice responsabile, tutto fa pensare che l'uomo controllasse da tempo il figlio 13enne. È comunque troppo presto per parlare di movente pedofilo, ha precisato la procuratrice. In base ai primi accertamenti, l'uomo non soffre di turbe psichiche.
A quasi cinque mesi dai fatti quello che è considerato "il più grave crimine degli ultimi decenni" sembra quindi risolto. Per far luce sulla vicenda le autorità argoviesi hanno creato una speciale commissione di 40 persone. In febbraio il Cantone aveva inoltre offerto una ricompensa di 100'000 franchi - la più alta somma mai fissata in Svizzera - a chi fosse stato in grado di fornire indizi decisivi. 

 

 

(Ats)

Articoli correlati:

Delitto di Rupperswil, importanti novità

A Rupperswil prima la strage, poi l'incendio

Ancora nel buio le indagini a Rupperswil

Rupperswil: identificate le 4 vittime

Quattro morti in un incendio, forse è un delitto

Svizzera

Un morto per una manovra azzardata

L'incidente, avvenuto a Oberglatt (ZH), ha coinvolto due auto che si sarebbero sorpassate più volte. Una di esse è poi uscita di strada e l'autista …

Svizzera

Un sorriso per riflettere sulle... uguaglianze

(IL VIDEO) La nuova campagna di Pro Infirmis "Siamo tutti uguali. Nessuno è più uguale" mostra situazioni imbarazzanti in cui proprio tutti siamo gi …

Svizzera

IKEA ritira la bicicletta SLADDA

Sono infatti giunte all'azienda 11 segnalazioni di incidenti, dovuti a problemi alla catena che rischia di rompersi, che in due casi hanno causato lesioni lievi.

Svizzera

Migros ritira il filetto di salmone "Norway"

Una partita del prodotto reca date di vendita e scadenza errate, ossia più lunghe di un mese. I clienti possono riportarlo in una filiale ed essere rimborsate.

Svizzera

Burgdorf città più "ciclofila" della Svizzera

Il borgo del canton Berna rimane la città più favorevole alla bicicletta, davanti a Coira e a Winterthur. Tra le località in classifica non ci sono …

Svizzera

Passato il tunnel, ecco il nuovo ristorante

Dopo nove mesi di lavori di costruzione, a inizio maggio apre i battenti il nuovo imponente stabile dell'area di servizio San Gottardo in direzione sud, nel Canton Uri.

Svizzera

Tre cuccioli a sorpresa a Gossau

Nella notte tra lunedì e martedì sono nate tre tigri siberiane presso lo zoo sangallese; non si era certi della gravidanza della mamma Julinka.

Svizzera

A 209 km/h per vedere la partita

L'automobilista è stato fermato dalla polizia lucernese in autostrada dove il limite di velocità è di 120 km/h. Ritirata la patente e confiscato il …

Svizzera

La verdura preferita è la carota

In Svizzera ne vengono infatti consumate 7,91 chilogrammi pro capite all'anno. Al secondo posto si piazzano i pomodori, con 6,61 chili a persona. Al terzo i peperoni. …

Svizzera

Record di cicogne in Svizzera

Sono oltre 1000 gli esemplari nel nostro Paese. Una ricerca ha evidenziato che questi uccelli siano diventati più sedentari, molti infatti non migrano più in …

Svizzera

Sfrecciava a 109 km/h sui 50

Il pirata della strada, un 52enne svizzero, è stato pizzicato dal radar su una strada di Oensingen (SO), lungo la quale si trova una scuola di livello secondario.

Svizzera

A 87 anni torna in piazza a manifestare

(LE FOTO) Un anno dopo aver protestato contro le armi imbrattando dei pannelli davanti alla BNS di Berna, oggi l'attivista Louise Schneider ha fatto ancora parlare di …

Svizzera

Tenta di uscire dalla finestra, ma cade

È successo a Samedan, nel Grigioni, a un 27enne somalo che aveva pernottato da un collega, che però è uscito di casa prima, chiudendo la porta a chiave.

Svizzera

Primavera sinonimo di... allergie

Il polline delle betulle, fortemente allergizzante, inizia ora a essere nell'aria e vi rimarrà fino a maggio. La stagione inizia in Ticino, dove è …

Svizzera

Sdoganare con un semplice "click"

Grazie all'applicazione QuickZoll, da Pasqua i viaggiatori potranno dichiarare le proprie merci in maniera autonoma, digitale e indipendente dal luogo in cui si trovano.

Svizzera

In quale città si vive meglio?

Secondo un'indagine di Mercer Quality of Living, Vienna si piazza per il nono anno consecutivo al primo posto. Al secondo invece Zurigo.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg