Home > Svizzera

Esercito, servono più soldi

10.04.2017 - aggiornato: 11.04.2017 - 12:55

I 5 miliardi di franchi all'anno stanziati alle Forze armate non sono sufficienti, lo afferma a 100 giorni dall'inizio del suo mandato il Capo dell'Esercito, Philippe Rebord.

Philippe Rebord, Capo dell'Esercito svizzero

© KEYSTONE/Anthony Anex

Il capo dell'Esercito Philippe Rebord vuole più soldi per le Forze armate. I 5 miliardi all'anno stanziati dal Parlamento non sono sufficienti a lungo termine, ha dichiarato oggi in conferenza stampa a Berna.

In occasione dei primi 100 giorni del suo mandato, Rebord ha ricordato l'artiglieria o i carri armati ormai vecchi. O si rinnovano i sistemi d'armamento, o si avranno delle carenze in futuro. Quale sia la somma adeguata per raggiungere gli obiettivi, ancora non è chiaro.

Chiara è invece la situazione degli aerei da combattimento: il Consiglio federale vuole prolungare la durata di vita degli F/A-18 fino al 2025. Se il Parlamento boccerà questa idea, non ci saranno più Forze aeree, ha affermato Rebord. I nuovi velivoli devono essere scelti entro il 2020, ha sottolineato.

La priorità è comunque la riforma dell'esercito, che entrerà in vigore l'anno prossimo. "La fase di pianificazione è finita, ora si passa all'applicazione", ha spiegato ai media.

Il capo dell'Esercito si è dichiarato soddisfatto degli obiettivi precisi ricevuti dalla politica. Fra le altre cose, l'aumento della prontezza di intervento: in un lasso di tempo fra uno e tre giorni 8'000 militari equipaggiati devono essere pronti all'azione, ed entro dieci giorni 35'000.

Per raggiungere questo scopo servono 18'000 reclute all'anno, una cifra che potrebbe creare problemi: l'ultima scuola reclute è stata infatti completata solamente da 18'109 militi. In questo senso sono già state prese misure per evitare i numerosi abbandoni che si registrano nel primo mese di servizio. Il servizio civile, che sempre più spesso "ruba" potenziali militari, è invece affare della politica, ha detto Rebord.

Un altro settore su cui lavorare è quello della guerra elettronica. L'Esercito sta creando una rete sicura totalmente indipendente, che dovrebbe essere completamente operativa nel 2023. Le competenze per un cyber-attacco sono ormai disponibili, anche se mancano le basi legali per sferrarlo.
Nonostante l'importanza dei conflitti elettronici, le armi pesanti rimangono comunque fondamentali, secondo il capo dell'Esercito.

(Ats)

Svizzera

IKEA ritira la bicicletta SLADDA

Sono infatti giunte all'azienda 11 segnalazioni di incidenti, dovuti a problemi alla catena che rischia di rompersi, che in due casi hanno causato lesioni lievi.

Svizzera

Migros ritira il filetto di salmone "Norway"

Una partita del prodotto reca date di vendita e scadenza errate, ossia più lunghe di un mese. I clienti possono riportarlo in una filiale ed essere rimborsate.

Svizzera

Burgdorf città più "ciclofila" della Svizzera

Il borgo del canton Berna rimane la città più favorevole alla bicicletta, davanti a Coira e a Winterthur. Tra le località in classifica non ci sono …

Svizzera

Passato il tunnel, ecco il nuovo ristorante

Dopo nove mesi di lavori di costruzione, a inizio maggio apre i battenti il nuovo imponente stabile dell'area di servizio San Gottardo in direzione sud, nel Canton Uri.

Svizzera

Tre cuccioli a sorpresa a Gossau

Nella notte tra lunedì e martedì sono nate tre tigri siberiane presso lo zoo sangallese; non si era certi della gravidanza della mamma Julinka.

Svizzera

A 209 km/h per vedere la partita

L'automobilista è stato fermato dalla polizia lucernese in autostrada dove il limite di velocità è di 120 km/h. Ritirata la patente e confiscato il …

Svizzera

La verdura preferita è la carota

In Svizzera ne vengono infatti consumate 7,91 chilogrammi pro capite all'anno. Al secondo posto si piazzano i pomodori, con 6,61 chili a persona. Al terzo i peperoni. …

Svizzera

Record di cicogne in Svizzera

Sono oltre 1000 gli esemplari nel nostro Paese. Una ricerca ha evidenziato che questi uccelli siano diventati più sedentari, molti infatti non migrano più in …

Svizzera

Sfrecciava a 109 km/h sui 50

Il pirata della strada, un 52enne svizzero, è stato pizzicato dal radar su una strada di Oensingen (SO), lungo la quale si trova una scuola di livello secondario.

Svizzera

A 87 anni torna in piazza a manifestare

(LE FOTO) Un anno dopo aver protestato contro le armi imbrattando dei pannelli davanti alla BNS di Berna, oggi l'attivista Louise Schneider ha fatto ancora parlare di …

Svizzera

Tenta di uscire dalla finestra, ma cade

È successo a Samedan, nel Grigioni, a un 27enne somalo che aveva pernottato da un collega, che però è uscito di casa prima, chiudendo la porta a chiave.

Svizzera

Primavera sinonimo di... allergie

Il polline delle betulle, fortemente allergizzante, inizia ora a essere nell'aria e vi rimarrà fino a maggio. La stagione inizia in Ticino, dove è …

Svizzera

Sdoganare con un semplice "click"

Grazie all'applicazione QuickZoll, da Pasqua i viaggiatori potranno dichiarare le proprie merci in maniera autonoma, digitale e indipendente dal luogo in cui si trovano.

Svizzera

In quale città si vive meglio?

Secondo un'indagine di Mercer Quality of Living, Vienna si piazza per il nono anno consecutivo al primo posto. Al secondo invece Zurigo.

Svizzera

Una App di FFS per segnalare i disagi

Dopo un periodo di prova, l'ex regia federale ha lanciato un'applicazione che permette di comunicare, in modo rapido, difetti e sporcizia sui treni o nelle stazioni.

Svizzera

La fontana Tinguely non ha retto al ghiaccio

L'opera di metallo dell'artista friburghese, ideata nel 1984 in onore del pilota svizzero Jo Siffert, dovrebbe essere riparata entro metà aprile.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg