Home > Svizzera

"I premi raddoppieranno entro il 2040"

20.03.2017 - aggiornato: 20.03.2017 - 18:35

A prevederlo è il Credit Suisse, stando al quale il costo mensile medio della cassa malati dovrebbe passare dai 274 franchi del 2015 a 517 franchi nel 2040.

© KEYSTONE/Gaetan Bally

Nel settore della sanità vengono spesi in Svizzera quasi 70 miliardi di franchi all'anno, ossia l'11% di tutte le prestazioni economiche. Secondo il Credit Suisse, questo tasso salirà fino al 15% nel 2040. I premi delle casse malattia saranno allora quasi raddoppiati. Nella nuova edizione del "Monitor Svizzera", gli economisti della grande banca prevedono una crescita annua di oltre il 3% dei costi della sanità. Il premio mensile medio per l'assicurazione malattia obbligatoria dovrebbe così passare dai 274 franchi del 2015 a 517 franchi nel 2040. Al netto dell'inflazione, ciò equivale a un incremento del 44%.

La spesa per la salute in Svizzera è aumentata di almeno un terzo nel giro di dieci anni. Secondo gli autori dello studio, ciò non è dovuto principalmente all'invecchiamento demografico, ma al progresso della medicina, al maggior consumo individuale e a un sistema di incentivi errati.

Forte crescita del fabbisogno di personale

Oltre a costare sempre di più, il sistema sanitario svizzero offre tuttavia anche un importante contributo all'occupazione e al benessere del Paese. Attualmente un lavoratore su 10 è impiegato in questo settore. Gli economisti del Credit Suisse prevedono che entro il 2040 verranno creati 185'000 posti di lavoro supplementari, con una crescita di circa il 50% rispetto agli attuali 360'000 occupati.

Le attività in questo settore sono peraltro costituite per circa il 23% da lavori di routine che almeno teoricamente potrebbero essere automatizzati grazie alla digitalizzazione. Con un'automazione completa di queste attività, il fabbisogno di personale specializzato crescerebbe di sole 67'000 unità. Uno sfruttamento dell'intero potenziale di automazione non è tuttavia ritenuto realistico dagli autori dello studio.

Finanziamento ospedali

Gli economisti dell'istituto di credito si sono occupati anche degli investimenti che saranno necessari per ammodernare gli ospedali e sono arrivati alla conclusione che senza ulteriori risorse statali il loro finanziamento non è garantito.

Secondo fonti accessibili al pubblico, attualmente in Svizzera sono previste costruzioni ospedaliere per circa 16 miliardi di franchi. Nel dibattito pubblico emerge tuttavia il timore che questo boom edilizio possa portare a un'offerta eccessiva e a lacune nel finanziamento. "Al momento solo un quarto circa degli ospedali realizza utili tali da assicurare un finanziamento sostenibile della propria infrastruttura", afferma citato in una nota il responsabile dello studio Ancreas Christen. 

Gli autori non prevedono che a lungo termine un gran numero di ospedali sia costretto a chiudere. Essi ritengono tuttavia importante per i cantoni poter accedere a nuove fonti di finanziamento, ad esempio sui mercati finanziari attualmente favoriti dai tassi bassi.

Centri medici in forte crescita

Un altro aspetto messo in evidenza dallo studio è la rapida crescita del numero di centri medici, che fra il 2011 e il 2014 è aumentato del 19% passando a 1900 unità. I centri medici costituiscono sia per i pazienti che per molti medici un'interessante alternativa ai classici studi singoli. I primi possono beneficiare di orari di apertura più lunghi, i secondi di orari di lavoro più flessibili e di un miglior grado di sfruttamento delle apparecchiature mediche.

 

(Ats)

Svizzera

Coop Edile+Hobby richiama una bici

Si tratta della Road Cat II: l'Ufficio prevenzione infortuni spiega che a causa di un componente difettoso, in casi estremi le viti del manubrio potrebbero allentarsi …

Svizzera

Nuova visibilità ai parchi grigionesi

Approvato dal governo retico un credito di 459 mila franchi per il progetto "Park Information Graubünden". Si amplia in questo modo la cooperazione con Grigioni …

Svizzera

Obbligo di prenotazione per le bici

Le FFS hanno deciso di introdurlo dal 21 marzo al 29 ottobre per tutti coloro che vogliono portare con sé la due ruote sui treni che transitano nella galleria del San …

Svizzera

È iniziata la primavera!

L'arrivo esatto alle 11.28 di oggi, 20 marzo, quando i raggi del sole erano perpendicolarmente sopra l'equatore. Il soleggiamento odierno durerà 12 ore e 10 …

Svizzera

Viaggiava con 8 pitoni in auto

L'uomo è stato fermato sabato a Diessenhofen, nel Canton Turgovia, dopo che aveva appena passato la frontiera. I serpenti sono stati sequestrati.

Svizzera

Auto contro camion... ma solo per test

Le autorità del Canton Vaud, TCS e l'USTRA hanno simulato un incidente per sensibilizzare gli automobilisti sul pericolo che corrono gli operai al lavoro sulle …

Svizzera

Scarcerato Marco Camenisch

All'"ecoterrorista" poschiavino è stata concessa la libertà condizionata, che finora gli era sempre stata negata. Ha passato 29 anni in carcere …

Svizzera

La puntualità della Posta

Almeno il 98% di lettere (sia posta A che B) e pacchi sono arrivati a destinazione nei tempi previsti. La Posta Svizzera si piazza così ai primi posti a livello …

Svizzera

Anche a Zugo bus senza conducente

Saranno i primi ad interessare tratti stradali su cui circolano autovetture. In precedenza anche Sion aveva lanciato questo progetto ma in punti inaccessibili alle auto. …

Svizzera

Gru mobile cade in un dirupo

(LE FOTO) È successo a Rorschacherberg, nel Canton San Gallo. L'incidente ha causato 100'000 franchi di danni, ma nessun ferito.

Svizzera

Nel 2016 il PIL è cresciuto dell'1,3%

Secondo i dati provvisori diffusi dalla Segreteria di Stato dell'economia. Nel 2015 il Prodotto interno lordo era aumentato dello 0,8%.

Svizzera

Vero e proprio scivolone per Blocher

L'ex consigliere federale UDC è scivolato su una chiazza d'acqua riportando ferite multiple al naso. È stato operato nella notte.

Svizzera

Sempre in aumento i casi di morbillo

Dall'inizio dell'anno in Svizzera 35 persone sono state colpite dal virus: due anni fa i malati erano 22 in totale. A inizio anno in Ticino segnalato un picco di …

Svizzera

Via dal mercato le cesoie Stihl

Ritirate dalla vendita il modello per siepi a batteria HSA 56. In alcune circostanze, l'interruttore si inceppa e le lame continuano a tagliare.

Svizzera

Camion s'incastra nel sottopassaggio

L'incidente è avenuto a Tamins, nei Grigioni. Nell'impatto la cabina si è impennata e il conducente è stato estratto dall'abitacolo a un' …

Svizzera

La targa "VS 1" vale 150mila franchi

È la somma che ha raggiunto finora all'asta, che terminerà il 14 marzo. Nel frattempo quindi potrebbe ancora salire. I record precedenti erano stati per …

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

bellinzon-1.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

banner_pinacoteca_zuest_primavera_2016.png 

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg