Home > Svizzera

Il Moosfluh è più stabile

11.10.2017 - aggiornato: 11.10.2017 - 17:01

Questo per la parte superiore, mentre la situazione è diversa alla base. Lo spostamento del pendio altovallesano era stato causato dal ritiro del ghiacciaio dell'Aletsch.

© KEYSTONE/Dominic Steinmann

Provocato dal rapido ritiro del ghiacciaio dell'Aletsch, lo spostamento del pendio del Moosfluh (VS) si è stabilizzato dallo scorso autunno. Percorrere i sentieri rimane tuttavia severamente vietato.

Sulla cresta del Moosfluh, in territorio del comune altovallesano di Riederalp, i movimenti sono attualmente inferiori a mezzo centimetro al giorno. Nell'ottobre 2016 era stato registrato un acceleramento di una parte delle rocce, che si muovevano fino a 70 centimetri al giorno.

"La crisi è fortemente rientrata rispetto allo scorso autunno. Penso che assistiamo ad una stabilizzazione che durerà diversi anni, anche se non è possibile escludere una riattivazione l'anno prossimo, in primavera o in autunno", ha indicato oggi il geologo cantonale vallesano Raphaël Mayoraz, traendo un bilancio della situazione sul terreno.

Se la parte superiore dello scoscendimento si sta stabilizzando progressivamente, la situazione è diversa alla base, fra l'altipiano di Kalkofen e il ghiacciaio dell'Aletsch, dove gli esperti registrano velocità superiori a 20 centimetri al giorno.

Nell'intera zona, il rischio è considerato "elevato": è dunque "severamente vietato" percorrere i sentieri e superare le barriere che impediscono l'accesso, rammenta in un comunicato il Cantone.

Secondo il geologo Hugo Raetzo, la massa in movimento rappresenta circa 150 milioni di metri cubi, un volume cinque volte superiore agli smottamenti verificatisi a Randa (VS) e a Derborence (VS). Gli specialisti sono convinti che il pendio crollerà, ma al ritmo di piccoli smottamenti successivi.

Lo slittamento di terreno, un vero e proprio laboratorio a cielo aperto, è sorvegliato e osservato da numerosi scienziati, soprattutto da quando gli spostamenti si sono accelerati nel 2016. Dalla scorsa estate, dodici geofoni (sensori di vibrazioni sismiche) consentono di misurare le vibrazioni del terreno e di capire ciò che succede nella massa in movimento.

(Ats)

Svizzera

Sfonda il guardrail e finisce contromano

L'incidente è avvenuto a Spino, in Val Bregaglia. La conducente 26enne è rimasta illesa, mentre il veicolo ha riportato ingenti danni.

Svizzera

Tuffo fuori stagione per una Bentley

L'auto è finita nel lago di Zugo. I due occupanti si sono allontanati a piedi "con i vestiti bagnati" dal luogo dell'incidente senza contattare le …

Svizzera

Scene altamente realistiche a Kloten

(LE FOTO) Circa 400 persone dei servizi di pronto intervento e 300 comparse hanno simulato un attentato con una bomba tubo su un bus all'aeroporto zurighese.

Svizzera

Un'App per scoprire le banconote

Con la realtà aumentata dell'applicazione della BNS "Swiss Banknotes" si possono scoprire in modo divertente tutte le caratteristiche della nona serie di …

Svizzera

Camion contro tram, diversi feriti

L'incidente, che ha causato l'uscita dai binari del mezzo pubblico, è avvenuto in un incrocio di Muttenz (BL) in un momento in cui il traffico non era fluido.

Svizzera

L'oro perso va al Comune!

Due lingotti d'oro del valore di 100mili franchi, trovati in un prato da due operai comunali, a 5 anni dal ritrovamento sono diventati di proprietà del Comune di …

Svizzera

Pirata della strada pizzicato a Bienne

L'automobilista andava a 120km/h dove il limite è di 50. Nella settimana successiva i controlli hanno evidenziato un eccesso di velocità nello 0,25% dei casi …

Svizzera

"Di chi è il Buddha piovuto dal cielo?"

Questa la domanda che si pongono le autorità di Winterthur, dopo che i giardinieri comunali hanno trovato la statua di circa 3 metri in un parco cittadino.

Svizzera

Una tradizione reinventata

Dal Vallese arriva un nuovo tipo di formaggio da raclette a base di latte di mucca, capra e pecora. Sarà possibile degustarlo per la prima volta il 3 ottobre a Martigny …

Svizzera

Con l'auto quasi sui binari

È successo a un automobilista di 42 anni che stava percorrendo una rotonda a Samedan, in Alta Engadina. Nessuno è rimasto ferito.

Svizzera

1600 posti bici sotto la stazione di Zurigo

(LE FOTO) Il parcheggio sotterraneo, costato 13,5 milioni di franchi, è stato inaugurato sotto la Europaplatz, la nuova piazza che collega la stazione alla Europaallee …

Svizzera

Emoji sui francobolli, ma non solo

La Posta ha deciso in questa terza emissione filatelica di avvicinare ancora di più la realtà fisica e quella digitale, invertendo anche la rotta. 

Svizzera

Beccato a 106 km/h in Paese

A essere incappato in un controllo radar è stato un motociclista 18enne a Alterswilen (TG) dove il limite è di 50 km/h. Il giovane era sprovvisto della licenza di …

Svizzera

Una raccolta fondi per Bondo

La Catena della Solidarietà ha aperto un conto e sosterà immediatamente con 260mila franchi le famiglie e le imprese che hanno subito danni dalla colata di fango …

Svizzera

Scontro a tre sul raccordo di Zurigo

(LE FOTO) L'incidente ha coinvolto due veicoli pesanti e un furgone poco prima dell'entrata dal tunnel dell'Uetliberg. La rampa è rimasta bloccata per …

Svizzera

Rifugi e capanne saranno allacciate a Internet

Firmato un accordo tra le associazioni alpine e Swisscom finalizzato ad estendere i sistemi di comunicazione a diversi luoghi remoti in tutta la Svizzera. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg