Home > Svizzera

"L'iniziativa RASA va bocciata"

07.12.2017 - aggiornato: 07.12.2017 - 13:03

È quanto ritiene il Consiglio degli Stati che propone ai cittadini di respingere l'oggetto alle urne in quanto superflua. Niente da fare nemmeno per un controprogetto.

© Foto dal web

L'iniziativa RASA non deve essere approvata poiché superflua. È questa in sintesi la posizione del Consiglio degli Stati, che - con 34 voti contro 6 e 4 astensioni - propone ai cittadini di respingere l'oggetto alle urne. Niente da fare nemmeno per un controprogetto.

L'iniziativa, lo ricordiamo, mira ad abrogare le disposizioni introdotte con quella "contro l'immigrazione di massa", in particolare per salvaguardare gli accordi bilaterali con l'Unione europea. La maggioranza, così come avevano fatto il Nazionale e la commissione preparatoria, ha però constatato che il Parlamento ha già adottato un'applicazione dell'articolo costituzionale sull'immigrazione rispettosa della libera circolazione delle persone. In pratica, la principale richiesta dell'iniziativa RASA ("Raus aus der Sackgasse", in italiano "Fuori dal vicolo cieco") è già soddisfatta e il testo è quindi superfluo. Inoltre, riprendere da capo i dibattimenti sul tema creerebbe confusione e non certo chiarezza.

Peter Föhn (UDC/SZ), a nome della commissione, ha ricordato i numerosi tentativi effettuati dal Nazionale per far ritirare l'iniziativa dai suoi promotori. Il tentativo è tuttavia fallito. "Gli accordi bilaterali non sono in pericolo" e non è quindi necessario ricominciare con discussioni in questo senso, ha detto. A difendere l'iniziativa ha vanamente provato Robert Cramer (Verdi/GE): "l'idea secondo la quale l'opposizione all'immigrazione di massa non c'entra con la Costituzione è un punto di vista assolutamente legittimo", ha sottolineato. "L'argomento è stato trattato troppo frettolosamente da commissioni e Parlamento, forse a causa della mancanza di agganci politici dei promotori", ha continuato. "È giusto interrogarsi sulle decisioni prese e anche metterle in discussione e per questo sono a favore dell'iniziativa", ha poi concluso.

"I sostenitori della RASA sono dei sognatori che pensano che la Svizzera possa accogliere immigrati senza alcun limite", ha replicato con decisione l'indipendente sciaffusano Thomas Minder. "Già ora il cemento aumenta a vista d'occhio e i treni all'ora di punta sono sovraffollati, senza contare che la disoccupazione è in continuo aumento, con un'alta incidenza degli stranieri", ha tuonato, ricordando che "i cittadini si sono espressi contro un'immigrazione di massa".

Molti oratori di vari schieramenti hanno poi sottolineato che, anche in caso di approvazione dell'iniziativa, la situazione rimarrebbe comunque poco chiara, poiché le richieste potrebbero essere interpretate nelle due maniere opposte: eliminare completamente le limitazioni all'immigrazione o spingere per una regolamentazione più severa di quella elaborata dal Parlamento.

Secondo il governo, per il quale ha parlato la consigliera federale Simonetta Sommaruga, l'iniziativa RASA è inopportuna. Per il buon funzionamento della democrazia, non si può cancellare il risultato di una votazione dopo così poco tempo. Ritornare alla situazione che c'era prima del 9 febbraio 2014 annullerebbe poi il mandato costituzionale di regolare l'immigrazione. "Con l'applicazione dell'iniziativa sull'immigrazione di massa scelta dal Parlamento, le richieste del testo sono inoltre già raggiunte", ha detto la ministra.
Gli Stati hanno poi anche respinto, con 29 voti contro 14, la proposta di contrapporre all'iniziativa un controprogetto diretto volto a sancire nell'articolo 121a della Costituzione che la legge di applicazione deve rispettare gli obblighi internazionali della Svizzera. Andrea Caroni (PLR/AR) ha vanamente cercato di convincere i "senatori" della bontà di tale controprogetto. "Accettare un simile compromesso potrebbe evitare iniziative più radicali in futuro", ha affermato. "La nostra proposta non è invasiva ma permetterebbe di fare chiarezza", ha aggiunto. La maggioranza ha tuttavia ritenuto che una tale integrazione non rappresenti un valore aggiunto, visto che nella norma adottata dalle Camere si è voluto garantire l'armonizzazione con altre disposizioni costituzionali, e si è dunque già tenuto conto dei trattati internazionali.

(Red/Ats)

Svizzera

Sfonda il guardrail e finisce contromano

L'incidente è avvenuto a Spino, in Val Bregaglia. La conducente 26enne è rimasta illesa, mentre il veicolo ha riportato ingenti danni.

Svizzera

Tuffo fuori stagione per una Bentley

L'auto è finita nel lago di Zugo. I due occupanti si sono allontanati a piedi "con i vestiti bagnati" dal luogo dell'incidente senza contattare le …

Svizzera

Scene altamente realistiche a Kloten

(LE FOTO) Circa 400 persone dei servizi di pronto intervento e 300 comparse hanno simulato un attentato con una bomba tubo su un bus all'aeroporto zurighese.

Svizzera

Un'App per scoprire le banconote

Con la realtà aumentata dell'applicazione della BNS "Swiss Banknotes" si possono scoprire in modo divertente tutte le caratteristiche della nona serie di …

Svizzera

Camion contro tram, diversi feriti

L'incidente, che ha causato l'uscita dai binari del mezzo pubblico, è avvenuto in un incrocio di Muttenz (BL) in un momento in cui il traffico non era fluido.

Svizzera

L'oro perso va al Comune!

Due lingotti d'oro del valore di 100mili franchi, trovati in un prato da due operai comunali, a 5 anni dal ritrovamento sono diventati di proprietà del Comune di …

Svizzera

Pirata della strada pizzicato a Bienne

L'automobilista andava a 120km/h dove il limite è di 50. Nella settimana successiva i controlli hanno evidenziato un eccesso di velocità nello 0,25% dei casi …

Svizzera

"Di chi è il Buddha piovuto dal cielo?"

Questa la domanda che si pongono le autorità di Winterthur, dopo che i giardinieri comunali hanno trovato la statua di circa 3 metri in un parco cittadino.

Svizzera

Una tradizione reinventata

Dal Vallese arriva un nuovo tipo di formaggio da raclette a base di latte di mucca, capra e pecora. Sarà possibile degustarlo per la prima volta il 3 ottobre a Martigny …

Svizzera

Con l'auto quasi sui binari

È successo a un automobilista di 42 anni che stava percorrendo una rotonda a Samedan, in Alta Engadina. Nessuno è rimasto ferito.

Svizzera

1600 posti bici sotto la stazione di Zurigo

(LE FOTO) Il parcheggio sotterraneo, costato 13,5 milioni di franchi, è stato inaugurato sotto la Europaplatz, la nuova piazza che collega la stazione alla Europaallee …

Svizzera

Emoji sui francobolli, ma non solo

La Posta ha deciso in questa terza emissione filatelica di avvicinare ancora di più la realtà fisica e quella digitale, invertendo anche la rotta. 

Svizzera

Beccato a 106 km/h in Paese

A essere incappato in un controllo radar è stato un motociclista 18enne a Alterswilen (TG) dove il limite è di 50 km/h. Il giovane era sprovvisto della licenza di …

Svizzera

Una raccolta fondi per Bondo

La Catena della Solidarietà ha aperto un conto e sosterà immediatamente con 260mila franchi le famiglie e le imprese che hanno subito danni dalla colata di fango …

Svizzera

Scontro a tre sul raccordo di Zurigo

(LE FOTO) L'incidente ha coinvolto due veicoli pesanti e un furgone poco prima dell'entrata dal tunnel dell'Uetliberg. La rampa è rimasta bloccata per …

Svizzera

Rifugi e capanne saranno allacciate a Internet

Firmato un accordo tra le associazioni alpine e Swisscom finalizzato ad estendere i sistemi di comunicazione a diversi luoghi remoti in tutta la Svizzera. 

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg