Home > Svizzera

"No al finanziamento delle cure ambulatoriali"

19.05.2017 - aggiornato: 19.05.2017 - 18:16

Così si è espressa oggi la Conferenza dei direttori cantonali della sanità, che punta su altre misure atte a ridurre rapidamente i costi del sistema sanitario.

(KEYSTONE/Gaetan Bally) 

I cantoni non intendono contribuire a oltre la metà del finanziamento delle cure ambulatoriali, come già avviene per quelle stazionarie. La Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS), riunita oggi a San Gallo, punta su altre misure atte a ridurre rapidamente i costi del sistema sanitario.

Attualmente le cure stazionarie vengono finanziate per il 55% dai cantoni e per il 45% dagli assicuratori. Le prestazioni ambulatoriali invece sono interamente a carico della casse. L'aumento delle cure ambulatoriali ha generato un trasferimento dei costi verso il settore delle assicurazioni, e il Parlamento dovrà decidere se introdurre anche in questo caso la stessa ripartizione dei costi che viene già applicata nel settore stazionario.

"Vogliamo contenere i costi e non unicamente spostare fondi pubblici verso le casse malattia", ha detto il consigliere di stato zurighese Thomas Heiniger, presidente della CDS. Le proposte in discussione al Parlamento hanno come obiettivo quello di trasferire agli assicuratori malattia più di dieci miliardi. Per la CDS questa non è una soluzione: causerebbe costi supplementari ingenti per i cantoni senza che questi possano avere un'influenza sull'aumento dell'efficienza.

I direttori cantonali della sanità intendono prima di tutto esaminare le prestazioni degli ospedali. Ancora oggi per troppi trattamenti che potrebbero essere dispensati in ambulatorio viene richiesto un ricovero. "In questo ambito c'è un potenziale di riduzione dei costi sanitari a pari qualità di trattamento", secondo la consigliera di Stato sangallese Heidi Hanselmann, vicepresidente della CDS. Con un aumento delle prestazioni ambulatoriali si potrebbero risparmiare 500 milioni di franchi l'anno.

Stando ad uno studio, un'operazione del menisco, ad esempio, costa all'assicurazione di base 2'400 franchi. Se realizzata in ospedale la fattura sale a 3700 franchi. La CDS raccomanda ai suoi membri di seguire l'esempio dei cantoni Zurigo e Lucerna che hanno stilato una lista di operazioni che possono essere effettuate in ambulatorio, invece che nel settore stazionario. Il cantone paga il trattamento stazionario solo se giustificato da ragioni mediche.

Per ridurre i costi la CDS ritiene che si debba agire anche sui sistemi tariffali. La revisione del TARMED tarda e il sistema non corrisponde più alle tariffe attuali. La pianificazione ospedaliera inoltre dovrebbe migliorare il coordinamento dell'offerta fra cantoni. Infine la CDS vuole agire anche per ridurre l'offerta di prestazione esagerata in alcune regioni o settori.

Se le proposte in discussione in Parlamento per introdurre un finanziamento delle cure ambulatoriali da parte dei cantoni dovessero proseguire, la CDS chiederà l'adozione di misure di accompagnamento: pianificazione dell'offerta di cure ambulatoriali da parte dei cantoni, creazione di un controllo cantonale della fatturazione e consultazione dei cantoni nella sorveglianza degli assicuratori malattia.

La Federazione dei medici svizzeri (FMH) si è detta delusa delle decisioni odierne della CDS. "I cantoni negano così la possibilità di frenare l'aumento dei premi causato dal trasferimento delle prestazioni ospedaliere finanziate principalmente con le imposte, al settore ambulatoriale finanziato con i premi", afferma in comitato centrale in un comunicato.

(Ats)

Svizzera

Operaio gravemente infortunato nei Grigioni

L'uomo, di nazionalità svizzera, ha riportato gravi ferite cadendo per sette metri e mezzo da un'impalcatura su un cantiere di Klosters.

Svizzera

Rivella richiama alcuni prodotti

Si tratta di una parte delle sue bibite in bottigliette di vetro da 33 centilitri. La causa è la possibile traccia di vetro al suo interno. Nessun problema per gli …

Svizzera

A 146 km/h sugli 80

Protagonista della vicenda un 43enne italiano che viaggiava da Eschenbach in direzione di Waldibrücke (LU). L'uomo è stato arrestato e l'auto …

Svizzera

In circolazione il nuovo 20 franchi

Il lancio del nuovo taglio avviene un anno dopo quello del 50 franchi. Su un lato della nuova banconota vi è raffigurata Piazza Grande a Locarno durante il Festival del …

Svizzera

Urta il guardrail e fa un volo di 30 metri

L'incidente è avvenuto ieri sera sull'autostrada A1, nei pressi della galleria Stephanshorn, nel canton San Gallo. Il conducente di 31 anni è rimasto …

Svizzera

Un "Diamant" sul lago di Lucerna

(LE FOTO) Così è stato battezzato il nuovo battello della Società di navigazione del Lago dei Quattro Cantoni. Offre 1100 posti e vale parecchi milioni.

Svizzera

Incidente sull'A13 per evitare le anatre

Un'automobilista ha perso il controllo del suo mezzo dopo aver visto la famigliola intenta ad attraversare l'autostrada all'altezza di Haag, nel canton San Gallo. …

Svizzera

Profanata la tomba di Romy Schneider

La pietra tombale dell'attrice, morta nel '82, che si trova nel cimitero parigino di Boissy-sans-Avoir, è stata rimossa, ma non ci sarebbero segni di …

Svizzera

La "Casa Svizzera" anche a Tokyo 2020

Lo ha deciso il Consiglio federale che ha stanziato un credito di 4,4 milioni di franchi. Scopo: far conoscere la Confederazione a un vasto pubblico a livello internazionale. …

Svizzera

Esercito, servono più soldi

I 5 miliardi di franchi all'anno stanziati alle Forze armate non sono sufficienti, lo afferma a 100 giorni dall'inizio del suo mandato il Capo dell'Esercito, …

Svizzera

I prodotti bio piacciono agli svizzeri

In aumento sia il numero di aziende del settore così come quello dei consumatori. La Confederazione al primo posto per la spesa pro capite per il loro acquisto.

Svizzera

Sugli aerei con meno oggetti contraffatti

L'anno scorso il numero di sequestri è nettamente diminuito. Oltre un terzo della merce erano borse o portafogli. Seguono vesti, orologi, occhiali e gioielli. …

Svizzera

Migros ha la miglior reputazione

Per la quarta volta si aggiudica il primo posto nella graduatoria svizzera. Seguono Rega e Ricola.

Svizzera

Coop Edile+Hobby richiama una bici

Si tratta della Road Cat II: l'Ufficio prevenzione infortuni spiega che a causa di un componente difettoso, in casi estremi le viti del manubrio potrebbero allentarsi …

Svizzera

Nuova visibilità ai parchi grigionesi

Approvato dal governo retico un credito di 459 mila franchi per il progetto "Park Information Graubünden". Si amplia in questo modo la cooperazione con Grigioni …

Svizzera

Obbligo di prenotazione per le bici

Le FFS hanno deciso di introdurlo dal 21 marzo al 29 ottobre per tutti coloro che vogliono portare con sé la due ruote sui treni che transitano nella galleria del San …

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

bellinzon-1.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg