Home > Svizzera

"No al finanziamento delle cure ambulatoriali"

19.05.2017 - aggiornato: 19.05.2017 - 17:16

Così si è espressa oggi la Conferenza dei direttori cantonali della sanità, che punta su altre misure atte a ridurre rapidamente i costi del sistema sanitario.

(KEYSTONE/Gaetan Bally) 

I cantoni non intendono contribuire a oltre la metà del finanziamento delle cure ambulatoriali, come già avviene per quelle stazionarie. La Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS), riunita oggi a San Gallo, punta su altre misure atte a ridurre rapidamente i costi del sistema sanitario.

Attualmente le cure stazionarie vengono finanziate per il 55% dai cantoni e per il 45% dagli assicuratori. Le prestazioni ambulatoriali invece sono interamente a carico della casse. L'aumento delle cure ambulatoriali ha generato un trasferimento dei costi verso il settore delle assicurazioni, e il Parlamento dovrà decidere se introdurre anche in questo caso la stessa ripartizione dei costi che viene già applicata nel settore stazionario.

"Vogliamo contenere i costi e non unicamente spostare fondi pubblici verso le casse malattia", ha detto il consigliere di stato zurighese Thomas Heiniger, presidente della CDS. Le proposte in discussione al Parlamento hanno come obiettivo quello di trasferire agli assicuratori malattia più di dieci miliardi. Per la CDS questa non è una soluzione: causerebbe costi supplementari ingenti per i cantoni senza che questi possano avere un'influenza sull'aumento dell'efficienza.

I direttori cantonali della sanità intendono prima di tutto esaminare le prestazioni degli ospedali. Ancora oggi per troppi trattamenti che potrebbero essere dispensati in ambulatorio viene richiesto un ricovero. "In questo ambito c'è un potenziale di riduzione dei costi sanitari a pari qualità di trattamento", secondo la consigliera di Stato sangallese Heidi Hanselmann, vicepresidente della CDS. Con un aumento delle prestazioni ambulatoriali si potrebbero risparmiare 500 milioni di franchi l'anno.

Stando ad uno studio, un'operazione del menisco, ad esempio, costa all'assicurazione di base 2'400 franchi. Se realizzata in ospedale la fattura sale a 3700 franchi. La CDS raccomanda ai suoi membri di seguire l'esempio dei cantoni Zurigo e Lucerna che hanno stilato una lista di operazioni che possono essere effettuate in ambulatorio, invece che nel settore stazionario. Il cantone paga il trattamento stazionario solo se giustificato da ragioni mediche.

Per ridurre i costi la CDS ritiene che si debba agire anche sui sistemi tariffali. La revisione del TARMED tarda e il sistema non corrisponde più alle tariffe attuali. La pianificazione ospedaliera inoltre dovrebbe migliorare il coordinamento dell'offerta fra cantoni. Infine la CDS vuole agire anche per ridurre l'offerta di prestazione esagerata in alcune regioni o settori.

Se le proposte in discussione in Parlamento per introdurre un finanziamento delle cure ambulatoriali da parte dei cantoni dovessero proseguire, la CDS chiederà l'adozione di misure di accompagnamento: pianificazione dell'offerta di cure ambulatoriali da parte dei cantoni, creazione di un controllo cantonale della fatturazione e consultazione dei cantoni nella sorveglianza degli assicuratori malattia.

La Federazione dei medici svizzeri (FMH) si è detta delusa delle decisioni odierne della CDS. "I cantoni negano così la possibilità di frenare l'aumento dei premi causato dal trasferimento delle prestazioni ospedaliere finanziate principalmente con le imposte, al settore ambulatoriale finanziato con i premi", afferma in comitato centrale in un comunicato.

(Ats)

Svizzera

Tuffo fuori stagione per una Bentley

L'auto è finita nel lago di Zugo. I due occupanti si sono allontanati a piedi "con i vestiti bagnati" dal luogo dell'incidente senza contattare le …

Svizzera

Scene altamente realistiche a Kloten

(LE FOTO) Circa 400 persone dei servizi di pronto intervento e 300 comparse hanno simulato un attentato con una bomba tubo su un bus all'aeroporto zurighese.

Svizzera

Un'App per scoprire le banconote

Con la realtà aumentata dell'applicazione della BNS "Swiss Banknotes" si possono scoprire in modo divertente tutte le caratteristiche della nona serie di …

Svizzera

Camion contro tram, diversi feriti

L'incidente, che ha causato l'uscita dai binari del mezzo pubblico, è avvenuto in un incrocio di Muttenz (BL) in un momento in cui il traffico non era fluido.

Svizzera

L'oro perso va al Comune!

Due lingotti d'oro del valore di 100mili franchi, trovati in un prato da due operai comunali, a 5 anni dal ritrovamento sono diventati di proprietà del Comune di …

Svizzera

Pirata della strada pizzicato a Bienne

L'automobilista andava a 120km/h dove il limite è di 50. Nella settimana successiva i controlli hanno evidenziato un eccesso di velocità nello 0,25% dei casi …

Svizzera

"Di chi è il Buddha piovuto dal cielo?"

Questa la domanda che si pongono le autorità di Winterthur, dopo che i giardinieri comunali hanno trovato la statua di circa 3 metri in un parco cittadino.

Svizzera

Una tradizione reinventata

Dal Vallese arriva un nuovo tipo di formaggio da raclette a base di latte di mucca, capra e pecora. Sarà possibile degustarlo per la prima volta il 3 ottobre a Martigny …

Svizzera

Con l'auto quasi sui binari

È successo a un automobilista di 42 anni che stava percorrendo una rotonda a Samedan, in Alta Engadina. Nessuno è rimasto ferito.

Svizzera

1600 posti bici sotto la stazione di Zurigo

(LE FOTO) Il parcheggio sotterraneo, costato 13,5 milioni di franchi, è stato inaugurato sotto la Europaplatz, la nuova piazza che collega la stazione alla Europaallee …

Svizzera

Emoji sui francobolli, ma non solo

La Posta ha deciso in questa terza emissione filatelica di avvicinare ancora di più la realtà fisica e quella digitale, invertendo anche la rotta. 

Svizzera

Beccato a 106 km/h in Paese

A essere incappato in un controllo radar è stato un motociclista 18enne a Alterswilen (TG) dove il limite è di 50 km/h. Il giovane era sprovvisto della licenza di …

Svizzera

Una raccolta fondi per Bondo

La Catena della Solidarietà ha aperto un conto e sosterà immediatamente con 260mila franchi le famiglie e le imprese che hanno subito danni dalla colata di fango …

Svizzera

Scontro a tre sul raccordo di Zurigo

(LE FOTO) L'incidente ha coinvolto due veicoli pesanti e un furgone poco prima dell'entrata dal tunnel dell'Uetliberg. La rampa è rimasta bloccata per …

Svizzera

Rifugi e capanne saranno allacciate a Internet

Firmato un accordo tra le associazioni alpine e Swisscom finalizzato ad estendere i sistemi di comunicazione a diversi luoghi remoti in tutta la Svizzera. 

Svizzera

Ubriaco, finisce con l'auto nel torrente

Protagonista dell'incidente, avvenuto nella notte tra venerdì e sabato a Sirnach (TG), è stato un conducente tedesco di 18 anni che aveva circa l'1 per …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg