Home > Svizzera

"No al finanziamento delle cure ambulatoriali"

19.05.2017 - aggiornato: 19.05.2017 - 18:16

Così si è espressa oggi la Conferenza dei direttori cantonali della sanità, che punta su altre misure atte a ridurre rapidamente i costi del sistema sanitario.

(KEYSTONE/Gaetan Bally) 

I cantoni non intendono contribuire a oltre la metà del finanziamento delle cure ambulatoriali, come già avviene per quelle stazionarie. La Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS), riunita oggi a San Gallo, punta su altre misure atte a ridurre rapidamente i costi del sistema sanitario.

Attualmente le cure stazionarie vengono finanziate per il 55% dai cantoni e per il 45% dagli assicuratori. Le prestazioni ambulatoriali invece sono interamente a carico della casse. L'aumento delle cure ambulatoriali ha generato un trasferimento dei costi verso il settore delle assicurazioni, e il Parlamento dovrà decidere se introdurre anche in questo caso la stessa ripartizione dei costi che viene già applicata nel settore stazionario.

"Vogliamo contenere i costi e non unicamente spostare fondi pubblici verso le casse malattia", ha detto il consigliere di stato zurighese Thomas Heiniger, presidente della CDS. Le proposte in discussione al Parlamento hanno come obiettivo quello di trasferire agli assicuratori malattia più di dieci miliardi. Per la CDS questa non è una soluzione: causerebbe costi supplementari ingenti per i cantoni senza che questi possano avere un'influenza sull'aumento dell'efficienza.

I direttori cantonali della sanità intendono prima di tutto esaminare le prestazioni degli ospedali. Ancora oggi per troppi trattamenti che potrebbero essere dispensati in ambulatorio viene richiesto un ricovero. "In questo ambito c'è un potenziale di riduzione dei costi sanitari a pari qualità di trattamento", secondo la consigliera di Stato sangallese Heidi Hanselmann, vicepresidente della CDS. Con un aumento delle prestazioni ambulatoriali si potrebbero risparmiare 500 milioni di franchi l'anno.

Stando ad uno studio, un'operazione del menisco, ad esempio, costa all'assicurazione di base 2'400 franchi. Se realizzata in ospedale la fattura sale a 3700 franchi. La CDS raccomanda ai suoi membri di seguire l'esempio dei cantoni Zurigo e Lucerna che hanno stilato una lista di operazioni che possono essere effettuate in ambulatorio, invece che nel settore stazionario. Il cantone paga il trattamento stazionario solo se giustificato da ragioni mediche.

Per ridurre i costi la CDS ritiene che si debba agire anche sui sistemi tariffali. La revisione del TARMED tarda e il sistema non corrisponde più alle tariffe attuali. La pianificazione ospedaliera inoltre dovrebbe migliorare il coordinamento dell'offerta fra cantoni. Infine la CDS vuole agire anche per ridurre l'offerta di prestazione esagerata in alcune regioni o settori.

Se le proposte in discussione in Parlamento per introdurre un finanziamento delle cure ambulatoriali da parte dei cantoni dovessero proseguire, la CDS chiederà l'adozione di misure di accompagnamento: pianificazione dell'offerta di cure ambulatoriali da parte dei cantoni, creazione di un controllo cantonale della fatturazione e consultazione dei cantoni nella sorveglianza degli assicuratori malattia.

La Federazione dei medici svizzeri (FMH) si è detta delusa delle decisioni odierne della CDS. "I cantoni negano così la possibilità di frenare l'aumento dei premi causato dal trasferimento delle prestazioni ospedaliere finanziate principalmente con le imposte, al settore ambulatoriale finanziato con i premi", afferma in comitato centrale in un comunicato.

(Ats)

Svizzera

Record di cicogne in Svizzera

Sono oltre 1000 gli esemplari nel nostro Paese. Una ricerca ha evidenziato che questi uccelli siano diventati più sedentari, molti infatti non migrano più in …

Svizzera

Sfrecciava a 109 km/h sui 50

Il pirata della strada, un 52enne svizzero, è stato pizzicato dal radar su una strada di Oensingen (SO), lungo la quale si trova una scuola di livello secondario.

Svizzera

A 87 anni torna in piazza a manifestare

(LE FOTO) Un anno dopo aver protestato contro le armi imbrattando dei pannelli davanti alla BNS di Berna, oggi l'attivista Louise Schneider ha fatto ancora parlare di …

Svizzera

Tenta di uscire dalla finestra, ma cade

È successo a Samedan, nel Grigioni, a un 27enne somalo che aveva pernottato da un collega, che però è uscito di casa prima, chiudendo la porta a chiave.

Svizzera

Migros ritira gli spaghettini bio

Nell'ambito di una verifica interna è emerso che sulla confezione è assente l'avvertenza riguardante l'ingrediente "uovo intero", …

Svizzera

Primavera sinonimo di... allergie

Il polline delle betulle, fortemente allergizzante, inizia ora a essere nell'aria e vi rimarrà fino a maggio. La stagione inizia in Ticino, dove è …

Svizzera

Lidl richiama il tagliacapelli "Silvercrest"

A causa di un difetto di fabbricazione l'apparecchio potrebbe prendere fuoco o esplodere durante la ricarica o il successivo utilizzo.

Svizzera

Sdoganare con un semplice "click"

Grazie all'applicazione QuickZoll, da Pasqua i viaggiatori potranno dichiarare le proprie merci in maniera autonoma, digitale e indipendente dal luogo in cui si trovano.

Svizzera

In quale città si vive meglio?

Secondo un'indagine di Mercer Quality of Living, Vienna si piazza per il nono anno consecutivo al primo posto. Al secondo invece Zurigo.

Svizzera

Lidl ritira il "Bio Organic Amaranth"

Durante il controllo di un campione è stata rilevata la presenza di batteri di salmonella, che può provocare importanti malattie dell'apparato digerente.

Svizzera

Una App di FFS per segnalare i disagi

Dopo un periodo di prova, l'ex regia federale ha lanciato un'applicazione che permette di comunicare, in modo rapido, difetti e sporcizia sui treni o nelle stazioni.

Svizzera

La fontana Tinguely non ha retto al ghiaccio

L'opera di metallo dell'artista friburghese, ideata nel 1984 in onore del pilota svizzero Jo Siffert, dovrebbe essere riparata entro metà aprile.

Svizzera

Miss Svizzera è Jastina Doreen Riederer

Argoviese di 19 anni, Jastina è attiva nel commercio al dettaglio ma sogna una carriera da modella o attrice. È stata eletta ieri sera a Baden.

Svizzera

"A Cassis (che c'invita a cena) chiederei..."

Abbiamo chiesto ai deputati ticinesi a Berna di fare una domanda al ministro visto che ieri sera la Deputazione è stata davvero sua ospite in un ristorante della …

Svizzera

Il francobollo compie 175 anni

(LE FOTO) La Svizzera fu il secondo paese a introdurre il 1. marzo 1843 questo sistema di pagamento anticipato. Per l'occasione in arrivo anche un francobollo speciale.

Svizzera

Ikea ritira i marshmallow

Topi si sono introdotti nel sito di produzione e potrebbero aver contaminato le caramelle. Il prodotto è stato venduto anche in Svizzera, ma non dovrebbero esserci …

Accesso e-GdP

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg