Home > Svizzera

Più treni in circolazione entro il 2035

09.11.2017 - aggiornato: 10.11.2017 - 08:27

A beneficiarne, rendono noto le FFS, commentando il progetto di ampliamento della linea PROSSIF, saranno regioni come Basilea, Lucerna e  Ticino.

© KEYSTONE/EPA/Jan Woitas

Le FFS intendono aumentare la cadenza di circolazione dei treni su numerose linee e finanziare sviluppi tecnologici entro il 2035. L'ex regia federale accoglie favorevolmente la volontà del Consiglio federale di investire per quella data 11,5 miliardi di franchi nell'ampliamento della rete ferroviaria.

Del progetto governativo posto in consultazione fino al 15 gennaio, le Ferrovie federali sostengono in particolare l'aumento della capacità sulla tratta Ginevra-Losanna-Aigle (VD), la costruzione della galleria di Brütten tra Zurigo e Winterthur (ZH) nonché l'estensione della stazione di Zurigo-Stadelhofen (costi complessivi stimati in 4 miliardi).

Le FFS vedono inoltre di buon occhio la realizzazione del tunnel di base dello Zimmerberg II (2,2 miliardi) e la cosiddetta "Rete Express merci", che prevede progetti più piccoli in tutta la Svizzera. L'azienda ricorda tuttavia che il progetto in consultazione non contiene ancora un "concetto d'offerta nazionale", ma è una combinazione di moduli regionali.

Nel 2040, circa 2 milioni di persone viaggeranno ogni giorno con le FFS, ovvero il 50% in più di oggi. La rete dovrà quindi continuare a soddisfare le esigenze della clientela. La fase di ampliamento PROSSIF 2030/35 consentirà di adattare l'offerta e l'infrastruttura ai cambiamenti tecnologici e della società, indicano ancora le Ferrovie federali.

Migliore cadenza oraria

Secondo l'ex-regia, tutti i treni del traffico a lunga percorrenza, con poche eccezioni, circoleranno con una cadenza semioraria (ogni mezz'ora). Le coincidenze saranno le stesse ogni 30 minuti e quindi più facili da tenere a mente, anche grazie alla numerazione delle grandi linee introdotta già con il nuovo orario 2018.
Sulle tratte con maggiore domanda, le FFS introdurranno una cadenza al quarto d'ora, il che aumenta notevolmente l'interesse del trasporto pubblico, precisa ancora la nota. Rispetto alla proposta in consultazione, una tale cadenza è prevista per le tratte Lucerna-Zugo-Zurigo e Aarau-Zurigo.

Con la cadenza al quarto d'ora e altri miglioramenti dell'offerta, cambieranno molti orari di partenza in tutta la Svizzera. Ciò permetterà alle FFS di rivedere completamente l'orario entro il 2035 e di aumentare così fino al 40% la capacità di determinate linee oggi saturate. Secondo l'ex regia, ne beneficeranno tutte le regioni, anche quelle in cui non è previsto un grande progetto, come Basilea, Lucerna e il Ticino.

Ampliamento solo se esaurite altre possibilità

Le Ferrovie federali procederà tuttavia ai lavori di ampliamento dell'infrastruttura solo quando tutte le altre possibilità saranno esaurite, anche a causa dei costi eccessivi. Le FFS evidenziano che investimenti di 100 milioni di franchi comportano successivamente circa 4 milioni di franchi all'anno di manutenzione.

L'ex regia e la Confederazione concordano che la redditività del PROSSIF 2030/2035 debba essere migliorata, affinché il trasporto pubblico resti economicamente accessibile per i clienti del traffico viaggiatori e merci e anche per i committenti. Le FFS vorrebbero evitare aumenti di prezzo per i clienti connessi alla fase di ampliamento, conclude il comunicato.

(Ats)

 

Svizzera

Tuffo fuori stagione per una Bentley

L'auto è finita nel lago di Zugo. I due occupanti si sono allontanati a piedi "con i vestiti bagnati" dal luogo dell'incidente senza contattare le …

Svizzera

Scene altamente realistiche a Kloten

(LE FOTO) Circa 400 persone dei servizi di pronto intervento e 300 comparse hanno simulato un attentato con una bomba tubo su un bus all'aeroporto zurighese.

Svizzera

Un'App per scoprire le banconote

Con la realtà aumentata dell'applicazione della BNS "Swiss Banknotes" si possono scoprire in modo divertente tutte le caratteristiche della nona serie di …

Svizzera

Camion contro tram, diversi feriti

L'incidente, che ha causato l'uscita dai binari del mezzo pubblico, è avvenuto in un incrocio di Muttenz (BL) in un momento in cui il traffico non era fluido.

Svizzera

L'oro perso va al Comune!

Due lingotti d'oro del valore di 100mili franchi, trovati in un prato da due operai comunali, a 5 anni dal ritrovamento sono diventati di proprietà del Comune di …

Svizzera

Pirata della strada pizzicato a Bienne

L'automobilista andava a 120km/h dove il limite è di 50. Nella settimana successiva i controlli hanno evidenziato un eccesso di velocità nello 0,25% dei casi …

Svizzera

"Di chi è il Buddha piovuto dal cielo?"

Questa la domanda che si pongono le autorità di Winterthur, dopo che i giardinieri comunali hanno trovato la statua di circa 3 metri in un parco cittadino.

Svizzera

Una tradizione reinventata

Dal Vallese arriva un nuovo tipo di formaggio da raclette a base di latte di mucca, capra e pecora. Sarà possibile degustarlo per la prima volta il 3 ottobre a Martigny …

Svizzera

Con l'auto quasi sui binari

È successo a un automobilista di 42 anni che stava percorrendo una rotonda a Samedan, in Alta Engadina. Nessuno è rimasto ferito.

Svizzera

1600 posti bici sotto la stazione di Zurigo

(LE FOTO) Il parcheggio sotterraneo, costato 13,5 milioni di franchi, è stato inaugurato sotto la Europaplatz, la nuova piazza che collega la stazione alla Europaallee …

Svizzera

Emoji sui francobolli, ma non solo

La Posta ha deciso in questa terza emissione filatelica di avvicinare ancora di più la realtà fisica e quella digitale, invertendo anche la rotta. 

Svizzera

Beccato a 106 km/h in Paese

A essere incappato in un controllo radar è stato un motociclista 18enne a Alterswilen (TG) dove il limite è di 50 km/h. Il giovane era sprovvisto della licenza di …

Svizzera

Una raccolta fondi per Bondo

La Catena della Solidarietà ha aperto un conto e sosterà immediatamente con 260mila franchi le famiglie e le imprese che hanno subito danni dalla colata di fango …

Svizzera

Scontro a tre sul raccordo di Zurigo

(LE FOTO) L'incidente ha coinvolto due veicoli pesanti e un furgone poco prima dell'entrata dal tunnel dell'Uetliberg. La rampa è rimasta bloccata per …

Svizzera

Rifugi e capanne saranno allacciate a Internet

Firmato un accordo tra le associazioni alpine e Swisscom finalizzato ad estendere i sistemi di comunicazione a diversi luoghi remoti in tutta la Svizzera. 

Svizzera

Ubriaco, finisce con l'auto nel torrente

Protagonista dell'incidente, avvenuto nella notte tra venerdì e sabato a Sirnach (TG), è stato un conducente tedesco di 18 anni che aveva circa l'1 per …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg