Home > Svizzera

Riciclare le capsule con La Posta

08.01.2018 - aggiornato: 09.01.2018 - 15:24

La collaborazione con Nespresso verrà integrata in tutta la Svizzera. La raccolta permette il riciclaggio sia dell'alluminio che dei fondi di caffé, usati per produrre energia.

Dal 2012 Nespresso collabora con la Posta Svizzera per offrire ai propri clienti il servizio gratuito "Recycling at Home". Questo servizio è stato sviluppato per semplificare ulteriormente la restituzione delle capsule in alluminio Nespresso: i clienti possono ora depositare in qualsiasi momento le proprie capsule Nespresso usate nella cassetta della posta e il postino le ritirerà, a prescindere dall'esecuzione o meno di un ordine. Il servizio è disponibile gratuitamente in tutta la Svizzera per tutti i clienti Nespresso.   

"Attualmente, circa la metà dei nostri clienti svizzeri raccoglie e ricicla le proprie capsule Nespresso usate. Lavoriamo costantemente per aumentare questo numero e per rendere il più semplice possibile la restituzione delle capsule", spiega Frank Wilde, Direttore marketing di Nespresso Svizzera. "Nella Posta Svizzera abbiamo trovato un partner affidabile», che ha consentito ai nostri clienti di restituire le capsule tramite posta. Abbiamo sviluppato ulteriormente questo concetto innovativo per fornire una soluzione all'avanguardia e altamente flessibile, in grado di rendere il riciclaggio, direttamente da casa, ancora più semplice ed efficiente, con la massima comodità per i nostri clienti", aggiunge Frank Wilde. Dopo il successo ottenuto dal progetto pilota in nove città svizzere, il servizio ottimizzato verrà ora introdotto in tutta la Svizzera.

Tutti i giorni, dal lunedì al venerdì e senza preavviso

Grazie alla nuova soluzione, non è più necessario effettuare un ordine o una notifica preventiva a Nespresso affinché il postino prelevi le capsule usate. Le capsule in alluminio usate possono essere depositate in qualsiasi momento nella cassetta della posta, dentro un sacchetto bianco per il riciclaggio appositamente creato da Nespresso. La linguetta gialla sul sacchetto, che deve sporgere visibilmente dallo sportello della cassetta postale, segnala al postino la presenza di un sacchetto di capsule usate da ritirare. Il postino preleva il sacchetto dal lunedì al venerdì, durante il suo giro quotidiano e lo deposita, attraverso il centro consegne della Posta, nel sistema di riciclaggio Nespresso.

 

nespresso_recycling_at_home_3_0.jpg

 

 "Il volume delle lettere è in costante riduzione. L'obiettivo della Posta Svizzera è integrare e supportare la propria attività principale nel settore postale con l'introduzione di nuovi servizi come 

 "Recycling at Home". Contemporaneamente, in qualità di partner logistico di Nespresso, la Posta Svizzera si impegna a sostenere il riciclaggio sostenibile dell'alluminio in tutta la Svizzera", afferma Ulrich Hurni, responsabile PostMail e vicedirettore del gruppo.

Fitta rete di raccolta in tutta la Svizzera

I sacchetti per riciclaggio bianchi, realizzati con un materiale riciclabile a bassa densità di polietilene, possono contenere 200 capsule e sono disponibili gratuitamente presso le boutique Nespresso, oppure possono essere ordinati online sul sito Internet, tramite l'app Nespresso o tramite il servizio di assistenza telefonica. Il servizio “Recycling at Home” ottimizzato va a integrare gli oltre 2.700 punti di raccolta per le capsule di alluminio usate di Nespresso presso i centri comunali, ma anche presso le boutique e i partner commerciali di Nespresso. Grazie a queste iniziative, il 100% dei clienti Nespresso in Svizzera ha accesso al sistema di riciclaggio.

Riciclaggio: fondi di caffè come fonte di energia, alluminio come materiale secondario

Il riciclaggio dell'alluminio offre il 95% di efficienza energetica in più rispetto alla sua nuova produzione. Inoltre, i fondi di caffè vengono separati dall'alluminio presso l'impianto di trasformazione Groupe Barec di Moudon (VD), e forniscono una grande quantità di energia rinnovabile. Nell'impianto a biogas di Henniez, aperto nel 2016 da Nestlé insieme a Groupe E, “i fondi di caffè delle capsule Nespresso usate vengono mischiati con liquame e letame per produrre preziosa energia elettrica ed energia termica. I fondi di caffè costituiscono solamente poco più del 10% di questa biomassa, ma generano circa il 60% dell'energia ottenuta. I fondi di caffè di una singola capsula Nespresso forniscono quindi abbastanza energia per la produzione di una nuova capsula”.

“L'alluminio delle capsule Nespresso usate viene fuso e utilizzato come alluminio secondario per l'industria, ad esempio per la produzione di strutture di finestre, biciclette o automobili. Si rivela utile anche per la realizzazione di nuove capsule Nespresso o di oggetti di design. Quest'anno Nespresso ha presentato, in collaborazione con due società svizzere, la seconda serie di due prodotti svizzeri iconici, realizzati con l'alluminio riciclato delle capsule Nespresso: il coltellino tascabile "Pioneer" di Victorinox e il pelapatate "Rex" di Zena, nel colore della capsula di caffè Livanto. Con queste Limited Edition, Nespresso vuole mostrare i benefici del riciclaggio e incoraggiare i consumatori a utilizzare il sistema di riciclaggio Nespresso”.

(Red)

Svizzera

Un morto per una manovra azzardata

L'incidente, avvenuto a Oberglatt (ZH), ha coinvolto due auto che si sarebbero sorpassate più volte. Una di esse è poi uscita di strada e l'autista …

Svizzera

Un sorriso per riflettere sulle... uguaglianze

(IL VIDEO) La nuova campagna di Pro Infirmis "Siamo tutti uguali. Nessuno è più uguale" mostra situazioni imbarazzanti in cui proprio tutti siamo gi …

Svizzera

IKEA ritira la bicicletta SLADDA

Sono infatti giunte all'azienda 11 segnalazioni di incidenti, dovuti a problemi alla catena che rischia di rompersi, che in due casi hanno causato lesioni lievi.

Svizzera

Migros ritira il filetto di salmone "Norway"

Una partita del prodotto reca date di vendita e scadenza errate, ossia più lunghe di un mese. I clienti possono riportarlo in una filiale ed essere rimborsate.

Svizzera

Burgdorf città più "ciclofila" della Svizzera

Il borgo del canton Berna rimane la città più favorevole alla bicicletta, davanti a Coira e a Winterthur. Tra le località in classifica non ci sono …

Svizzera

Passato il tunnel, ecco il nuovo ristorante

Dopo nove mesi di lavori di costruzione, a inizio maggio apre i battenti il nuovo imponente stabile dell'area di servizio San Gottardo in direzione sud, nel Canton Uri.

Svizzera

Tre cuccioli a sorpresa a Gossau

Nella notte tra lunedì e martedì sono nate tre tigri siberiane presso lo zoo sangallese; non si era certi della gravidanza della mamma Julinka.

Svizzera

A 209 km/h per vedere la partita

L'automobilista è stato fermato dalla polizia lucernese in autostrada dove il limite di velocità è di 120 km/h. Ritirata la patente e confiscato il …

Svizzera

La verdura preferita è la carota

In Svizzera ne vengono infatti consumate 7,91 chilogrammi pro capite all'anno. Al secondo posto si piazzano i pomodori, con 6,61 chili a persona. Al terzo i peperoni. …

Svizzera

Record di cicogne in Svizzera

Sono oltre 1000 gli esemplari nel nostro Paese. Una ricerca ha evidenziato che questi uccelli siano diventati più sedentari, molti infatti non migrano più in …

Svizzera

Sfrecciava a 109 km/h sui 50

Il pirata della strada, un 52enne svizzero, è stato pizzicato dal radar su una strada di Oensingen (SO), lungo la quale si trova una scuola di livello secondario.

Svizzera

A 87 anni torna in piazza a manifestare

(LE FOTO) Un anno dopo aver protestato contro le armi imbrattando dei pannelli davanti alla BNS di Berna, oggi l'attivista Louise Schneider ha fatto ancora parlare di …

Svizzera

Tenta di uscire dalla finestra, ma cade

È successo a Samedan, nel Grigioni, a un 27enne somalo che aveva pernottato da un collega, che però è uscito di casa prima, chiudendo la porta a chiave.

Svizzera

Primavera sinonimo di... allergie

Il polline delle betulle, fortemente allergizzante, inizia ora a essere nell'aria e vi rimarrà fino a maggio. La stagione inizia in Ticino, dove è …

Svizzera

Sdoganare con un semplice "click"

Grazie all'applicazione QuickZoll, da Pasqua i viaggiatori potranno dichiarare le proprie merci in maniera autonoma, digitale e indipendente dal luogo in cui si trovano.

Svizzera

In quale città si vive meglio?

Secondo un'indagine di Mercer Quality of Living, Vienna si piazza per il nono anno consecutivo al primo posto. Al secondo invece Zurigo.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg