Home > Svizzera

Scarcerato Marco Camenisch

15.03.2017 - aggiornato: 15.03.2017 - 15:28

All'"ecoterrorista" poschiavino è stata concessa la libertà condizionata, che finora gli era sempre stata negata. Ha passato 29 anni in carcere.

Una foto d'archivio di Marco Camenisch.

Marco Camenisch è in libertà dal 10 marzo. Dopo 29 anni passati in carcere, l'anarchico poschiavino, 65 anni, ha ottenuto la libertà condizionale. Il suo avvocato, Bernard Rambert, ha confermato all'ats un'anticipazione della Radiotelevisiun Svizra Rumantscha (RTR). "Finalmente l'autorità per l'esecuzione delle pene non ha più motivi per continuare a privare della libertà il signor Camenisch", ha dichiarato l'avvocato Rambert. L'attivista ecologista e antinucleare, noto alle cronache anche come "ecoterrorista", avrebbe terminato definitivamente di scontare la sua pena alla fine di maggio.

Due anni fa l'Ufficio zurighese per l'esecuzione delle pene aveva approntato un piano che prevedeva una serie di congedi allo scopo di preparare Camenisch alla vita da uomo libero. Tutte le precedenti richieste di liberazione anticipata presentate dall'avvocato Rambert erano invece state respinte. Marco Camenisch, diventato il simbolo del movimento "anarchico-insurrezionalista", ha così finito di scontare una condanna a 8 anni di detenzione per l'assassinio di una guardia di confine svizzera avvenuto nel 1989 vicino a Brusio (GR). Camenisch ha sempre negato quest'accusa, anche se ha ammesso che il giorno del delitto si era recato nel suo paese natio per visitare la tomba del padre. Al processo celebrato nel 2004 davanti alla Corte d'assise di Zurigo, Camenisch era stato condannato a 17 anni. La pena era stata dimezzata a distanza di tre anni dal Tribunale federale.

La sua prima condanna risale al 1981, quando al figlio di una guardia di confine di Campocologno, in val Poschiavo, furono inflitti 10 anni di reclusione per un attentato dinamitardo al traliccio di una centrale elettrica nei pressi di Bad Ragaz (SG), avvenuto la notte dei Natale del 1979. Il 17 dicembre 1981, Marco Camenisch evase con altri cinque detenuti dal penitenziario zurighese di Regensdorf. In quell'occasione venne ucciso un secondino e un altro rimase gravemente ferito.

Rimasto latitante anche dopo l'uccisione della guardia di confine a Brusio, Camenisch fu fermato il 5 novembre 1991 in Italia presso Massa Carrara, dove aveva allacciato contatti con il locale movimento anarchico: alla richiesta dei documenti sparò a un carabiniere ferendolo a un braccio.

Il 2 aprile 1993 il Tribunale di Massa Carrara lo condannò a 12 anni di carcere per tentato omicidio e per tre attentati a tralicci dell'Enel nella regione. L'"ecoterrorista" fu estradato in Svizzera nell'aprile 2002, dove lo attendeva il carcere e il nuovo processo.

 

(Ats)

Svizzera

Operaio gravemente infortunato nei Grigioni

L'uomo, di nazionalità svizzera, ha riportato gravi ferite cadendo per sette metri e mezzo da un'impalcatura su un cantiere di Klosters.

Svizzera

Rivella richiama alcuni prodotti

Si tratta di una parte delle sue bibite in bottigliette di vetro da 33 centilitri. La causa è la possibile traccia di vetro al suo interno. Nessun problema per gli …

Svizzera

A 146 km/h sugli 80

Protagonista della vicenda un 43enne italiano che viaggiava da Eschenbach in direzione di Waldibrücke (LU). L'uomo è stato arrestato e l'auto …

Svizzera

In circolazione il nuovo 20 franchi

Il lancio del nuovo taglio avviene un anno dopo quello del 50 franchi. Su un lato della nuova banconota vi è raffigurata Piazza Grande a Locarno durante il Festival del …

Svizzera

Urta il guardrail e fa un volo di 30 metri

L'incidente è avvenuto ieri sera sull'autostrada A1, nei pressi della galleria Stephanshorn, nel canton San Gallo. Il conducente di 31 anni è rimasto …

Svizzera

Un "Diamant" sul lago di Lucerna

(LE FOTO) Così è stato battezzato il nuovo battello della Società di navigazione del Lago dei Quattro Cantoni. Offre 1100 posti e vale parecchi milioni.

Svizzera

Incidente sull'A13 per evitare le anatre

Un'automobilista ha perso il controllo del suo mezzo dopo aver visto la famigliola intenta ad attraversare l'autostrada all'altezza di Haag, nel canton San Gallo. …

Svizzera

Profanata la tomba di Romy Schneider

La pietra tombale dell'attrice, morta nel '82, che si trova nel cimitero parigino di Boissy-sans-Avoir, è stata rimossa, ma non ci sarebbero segni di …

Svizzera

La "Casa Svizzera" anche a Tokyo 2020

Lo ha deciso il Consiglio federale che ha stanziato un credito di 4,4 milioni di franchi. Scopo: far conoscere la Confederazione a un vasto pubblico a livello internazionale. …

Svizzera

Esercito, servono più soldi

I 5 miliardi di franchi all'anno stanziati alle Forze armate non sono sufficienti, lo afferma a 100 giorni dall'inizio del suo mandato il Capo dell'Esercito, …

Svizzera

I prodotti bio piacciono agli svizzeri

In aumento sia il numero di aziende del settore così come quello dei consumatori. La Confederazione al primo posto per la spesa pro capite per il loro acquisto.

Svizzera

Sugli aerei con meno oggetti contraffatti

L'anno scorso il numero di sequestri è nettamente diminuito. Oltre un terzo della merce erano borse o portafogli. Seguono vesti, orologi, occhiali e gioielli. …

Svizzera

Migros ha la miglior reputazione

Per la quarta volta si aggiudica il primo posto nella graduatoria svizzera. Seguono Rega e Ricola.

Svizzera

Coop Edile+Hobby richiama una bici

Si tratta della Road Cat II: l'Ufficio prevenzione infortuni spiega che a causa di un componente difettoso, in casi estremi le viti del manubrio potrebbero allentarsi …

Svizzera

Nuova visibilità ai parchi grigionesi

Approvato dal governo retico un credito di 459 mila franchi per il progetto "Park Information Graubünden". Si amplia in questo modo la cooperazione con Grigioni …

Svizzera

Obbligo di prenotazione per le bici

Le FFS hanno deciso di introdurlo dal 21 marzo al 29 ottobre per tutti coloro che vogliono portare con sé la due ruote sui treni che transitano nella galleria del San …

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

bellinzon-1.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg