Home > Svizzera

Scarcerato Marco Camenisch

15.03.2017 - aggiornato: 15.03.2017 - 15:28

All'"ecoterrorista" poschiavino è stata concessa la libertà condizionata, che finora gli era sempre stata negata. Ha passato 29 anni in carcere.

Una foto d'archivio di Marco Camenisch.

Marco Camenisch è in libertà dal 10 marzo. Dopo 29 anni passati in carcere, l'anarchico poschiavino, 65 anni, ha ottenuto la libertà condizionale. Il suo avvocato, Bernard Rambert, ha confermato all'ats un'anticipazione della Radiotelevisiun Svizra Rumantscha (RTR). "Finalmente l'autorità per l'esecuzione delle pene non ha più motivi per continuare a privare della libertà il signor Camenisch", ha dichiarato l'avvocato Rambert. L'attivista ecologista e antinucleare, noto alle cronache anche come "ecoterrorista", avrebbe terminato definitivamente di scontare la sua pena alla fine di maggio.

Due anni fa l'Ufficio zurighese per l'esecuzione delle pene aveva approntato un piano che prevedeva una serie di congedi allo scopo di preparare Camenisch alla vita da uomo libero. Tutte le precedenti richieste di liberazione anticipata presentate dall'avvocato Rambert erano invece state respinte. Marco Camenisch, diventato il simbolo del movimento "anarchico-insurrezionalista", ha così finito di scontare una condanna a 8 anni di detenzione per l'assassinio di una guardia di confine svizzera avvenuto nel 1989 vicino a Brusio (GR). Camenisch ha sempre negato quest'accusa, anche se ha ammesso che il giorno del delitto si era recato nel suo paese natio per visitare la tomba del padre. Al processo celebrato nel 2004 davanti alla Corte d'assise di Zurigo, Camenisch era stato condannato a 17 anni. La pena era stata dimezzata a distanza di tre anni dal Tribunale federale.

La sua prima condanna risale al 1981, quando al figlio di una guardia di confine di Campocologno, in val Poschiavo, furono inflitti 10 anni di reclusione per un attentato dinamitardo al traliccio di una centrale elettrica nei pressi di Bad Ragaz (SG), avvenuto la notte dei Natale del 1979. Il 17 dicembre 1981, Marco Camenisch evase con altri cinque detenuti dal penitenziario zurighese di Regensdorf. In quell'occasione venne ucciso un secondino e un altro rimase gravemente ferito.

Rimasto latitante anche dopo l'uccisione della guardia di confine a Brusio, Camenisch fu fermato il 5 novembre 1991 in Italia presso Massa Carrara, dove aveva allacciato contatti con il locale movimento anarchico: alla richiesta dei documenti sparò a un carabiniere ferendolo a un braccio.

Il 2 aprile 1993 il Tribunale di Massa Carrara lo condannò a 12 anni di carcere per tentato omicidio e per tre attentati a tralicci dell'Enel nella regione. L'"ecoterrorista" fu estradato in Svizzera nell'aprile 2002, dove lo attendeva il carcere e il nuovo processo.

 

(Ats)

Svizzera

Coop Edile+Hobby richiama una bici

Si tratta della Road Cat II: l'Ufficio prevenzione infortuni spiega che a causa di un componente difettoso, in casi estremi le viti del manubrio potrebbero allentarsi …

Svizzera

Nuova visibilità ai parchi grigionesi

Approvato dal governo retico un credito di 459 mila franchi per il progetto "Park Information Graubünden". Si amplia in questo modo la cooperazione con Grigioni …

Svizzera

Obbligo di prenotazione per le bici

Le FFS hanno deciso di introdurlo dal 21 marzo al 29 ottobre per tutti coloro che vogliono portare con sé la due ruote sui treni che transitano nella galleria del San …

Svizzera

È iniziata la primavera!

L'arrivo esatto alle 11.28 di oggi, 20 marzo, quando i raggi del sole erano perpendicolarmente sopra l'equatore. Il soleggiamento odierno durerà 12 ore e 10 …

Svizzera

Viaggiava con 8 pitoni in auto

L'uomo è stato fermato sabato a Diessenhofen, nel Canton Turgovia, dopo che aveva appena passato la frontiera. I serpenti sono stati sequestrati.

Svizzera

Auto contro camion... ma solo per test

Le autorità del Canton Vaud, TCS e l'USTRA hanno simulato un incidente per sensibilizzare gli automobilisti sul pericolo che corrono gli operai al lavoro sulle …

Svizzera

Scarcerato Marco Camenisch

All'"ecoterrorista" poschiavino è stata concessa la libertà condizionata, che finora gli era sempre stata negata. Ha passato 29 anni in carcere …

Svizzera

La puntualità della Posta

Almeno il 98% di lettere (sia posta A che B) e pacchi sono arrivati a destinazione nei tempi previsti. La Posta Svizzera si piazza così ai primi posti a livello …

Svizzera

Anche a Zugo bus senza conducente

Saranno i primi ad interessare tratti stradali su cui circolano autovetture. In precedenza anche Sion aveva lanciato questo progetto ma in punti inaccessibili alle auto. …

Svizzera

Gru mobile cade in un dirupo

(LE FOTO) È successo a Rorschacherberg, nel Canton San Gallo. L'incidente ha causato 100'000 franchi di danni, ma nessun ferito.

Svizzera

Nel 2016 il PIL è cresciuto dell'1,3%

Secondo i dati provvisori diffusi dalla Segreteria di Stato dell'economia. Nel 2015 il Prodotto interno lordo era aumentato dello 0,8%.

Svizzera

Vero e proprio scivolone per Blocher

L'ex consigliere federale UDC è scivolato su una chiazza d'acqua riportando ferite multiple al naso. È stato operato nella notte.

Svizzera

Sempre in aumento i casi di morbillo

Dall'inizio dell'anno in Svizzera 35 persone sono state colpite dal virus: due anni fa i malati erano 22 in totale. A inizio anno in Ticino segnalato un picco di …

Svizzera

Via dal mercato le cesoie Stihl

Ritirate dalla vendita il modello per siepi a batteria HSA 56. In alcune circostanze, l'interruttore si inceppa e le lame continuano a tagliare.

Svizzera

Camion s'incastra nel sottopassaggio

L'incidente è avenuto a Tamins, nei Grigioni. Nell'impatto la cabina si è impennata e il conducente è stato estratto dall'abitacolo a un' …

Svizzera

La targa "VS 1" vale 150mila franchi

È la somma che ha raggiunto finora all'asta, che terminerà il 14 marzo. Nel frattempo quindi potrebbe ancora salire. I record precedenti erano stati per …

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

bellinzon-1.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

banner_pinacoteca_zuest_primavera_2016.png 

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg