Home > Svizzera

Un bel regalo per il turismo

04.05.2017 - aggiornato: 04.05.2017 - 19:10

L’albergheria dovrebbe continuare ad avere il tasso IVA al 3,8%. Per il Consiglio nazionale l’aliquota sarà per sempre ridotta, gli Stati si devono ancora esprimere.

© KEYSTONE/Karl Mathis

Il tasso preferenziale IVA (3,8%) di cui beneficia il settore alberghiero svizzero deve essere prorogato illimitatamente. Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale. Per 92 voti a 89 (cinque astenuti), questa soluzione ha prevalso su quella che auspicava un prolungamento di dieci anni. Il dossier dovrà ancora essere vagliato dal Consiglio degli Stati.
Il progetto, scaturito da un’iniziativa parlamentare di Dominique de Buman (PPD), chiedeva la proroga permanente di questa aliquota speciale sulle prestazioni, applicata dal 1996 a tempo determinato e già protratta cinque volte.

La Commissione dell’economia e dei tributi, con una maggioranza risicata (13 voti a 12), aveva invece proposto il prolungamento fino al 2027. In aprile, anche il Consiglio federale si era espresso in favore di questa estensione decennale, posizione confermata nella seduta di ieri dal ministro delle finanze Ueli Maurer.
I sostenitori di un’IVA ridotta senza limiti temporali ritengono però fondamentale garantire un sostegno agli albergatori. «Discutere questo oggetto ogni cinque anni (come accaduto dall’introduzione del tasso speciale nel 1996 ad ora, ndr) mette troppa pressione sul settore, a cui invece bisogna dare fiducia», ha detto durante il dibattito Duri Campell (PBD). De Buman, che è pure presidente della Federazione svizzera del turismo, ha ribadito che non si tratta di un privilegio: «In 25 Paesi dell’UE, l’aliquota in questo ramo è la metà di quella ordinaria». Stando a Magdalena Martullo-Blocher (UDC), la prosperità degli hotel avvantaggia anche l’agricoltura e l’edilizia. I fautori hanno messo in evidenza che l’aliquota speciale deve essere concepita come un aiuto duraturo a un settore confrontato con la concorrenza internazionale. 
Con un’IVA a tasso normale gli alberghi elvetici subirebbero un carico supplementare di 200 milioni di franchi, ritenuto insostenibile. PBD, PPD e UDC si sono schierati a favore della proroga illimitata, così come 15 Cantoni, fra i quali figurano anche il Ticino e i Grigioni, e associazioni come l’Unione svizzera dei contadini, Gastrosuisse e Hotelleriesuisse.

Durante la procedura di consultazione, altri 11 Cantoni, così come sindacati e PS, avevano sostenuto un prolungamento di soli tre anni. Per loro, il tasso preferenziale del 3,8% rappresenta un trattamento di favore che deve essere regolarmente riesaminato, restando sotto sorveglianza politica.
Ada Marra (PS), relatrice della commissione, ha dichiarato che sono fattori come il franco forte e il cambiamento climatico a pesare di più sugli alberghi, mentre Lisa Mazzone (Verdi) ha sottolineato che «anche altri settori avrebbero il diritto di richiedere un aiuto economico del genere». Susanne Leutenegger Oberholzer (PS) ha affermato che i problemi del ramo sono altri: la politica della Banca nazionale svizzera sull’euro, i prezzi troppo alti, la mancanza d’innovazione nel turismo e le prenotazioni su siti web specializzati.

PLR e Verdi Liberali si opponevano per contro a qualsiasi proroga dopo il 2017. A loro avviso, il tasso speciale non consentirà di risolvere in modo duraturo i grattacapi del settore alberghiero. «Bisogna approfittare dell’occasione per dare una nuova chance a un modello di IVA a tasso unico», ha vanamente sostenutola deputata Kathrin Bertschy (Verdi Liberali).

(Ats)

Svizzera

Un morto per una manovra azzardata

L'incidente, avvenuto a Oberglatt (ZH), ha coinvolto due auto che si sarebbero sorpassate più volte. Una di esse è poi uscita di strada e l'autista …

Svizzera

Un sorriso per riflettere sulle... uguaglianze

(IL VIDEO) La nuova campagna di Pro Infirmis "Siamo tutti uguali. Nessuno è più uguale" mostra situazioni imbarazzanti in cui proprio tutti siamo gi …

Svizzera

IKEA ritira la bicicletta SLADDA

Sono infatti giunte all'azienda 11 segnalazioni di incidenti, dovuti a problemi alla catena che rischia di rompersi, che in due casi hanno causato lesioni lievi.

Svizzera

Migros ritira il filetto di salmone "Norway"

Una partita del prodotto reca date di vendita e scadenza errate, ossia più lunghe di un mese. I clienti possono riportarlo in una filiale ed essere rimborsate.

Svizzera

Burgdorf città più "ciclofila" della Svizzera

Il borgo del canton Berna rimane la città più favorevole alla bicicletta, davanti a Coira e a Winterthur. Tra le località in classifica non ci sono …

Svizzera

Passato il tunnel, ecco il nuovo ristorante

Dopo nove mesi di lavori di costruzione, a inizio maggio apre i battenti il nuovo imponente stabile dell'area di servizio San Gottardo in direzione sud, nel Canton Uri.

Svizzera

Tre cuccioli a sorpresa a Gossau

Nella notte tra lunedì e martedì sono nate tre tigri siberiane presso lo zoo sangallese; non si era certi della gravidanza della mamma Julinka.

Svizzera

A 209 km/h per vedere la partita

L'automobilista è stato fermato dalla polizia lucernese in autostrada dove il limite di velocità è di 120 km/h. Ritirata la patente e confiscato il …

Svizzera

La verdura preferita è la carota

In Svizzera ne vengono infatti consumate 7,91 chilogrammi pro capite all'anno. Al secondo posto si piazzano i pomodori, con 6,61 chili a persona. Al terzo i peperoni. …

Svizzera

Record di cicogne in Svizzera

Sono oltre 1000 gli esemplari nel nostro Paese. Una ricerca ha evidenziato che questi uccelli siano diventati più sedentari, molti infatti non migrano più in …

Svizzera

Sfrecciava a 109 km/h sui 50

Il pirata della strada, un 52enne svizzero, è stato pizzicato dal radar su una strada di Oensingen (SO), lungo la quale si trova una scuola di livello secondario.

Svizzera

A 87 anni torna in piazza a manifestare

(LE FOTO) Un anno dopo aver protestato contro le armi imbrattando dei pannelli davanti alla BNS di Berna, oggi l'attivista Louise Schneider ha fatto ancora parlare di …

Svizzera

Tenta di uscire dalla finestra, ma cade

È successo a Samedan, nel Grigioni, a un 27enne somalo che aveva pernottato da un collega, che però è uscito di casa prima, chiudendo la porta a chiave.

Svizzera

Primavera sinonimo di... allergie

Il polline delle betulle, fortemente allergizzante, inizia ora a essere nell'aria e vi rimarrà fino a maggio. La stagione inizia in Ticino, dove è …

Svizzera

Sdoganare con un semplice "click"

Grazie all'applicazione QuickZoll, da Pasqua i viaggiatori potranno dichiarare le proprie merci in maniera autonoma, digitale e indipendente dal luogo in cui si trovano.

Svizzera

In quale città si vive meglio?

Secondo un'indagine di Mercer Quality of Living, Vienna si piazza per il nono anno consecutivo al primo posto. Al secondo invece Zurigo.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg