Home > Ticino e Regioni > Bellinzonese e valli

Giornico, Torre di Atto verso il restauro

06.02.2018 - aggiornato: 06.02.2018 - 13:52

È da 40 anni che si parla del recupero dell'edificio fermato da controprogetti, ricorsi e mancati espropri. Il neosindaco Bardelli: "È ora di far partire i lavori".

La Torre di Atto a Giornico, da anni avvolta in ponteggi e teli protettivi, in attesa del restauro.

© Ti-Press

di Mauro Giacometti

 

Ha più di mille anni e li dimostra tutti. Da almeno una ventina giace lì, come un sarcofago, circondato da ponteggi e coperto da teli sul tetto parzialmente crollato. La Torre di Atto (o Attone) di Giornico, edificio in pietra collegato al nobile e omonimo prelato divenuto vescovo di Vercelli e la cui famiglia discendeva dall’ultimo re dei Longobardi ed era feudataria delle Tre Valli, non si illustra certo come esempio di restauro e recupero storico, se non altro perché, oltre al peso del tempo, è dal 1967 che si parla di un progetto di restauro senza che nulla si concretizzi.

Circa tre anni fa il progetto di restauro, proposto dall’architetto Ivo Trümpy e avallato dal credito di 1,5 milioni di franchi che il Consiglio comunale di Giornico approvò, sembrava dare slancio ad un definitivo recupero dello stabile che domina il nucleo di Giornico. Senonché, un ricorso, poi respinto, e un “progetto parallelo”, avanzato dal decano dei consiglieri comunali, Giorgio Lavagno, ne rallentò la fase esecutiva. Ma anche il Municipio ha fatto la sua parte nel perdere tempo, non procedendo ad esempio all’espropriazione dei fondi privati che confinano su due lati della Torre in modo tale da poter iniziare i lavori dopo che il Tribunale amministrativo cantonale aveva respinto il ricorso. «Ho più volte sottolineato e ribadisco l’irresponsabilità del Municipio nel gestire questa vicenda, non da ultimo l’aver perso 500mila franchi di sussidi federali», ha sottolineato Lavagno in una recente interpellanza che chiedeva appunto lumi sul destino della Torre di Atto. Risultato? La storica e oramai decadente torre di pietra continua a mostrare il peggio di sé, vale a dire un edificio al limite del rudere.

Il neo sindaco Giovanni Bardelli, eletto tacitamente al posto del compianto Romano Rossi, non nasconde il suo imbarazzo sull’annosa vicenda della Torre di Atto, ma si dichiara anche disposto a impegnarsi per cercare di portare in porto la ristrutturazione dello storico stabile. «Non le nascondo che è un peso allo stomaco, ma proprio per questo è uno dei dossier che intendiamo affrontare al più presto, anche perché effettivamente non si può continuare a vedere ponteggi e teli che coprono la torre. Il progetto di massima c’è, dobbiamo trovare un accordo con i confinanti e poi partire con i lavori. Anche sulla destinazione futura della Torre di Atto abbiamo le idee chiare: dopo la radicale ristrutturazione dovrà essere un luogo di incontri culturali, esposizioni con caffetteria, restituendola così alla collettività e valorizzarla sia dal punto di vista monumentale che turistico», conclude il sindaco di Giornico.

Bellinzonese e valli

Parte la raccolta di rifiuti a domicilio

Attivo il servizio BelliGreen per riciclabili e ingombranti. Una “start up” sociale che occupa persone in assistenza, costituita dalla Cooperativa Area e finanziata …

Bellinzonese e valli

Benedizione degli animali alla SPAB

Per Sant'Antonio, protettore degli animali, tradizionale cerimonia al rifugio SPAB di Gorduno-Gnosca. 

Bellinzonese e valli

Bellinzona, disagi al P+Rail in stazione

A causa dei lavori di ampliamento del parcheggio, che dureranno fino alla prossima estate, i posti auto a disposizione sono al momento solo 77.

Bellinzonese e valli

Il Percorso presepi al Sacro Cuore

(LE FOTO) 13ma edizione della mostra ideata da Padre Callisto nella chiesa di Bellinzona. Una 50ina le rappresentazioni che resteranno esposte fino al 14 gennaio.

Bellinzonese e valli

Nuovo look per le aree di servizio di Bellinzona

Il rifacimento sarà completo e l'inaugurazione è prevista per maggio 2018. L'hotel, interamente ristrutturato, riaprirà a marzo 2018 con il …

Bellinzonese e valli

"La mia visione del Patriziato"

Sabrina Guidotti, presidente del Patriziato di Monte Carasso, spiega come interpretare modernamente il ruolo di guida delle famiglie "doc" del suo paese.

Bellinzonese e valli

Riaccesa la fontana della Foca

(LE FOTO) Dopo quasi un anno rimasta rinchiusa in un cantiere, è stata inaugurata oggi l’opera risanata di Piazza Governo a Bellinzona.

Bellinzonese e valli

Casa dei Pagani valorizzata

Sul rudere fortificato di Dongio interventi di pulizia, consolidamento e rinnovata illuminazione a LED finanziati da Comune, Ente turistico e coordinati dal Patriziato.

Bellinzonese e valli

Da negozietto a centro turistico-culturale

Quintorno, importante vetrina per i produttori locali che si trova a Monte Carasso, sta studiando come ampliare l’attività, anche dando lavoro a chi fa fatica a …

Bellinzonese e valli

Acqua e sapone per il San Bernardino

Il tunnel resterà chiuso dal 29 maggio al 19 giugno, ma solo dalle 22 alle 5, per lavori di pulizia e revisione. Previste deviazioni.

Bellinzonese e valli

Ritom, al via la nuova stagione

Sabato 20 maggio è in programma "Stairways to heaven vertical", la corsa sugli scalini della funicolare, mentre domenica 21 riaprirà al pubblico l' …

Bellinzonese e valli

Trionfo per il Milk Festival a Bellinzona

(LE FOTO) In Piazza del Sole si sono riuniti un migliaio di allievi e tra le classi più creative premiate anche tre ticinesi. 

Bellinzonese e valli

2016 positivo per le Officine

Raggiunti 3 obiettivi: puntualità nella consegna, miglior qualità del lavoro e abbassamento dei costi per la non conformità. Cresce anche la soddisfazione …

Bellinzonese e valli

Un tabellone high-tech per Bellinzona

(LE FOTO) Maxi schermo a LED per le informazioni sui treni nello scalo ferroviario cittadino. Costato 1 milione, ribadisce l’importanza della “Porta del Ticino …

Bellinzonese e valli

Stabat Mater in Collegiata

Quinto Concerto del Venerdì Santo il 14 aprile con l'opera rossiniana eseguita da OSI,  Coro della Svizzera italiana e quattro solisti.

Bellinzonese e valli

Acquarossa, sentiero senza barriere

Presentato il progetto pilota di un percorso circolare in Valle di Blenio adatto a disabili e famiglie con bambini in passeggino. Costerà 150mila franchi e sarà …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_sanremo_2018.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg