Home > Ticino e Regioni > Luganese

Castelrotto, confermata la sentenza

20.09.2017 - aggiornato: 20.09.2017 - 16:17

La Corte di appello e di revisione penale ha respinto gli appelli dei malviventi che tentarono di rapinare un furgone portavalori nell'ottobre 2015.

© Foto Polizia cantonale

La Corte di appello e di revisione penale (CARP), composta dai giudici Damiano Stefani, presidente, Matteo Galante e Ilario Bernasconi ha respinto gli appelli dei colpevoli di tentata rapina aggravata. I fatti risalgono all’ottobre 2015 quando i malviventi tentarono di svaligiare un furgone portavalori di una ditta ticinese che trasportava un ingente quantitativo di denaro.

In particolare, contrariamente alle tesi delle difese, è stata confermata l’aggravante specifica della particolare pericolosità per ognuno di loro in considerazione, tra le varie cose la professionalità con cui era la rapina era stata preparata, curata nei minimi dettagli e l’importanza del bottino previsto, ben superiore ai 100mila franchi delle dichiarazioni strumentali degli imputati. Nel furgone infatti vi erano quasi 3 milioni di franchi. I rapinatori si sono inoltre assunti il rischio di commettere un reato in uno stato estero, comportante il passaggio a due riprese del confine. Oltre a ciò, la decisione di commettere il reato in un luogo pubblico ad un orario (le 8 circa) che non consentiva di escludere la presenza di testimoni e, persino, di bambini.

Gli uomini si sono subito arresi alle forze dell’ordine, una reazione da professionisti al momento in cui hanno capito di essere accerchiati dalla polizia. Infine da non dimenticare l’impiego, a perfetta conoscenza di tutti, di armi pericolose quali una pistola con caricatore inserito e colpo in canna ed un mitragliatore UZI con 30 colpi nel caricatore. Questo fatto è determinante, perché è indicativo di un’accettazione da parte di tutti gli appellanti della possibilità che durante la rapina sarebbero stati esplosi dei colpi e, quindi, che qualcuno avrebbe potuto rimanere ferito, se non peggio.

A Giorgio Carletti non è stata riconosciuta, così come già avvenuto in primo grado, la scemata responsabilità, poiché il suo consumo di stupefacenti non ha influito in maniera tale da limitarne la responsabilità.

Di riflesso, l’appello incidentale del Procuratore pubblico, con cui ha postulato un aumento delle pene inflitte in primo grado, è stato respinto. La sentenza in appello ha condannato i cinque imputati a pene comprese tra i tre anni e i 3 anni e sei mesi.

(Red)

Luganese

Divertimento per tutti i gusti a MelideICE

La Piazza di Melide torna ad animare le festività. Ghiaccio, eventi e molte novità dal 24 novembre al 7 gennaio, con la possibilità di pattinare dal …

Luganese

S. Abbondio in... Eurovisione

La RSI trasmetterà in diretta nel Continente la Messa della mattina di Natale. Il presidente del Consiglio parrocchiale, Americo Bottani: «Una vetrina …

Luganese

La Cattedrale in mano ai bambini

(LE FOTO) Quasi 600 bambini hanno riempito l'edificio inaugurato a metà ottobre dopo i restauri in occasione del pomeriggio organizzato dall'Oratorio di Lugano …

Luganese

La maglia nro 8 dell'AS Sessa a Cassis

Il neoconsigliere federale, l'ottavo ministro ticinese (da qui il numero sulla maglia), è stato omaggiato dal presidente del Club malcantonese Ferruccio Beti. …

Luganese

"L'orgoglio di essere sempre se stessi"

(LE FOTO) Parola di Ferruccio Piffaretti, direttore del Cinema Iride che, al traguardo dei 30 anni, ha conservato la sua coerenza storica senza voltar le spalle al progresso. …

Luganese

In Municipio, un assaggio del "cibo del futuro"

Dal 1. maggio in Svizzera è possibile la vendita di insetti a scopo alimentare. Tanti gli scettici, ma i municipali di Lugano hanno dato un assaggio a questo "fanta …

Luganese

Per il CSCS 5 anni con lustro

Era il 31 agosto del 2012 quando Alain Berset tagliò il nastro della nuova sede a Cornaredo, che con il trasloco in Città ha compiuto un ulteriore salto di qualit …

Luganese

Auto della Posta prende fuoco

(LE FOTO) È successo sulla strada cantonale a Mezzovico. Il conducente, accortosi di quanto stava accadendo, è riuscito a mettersi in salvo per tempo.

Luganese

A Lugano con il camper: ora si può

(LE FOTO) Inaugurata oggi, lunedì, l'area di sosta da otto posti nell'ex parcheggio del Parco Tassino.

Luganese

Un'altra centenaria a Paradiso

Con la signora Pierina Tomasini ad oggi sono 4 i centenari presenti alla CpA di Paradiso.

Luganese

Cucciolata ticinese di cani guida

Si tratta dei primi cuccioli della fondazione romanda nati in Ticino. I 9 cuccioli di Golden retriever sono nati a luglio e sono destinati a diventare cani guida per ciechi.

Luganese

La fattoria Alma diventa cosmopolita

Dal 23 luglio al 5 agosto l’azienda di Breno ospita 6 giovani volontari provenienti da diversi Paesi. Si tratta di un progetto sociale promosso dal Servizio civile …

Luganese

Asilo a Molino Nuovo: si parte

(LE FOTO) Pubblicata la domanda di costruzione della scuola dell'infanzia. Stimato un costo di 13,7 milioni. Previsto anche il riordino dei campi rionali e dello …

Luganese

Lugano, smaltimento acque sussidiato

In arrivo un credito di 884mila franchi dal Cantone. "Lo smaltimento delle acque - si rileva - deve essere periodicamente aggiornato". La parola al Gran …

Luganese

A Lugano emerge una... cannuccia!

È finalmente apparsa la grande mascotte del LongLake festival, alta ben 7 metri.

Luganese

Una vita dedicata alla scuola

INTERVISTA - La docente di Savosa Sandra Piccioli andrà in pensione dopo ben 41 anni di attività: "Ho iniziato all’età di 19 anni e ho concluso …

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg