Home > Ticino e Regioni > Mendrisiotto

"Il Cantone ci toglie l'autonomia"

19.08.2016 - aggiornato: 19.08.2016 - 07:10

Piermaria Calderari, capodicastero Pianificazione di Mendrisio, prende posizione sulla bocciatura da parte del Governo cantonale del progetto di un autosilo ad Arzo.

© Foto Fiorenzo Maffi

di Andrea Finessi

«Vorremmo puntualizzare alcune cose, specialmente su quanto affermato dal portale di TicinoNews dove sembra che da un lato ci sia un Municipio cattivo che vuole sfrattare due anziani e dall’altro un Cantone difensore dei deboli, mentre invece ci troviamo davanti ad una risoluzione del CdS che ci toglie l’autonomia e la possibilità di creare una zona di pregio alla entrata del nucleo di Arzo.

Il tutto a fronte di una situazione precedentemente ampiamente discussa e già dibattuta». Non nasconde la sua rabbia il capodicastero Pianificazione di Mendrisio Piermaria Calderari su quanto divulgato mercoledì in merito all’annunciato ricorso contro la decisione del Consiglio di Stato di bocciare la variante pianificatoria che consentirebbe la creazione di un autosilo da 60 posti all’ingresso del nucleo di Arzo.

Secondo il portale di TicinoNews infatti il CdS avrebbe deciso di bocciare la variante per difendere la proprietà di una coppia di anziani situati sul sedime oggetto della variante, accogliendo di fatto le osservazioni della coppia e chiedendo al Municipio di trovare un’altra ubicazione. Come scritto martedì su queste pagine, l’Esecutivo di Mendrisio ha deciso di inoltrare ricorso, motivando di aver già fatto uno studio approfondito per cercare alternative. Ieri però ha deciso di chiarire la sua posizione, alla luce di affermazioni che non direbbero tutta la verità, sostiene il Municipio.

Come ha affermato Calderari alla stampa, affiancato dal Direttore dell’Ufficio Tecnico di Mendrisio Michele Raggi, nell’iter pianificatorio, il Municipio ha tenuto conto delle esigenze anche dei due coniugi: «Anzitutto bisogna dire che l’indirizzo pianificatorio risale al precedente Comune di Arzo e su cui vi era la piena approvazione dei rappresentanti del legislativo dell’ex Comune di Arzo, con un preavviso favorevole del Cantone. Successivamente è stato adottato da Mendrisio e durante la presentazione al pubblico, non sono giunte critiche da parte della popolazione.

Già allora erano state valutate cinque varianti di ubicazione dell’autosilo, poi scartate perché non ritenute idonee, sia dal profilo del posizionamento, che per il servizio al nucleo, ma anche dal profilo altimetrico e per il traffico. Una volta trovate le varianti, il Municipio, mostrandosi umanamente sensibile, ha preso contatto con i proprietari del terreno. Il sindaco Carlo Croci, insieme al municipale Massimo Corsenca e al capo UTC Michele Raggi, sono andati di persona a trovarli. Ai coniugi fu assicurata la permanenza in casa vita natural durante, spiegando loro perché si era arrivati alla scelta di quel terreno. Inoltre è stato chiesto loro di fare una proposta concreta al Municipio per un prezzo di acquisto della casa, ma a tutto ciò non è mai stata data risposta. Una proposta che per il Municipio resta valida ancora oggi», ha sottolineato Calderari. 

In merito alle osservazioni del CdS sull’ubicazione, inoltre, esse non terrebbero conto degli valutazioni già fatte, ma si tratta di un errore in parte comprensibile per il Municipio, poiché nel rapporto di pianificazione è stata inserita solo una frase sintetica sull’analisi della altre opzioni. «Avrebbero potuto chiederci i dovuti chiarimenti che noi avremmo dato prontamente» », ha commentato Raggi. Le analisi dimostrerebbero infatti che l’ubicazione scelta è quella che corrisponde alle esigenze della popolazione, sia di posteggi che di riqualifica di un’area che «oggi non è un belvedere», ha aggiunto Calderari sulla riqualifica che oltretutto permetterebbe di riportare alla luce il riale antistante su via Canton Sott, creando anche dei giardinetti per famiglie. 

In conclusione, il Municipale ha voluto togliersi anche qualche sassolino dalla scarpa: «Ci sembra che ultimamente e sempre di più il Cantone si intrometta nell’iter pianificatorio dell’ente locale, spesso intervenendo pesantemente, quasi come se la tendenza fosse quella di creare un piano regolatore cantonale. Tuttavia l’ente locale deve poter avere la sua autonomia, data anche dal “principio del federalismo” ecco perché difendiamo la nostra autonomia, che qui vediamo calpestata. Oltretutto vediamo che l’ente locale puntualmente viene messo alla berlina ogni volta che si oppone, come se stesse calpestando la legge, il che non è vero.

Comprendiamo osservazioni di carattere regionale come è stato nel caso di Valera, ma in questo caso, come nel caso di Piazza del Ponte, dove le varianti riguardano un tessuto edificabile che il Comune ben conosce, si arriva invece a proporre una pianificazione alternativa. Nel caso di Arzo non si propone nulla di stravolgente, ma una riqualifica di una fetta di comparto fuori dal nucleo, che il Cantone non ha approvato adducendo mancanza di motivazioni. Non c’è più un discorso sovraregionale, ma si entra nel merito di ciò che è comunale. Senza contare che poi sui media escono cose che non corrispondono a verità. Qui veramente c’è qualcosa che non funziona».

Mendrisiotto

Lo scultore con la Cambogia nel cuore

Enrico Sala pronto a partire per l’ennesimo viaggio (sono 25!). In primavera verranno inaugurati due nuovi edifici scolastici e una nuova maternità, grazie al …

Mendrisiotto

Dopo la lumaca ecco "Enrico il lombrico"

È andato alle stampe il nuovo libro per bambini dell'ex sindaco di Chiasso Moreno Colombo. Il ricavato andrà interamente in beneficenza.

Mendrisiotto

103 anni: auguri Candido!

Il decano di Riva San Vitale è stato festeggiato martedì scorso da una cinquantina di persone, tra cui il sindaco, presso il centro diurno "ai Gelsi". …

Mendrisiotto

Per le testuggini d’acqua serve un'oasi

Pubblicate a Mendrisio e Stabio le richieste di licenza edilizia per gli interventi di ripristino della palude di Colombera, sito per la riproduzione dei rettili tutelato …

Mendrisiotto

L'AS Castello compie mezzo secolo

La squadra celebrerà il 2 settembre il suo 50mo compleanno, per il quale è stato edito un libro che ne ripercorre la storia, con aneddoti, interviste e …

Mendrisiotto

La via sublime al Generoso

La SAT Mendrisio ha concluso la prima fase dei lavori di ripristino della “variante”: l'ardita via delle Guardie di confine che da Perostabbio porta fino in …

Mendrisiotto

Fiamme in un appartamento a Chiasso

(LE FOTO) L'incendio è avvenuto alle 12 in una palazzina di Via Guisan. Nessun ferito. Il rogo ha interessato la cucina.

Mendrisiotto

L'ultimo saluto a Diakite Youssouf

(LE FOTO) Al cimitero di Balerna la cerimonia di commiato del 20enne migrante maliano, morto sul tetto di un treno alla stazione FFS.

Mendrisiotto

Chiusura notturna dell'A2 a Mendrisio

Traffico deviato da sabato 25 marzo alle 23.00 a domenica 26 marzo alle 8.00 per consentire l'unione dei due nuovi viadotti della Tana, recentemente realizzati.

Mendrisiotto

Mendrisio si accende di blu

Il Borgo scelto come luogo centrale in Ticino della giornata per la consapevolezza dell’autismo: sabato 1 aprile ospiterà tanti eventi per sensibilizzare sul …

Mendrisiotto

Cordoglio a Balerna per il giovane maliano

Un momento di riflessione e preghiera guidato da don Marco Notari per il giovane migrante morto. Anche il Vescovo di Lugano ha partecipato con un messaggio.

Mendrisiotto

AIM: "Ecco perché votare sì"

Il capo dicastero Marco Romano spiega, in un'intervista, i tanti benefici per i cittadini con l'approvazione della trasformazione delle aziende industriali di Mendrisio …

Mendrisiotto

Lavori lungo via artisti Pozzi

Prenderanno il via lunedì 6 febbraio per il completamento del marciapiede e il rifacimento del tombinone nei Comuni di Mendrisio e Castel San Pietro.

Mendrisiotto

Si è spento don Ezio Lozza

Il parroco di Rancate è deceduto giovedì mattia all’Ospedale Beata Vergine di Mendrisio in seguito a un malore improvviso.

Mendrisiotto

Lo sguardo rivolto ad Haiti

Le parrocchie di Balerna, Mendrisio, Novazzano e Vacallo uniscono gli sforzi  per la colletta natalizia a sostegno della missione di Anse à Veau-Miragoâne …

Mendrisiotto

Principio di incendio a Balerna

I pompieri sono intervenuti presso una ditta situata in via Magazzini Generali a Balerna, domando sul nascere il rogo di un macchinario.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_concorso_presepi_2017.jpg

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg