Home > Ticino e Regioni > Mendrisiotto

La via sublime al Generoso

08.08.2017 - aggiornato: 08.08.2017 - 10:39

La SAT Mendrisio ha concluso la prima fase dei lavori di ripristino della “variante”: l'ardita via delle Guardie di confine che da Perostabbio porta fino in vetta.

 

© Foto SAT Mendrisio
© Foto SAT Mendrisio

di Andrea Finessi

Incantevole e impressionante. In una parola: sublime. Come sublimi sono le immagini che la SAT Mendrisio ha raccolto per documentare il progetto di ripristino della “variante del Generoso”, le quali rievocano i quadri di Caspar David Friedrich: scorci di paesaggio attorniati da pinnacoli di roccia stratificata e torreggianti sugli strapiombi del versante occidentale del Monte. Sono immagini di una rara e pericolosa bellezza che fanno da cornice a una via risalente all’inizio del secolo scorso, un sentiero che da Rovio porta al rifugio del Perostabbio e da qui alla Vetta, passando accanto a “monumenti” naturali di roccia, scolpita dalla natura. 

 

Si tratta di una via che veniva inizialmente utilizzata principalmente dalle Guardie di confine, le quali pattugliavano la cima della montagna, lungo la linea che separa la Svizzera dall’Italia. Come ha riportato lo storico Guido Codoni in un recente testo pubblicato sull’Informatore, arricchito da preziose testimonianze, fu il capitano delle guardie di confine Angelo Gianola di Melano a decidere di aprire la via realizzando «non senza difficoltà», nel 1926, un passaggio che venne reso praticabile grazie a una passerella, una fune metallica fissata alla parete di roccia e ad una scalinata. Era un percorso che permetteva alle guardie di transitare lungo la frontiera rimanendo in territorio elvetico. Da allora, in onore della guardia, fu chiamato appunto “sentiero Gianola”. È soltanto uno degli aspetti suggestivi di questa via che negli anni è divenuta impraticabile per la maggior parte delle persone. Oggi infatti solo gli alpinisti più capaci si avventurano su per il versante ovest del Generoso risalendo per la variante, la quale, a causa della vegetazione che ha ricoperto il sentiero, il crollo dei gradini e la poca affidabilità delle catene presenti, rischia di trasformarsi in una trappola mortale anche per gli sportivi più preparati.

 
Lo scorso dicembre il gruppo arrampicatori della SAT Mendrisio ha quindi deciso di proporre alla sezione mendrisiense il ripristino di questo sentiero, la cosiddetta “variante del Generoso”. L’idea ha riscontrato subito un grande entusiasmo tra i soci e così, oltre ai 5mila franchi della SAT, con l’aiuto del presidente Alessandro Brazzola, si è partiti con una raccolta fondi tra enti pubblici e privati. 

 

Continua a leggere sul GdP di oggi

Mendrisiotto

103 anni: auguri Candido!

Il decano di Riva San Vitale è stato festeggiato martedì scorso da una cinquantina di persone, tra cui il sindaco, presso il centro diurno "ai Gelsi". …

Mendrisiotto

Per le testuggini d’acqua serve un'oasi

Pubblicate a Mendrisio e Stabio le richieste di licenza edilizia per gli interventi di ripristino della palude di Colombera, sito per la riproduzione dei rettili tutelato …

Mendrisiotto

L'AS Castello compie mezzo secolo

La squadra celebrerà il 2 settembre il suo 50mo compleanno, per il quale è stato edito un libro che ne ripercorre la storia, con aneddoti, interviste e …

Mendrisiotto

La via sublime al Generoso

La SAT Mendrisio ha concluso la prima fase dei lavori di ripristino della “variante”: l'ardita via delle Guardie di confine che da Perostabbio porta fino in …

Mendrisiotto

Fiamme in un appartamento a Chiasso

(LE FOTO) L'incendio è avvenuto alle 12 in una palazzina di Via Guisan. Nessun ferito. Il rogo ha interessato la cucina.

Mendrisiotto

L'ultimo saluto a Diakite Youssouf

(LE FOTO) Al cimitero di Balerna la cerimonia di commiato del 20enne migrante maliano, morto sul tetto di un treno alla stazione FFS.

Mendrisiotto

Chiusura notturna dell'A2 a Mendrisio

Traffico deviato da sabato 25 marzo alle 23.00 a domenica 26 marzo alle 8.00 per consentire l'unione dei due nuovi viadotti della Tana, recentemente realizzati.

Mendrisiotto

Mendrisio si accende di blu

Il Borgo scelto come luogo centrale in Ticino della giornata per la consapevolezza dell’autismo: sabato 1 aprile ospiterà tanti eventi per sensibilizzare sul …

Mendrisiotto

Cordoglio a Balerna per il giovane maliano

Un momento di riflessione e preghiera guidato da don Marco Notari per il giovane migrante morto. Anche il Vescovo di Lugano ha partecipato con un messaggio.

Mendrisiotto

AIM: "Ecco perché votare sì"

Il capo dicastero Marco Romano spiega, in un'intervista, i tanti benefici per i cittadini con l'approvazione della trasformazione delle aziende industriali di Mendrisio …

Mendrisiotto

Lavori lungo via artisti Pozzi

Prenderanno il via lunedì 6 febbraio per il completamento del marciapiede e il rifacimento del tombinone nei Comuni di Mendrisio e Castel San Pietro.

Mendrisiotto

Si è spento don Ezio Lozza

Il parroco di Rancate è deceduto giovedì mattia all’Ospedale Beata Vergine di Mendrisio in seguito a un malore improvviso.

Mendrisiotto

Lo sguardo rivolto ad Haiti

Le parrocchie di Balerna, Mendrisio, Novazzano e Vacallo uniscono gli sforzi  per la colletta natalizia a sostegno della missione di Anse à Veau-Miragoâne …

Mendrisiotto

Principio di incendio a Balerna

I pompieri sono intervenuti presso una ditta situata in via Magazzini Generali a Balerna, domando sul nascere il rogo di un macchinario.

Mendrisiotto

In dogana con 25 kg di marijuana

A trasportarli è stato un cittadino serbo di 63 anni fermato sabato al valico di Brogeda mentre stava per entrare sul territorio elvetico.

Mendrisiotto - Incidente sul lavoro

Operaio ferito a Morbio Inferiore

Stava lavorando su una navicella a 20 metri d'altezza per smontare delle lampade, quando la sua mano è rimasta incastrata tra il palo delle luci e il corrimano dell …

Accesso e-GdP

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg