Home > Ticino e Regioni > Mendrisiotto

Non c'è confine per chi studia

17.10.2017 - aggiornato: 17.10.2017 - 08:26

Cresce il numero di iscritti presso l’Università dell’Insubria. Tra loro anche ticinesi. Ma in ambito accademico non c’è concorrenza, anzi, prevale la collaborazione.

Crescono le immatricolazioni presso le sedi di Como e Varese dell’Università dell’Insubria e cresce, proporzionalmente anche il numero degli svizzeri iscritti presso l’ateneo “insubrico”. Che cosa offre questo ateneo per attirare anche gli svizzeri? Ne abbiamo parlato con i rettori delle due rispettive università.

Come ci ha spiegato infatti Alberto Coen Porosini, rettore dell’Università dell’Insubria, dove nei giorni scorsi si è registrato un incremento del 10% delle immatricolazioni (anche se i numeri possono cambiare di molto, nei giorni di test), l’Uninsubria può vantare una piccola fetta di studenti provenienti dalla Svizzera che scelgono l’ateneo principalmente per due facoltà: «Da noi vi è una percentuale costante di studenti residenti in Svizzera, equivalente a poco meno del 2% – spiega Porosini -. Quello che  però vediamo molto chiaramente è la polarizzazione sui corsi di studio di medicina e chirurgia e giurisprudenza. Nel primo caso si tratta di una scelta dovuta a varie ragioni, a partire dal fatto che in Ticino non vi sia ancora una scuola di medicina in quanto tale, seppure vi sia un percorso di formazione in biomedicina. Inoltre vi sono studenti che si sono trovati precluse altre strade, oppure c’è chi preferisce studiare in italiano, rispetto al francese o al tedesco».

A tal proposito, abbiamo interpellato anche il rettore dell’USI Boas Erez sulla possibilità di espandere l’attuale facoltà di scienze biomediche: un percorso che, per quanto aiuti a colmare quell’esigenza di medici in Svizzera, non rappresenta ancora quella risposta che si vorrebbe. «La facoltà di scienze biomediche ci permetterà di avere i primi studenti in un percorso di master a partire dal 2020, ma non credo che comunque questo risolva la questione di coloro che vanno a studiare in Italia, così come non credo che in questo senso possa cambiare le cose una facoltà di medicina e chirurgia in Ticino, perché spesso all’origine vi è una mancata ammissione all’esame federale. Quella del percorso di medicina è comunque una domanda che si pone, su più livelli, sia come facoltà che come possibilità di ammettere al master da noi eventuali studenti che hanno fatto percorsi in Italia. L’attuale percorso accreditato da noi infatti è di sei anni, tre di bachelor più tre di master, ma si tratta di un percorso da fare interamente in Svizzera».

Continua a leggere sul GdP di oggi

(AFIN)

Mendrisiotto

Dopo la lumaca ecco "Enrico il lombrico"

È andato alle stampe il nuovo libro per bambini dell'ex sindaco di Chiasso Moreno Colombo. Il ricavato andrà interamente in beneficenza.

Mendrisiotto

103 anni: auguri Candido!

Il decano di Riva San Vitale è stato festeggiato martedì scorso da una cinquantina di persone, tra cui il sindaco, presso il centro diurno "ai Gelsi". …

Mendrisiotto

Per le testuggini d’acqua serve un'oasi

Pubblicate a Mendrisio e Stabio le richieste di licenza edilizia per gli interventi di ripristino della palude di Colombera, sito per la riproduzione dei rettili tutelato …

Mendrisiotto

L'AS Castello compie mezzo secolo

La squadra celebrerà il 2 settembre il suo 50mo compleanno, per il quale è stato edito un libro che ne ripercorre la storia, con aneddoti, interviste e …

Mendrisiotto

La via sublime al Generoso

La SAT Mendrisio ha concluso la prima fase dei lavori di ripristino della “variante”: l'ardita via delle Guardie di confine che da Perostabbio porta fino in …

Mendrisiotto

Fiamme in un appartamento a Chiasso

(LE FOTO) L'incendio è avvenuto alle 12 in una palazzina di Via Guisan. Nessun ferito. Il rogo ha interessato la cucina.

Mendrisiotto

L'ultimo saluto a Diakite Youssouf

(LE FOTO) Al cimitero di Balerna la cerimonia di commiato del 20enne migrante maliano, morto sul tetto di un treno alla stazione FFS.

Mendrisiotto

Chiusura notturna dell'A2 a Mendrisio

Traffico deviato da sabato 25 marzo alle 23.00 a domenica 26 marzo alle 8.00 per consentire l'unione dei due nuovi viadotti della Tana, recentemente realizzati.

Mendrisiotto

Mendrisio si accende di blu

Il Borgo scelto come luogo centrale in Ticino della giornata per la consapevolezza dell’autismo: sabato 1 aprile ospiterà tanti eventi per sensibilizzare sul …

Mendrisiotto

Cordoglio a Balerna per il giovane maliano

Un momento di riflessione e preghiera guidato da don Marco Notari per il giovane migrante morto. Anche il Vescovo di Lugano ha partecipato con un messaggio.

Mendrisiotto

AIM: "Ecco perché votare sì"

Il capo dicastero Marco Romano spiega, in un'intervista, i tanti benefici per i cittadini con l'approvazione della trasformazione delle aziende industriali di Mendrisio …

Mendrisiotto

Lavori lungo via artisti Pozzi

Prenderanno il via lunedì 6 febbraio per il completamento del marciapiede e il rifacimento del tombinone nei Comuni di Mendrisio e Castel San Pietro.

Mendrisiotto

Si è spento don Ezio Lozza

Il parroco di Rancate è deceduto giovedì mattia all’Ospedale Beata Vergine di Mendrisio in seguito a un malore improvviso.

Mendrisiotto

Lo sguardo rivolto ad Haiti

Le parrocchie di Balerna, Mendrisio, Novazzano e Vacallo uniscono gli sforzi  per la colletta natalizia a sostegno della missione di Anse à Veau-Miragoâne …

Mendrisiotto

Principio di incendio a Balerna

I pompieri sono intervenuti presso una ditta situata in via Magazzini Generali a Balerna, domando sul nascere il rogo di un macchinario.

Mendrisiotto

In dogana con 25 kg di marijuana

A trasportarli è stato un cittadino serbo di 63 anni fermato sabato al valico di Brogeda mentre stava per entrare sul territorio elvetico.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg