Home > Ticino e Regioni > Ticino

Caso Argo 1, i partiti vogliono chiarezza

02.10.2017 - aggiornato: 02.10.2017 - 22:39

Dopo le novità emerse da Falò, il PS chiede a Beltraminelli di sospendersi dal DASF, il MPS addirittura di dimettersi. Tutti vogliono una Commissione d'inchiesta.

Alla luce delle nuove informazioni emerse sul caso Argo 1, dopo la trasmissione Falò, fioccano le prese di posizione dei partiti in merito al ruolo del direttore del Dipartimento della sanità e della socialità Paolo Beltraminelli.

Da parte sua, il PS dice di ritenere che il ministro non possa continuare a dirigere la Divisione dell’azione sociale e delle famiglie (DASF) fino a quando l’insieme dei fatti e dei quesiti aperti non sarà definitivamente chiarito. I socialisti ribadiscono poi la necessità d’istituire una Commissione parlamentare d’inchiesta e chiedono quindi che il consigliere di Stato faccia un passo indietro, appunto, per quanto riguarda la direzione del DASF".

"I fatti dimostrati e le dichiarazioni di Paolo Beltraminelli mostrano delle serie discrepanze rispetto alle spiegazioni fornite al Gran Consiglio lo scorso 13 marzo", scrive il PS, aggiungendo che "il gerente della Argo 1 non aveva fornito un’offerta di prestazioni seria e articolata che poteva motivare di scegliere quest’agenzia per assicurare il delicato mandato che le è stato affidato, protratto tacitamente nel tempo senza che sia stato pubblicato un concorso pubblico e per un ammontare totale di 3,4 milioni di franchi". 

"Facciamo chiarezza"

Dal canto loro, invece, i Verdi del Ticino si dicono consapevoli delle difficoltà che un consigliere di Stato deve affrontare nello svolgimento del proprio compito, ma sono altresì convinti che sia importante dimostrare con i fatti, e non solo a parole, la bontà del proprio operato. "È fondamentale a questo punto - scrivono quindi - riflettere a fondo su quali siano le premesse per continuare a svolgere dignitosamente un ruolo così importante per la cosa pubblica (in altri tempi, per uno scandalo di questa portata, le dimissioni spontanee del capo sarebbero state l’unico scenario possibile)".

Secondo gli ecologistici, l’istituzione di una commissione d’inchiesta parlamentare appare ora indispensabile per fare luce sui legami tra l’agenzia di sicurezza, l’Amministrazione e il Parlamento cantonale, "anche in relazione alle rivelazioni su una presunta assunzione, nell’agenzia, tramite un programma occupazionale finanziato dalla collettività".

"Beltraminelli deve dimettersi!"

Ci va giù molto più duro il Movimento per il socialismo (MPS), stando al quale, malgrado le ulteriori novità legate al caso Argo 1, i partiti di governo continuano con il muro di gomma e, di fatto, a far quadrato attorno al consigliere di Stato Beltraminelli. "Le recenti rivelazioni, la difficoltà sempre maggiore con la quale egli riesce a “giustificare” l’operato suo e del suo dipartimento, il coinvolgimento di funzionari e le vicende correlate che hanno anche investito altre figure politiche: tutto questo indica un livello connivenza, più o meno diretta, tra le persone inquisite e responsabili politici e amministrativi", scrive il movimento in un comunicato stampa.

Adesso, a suo avviso, il dibattito si sposta sulla necessità o meno di un’inchiesta e la sua definizione (amministrativa, esterna, etc.): "Sarà un nuova occasione per creare ulteriore confusione e far passare altro tempo! Tutto questo non ci sorprende più di quel tanto: solo una visione ingenua dello Stato e dei suoi meccanismi può far pensare ad una sua neutralità, al di sopra di interessi di parte e a difesa del bene comune, degli interessi dei cittadini e delle cittadine".

Il MPS afferma di non credere "a questa narrazione" e ritiene che coloro che questa visione la diffondono ogni giorno e attorno ad essa hanno costruito e costruiscono il proprio potere politico, debbano, comunque, tirarne le conseguenze. Per questo, e per la terza volta, l’MPS chiede le dimissioni di Paolo Beltraminelli.

Un'analisi esterna

Ricordiamo anche che il PPD ha formulato la sua proposta: che è quella di far luce sul mandato Argo1 attraverso un’analisi esterna. 

(Red)

 
 
Ticino

Un Gran Oro al Ticino ai Mondiali del Merlot

Il "Vigna d'Antan" dell'azienda Brivio di Mendrisio è stato giudicato "Miglior vino del concorso". Altre 20 medaglie d'oro sono state …

Ticino

77 nuovi diplomati all'USI

(LE FOTO) La consegna dei diplomi è avvenuta nell'aula magna dell'USI di Lugano. Sono stati consegnati 39 diplomi di Bachelor e 38 di Master.

Ticino

Tre laureati alla SUPSI da... Oscar

(LE FOTO) La famigerata statuetta per i migliori effetti speciali è andata a Blade Runner 2049. Nel team che ha curato la post-produzione del film c'erano tre …

Ticino

Casa dello studente, aperte le iscrizioni

La struttura, in particolare per giovani che scelgono di frequentare una scuola lontana da casa, si trova al Centro Gioventù e Sport di Bellinzona e offre 16 posti. …

Ticino

58 nuovi laureati in Scienze economiche

La consegna dei diplomi è avvenuta oggi pomeriggio, nell'aula magna dell'USI di Lugano a 58 studenti di 9 nazionalità diverse.

Ticino

Monete antiche restituite alla Serbia

Il lotto, sequestrato prima che venisse venduto e confiscato grazie a una procedura del Ministero pubblico ticinese, rappresentano testimonianze storiche e culturali.

Ticino

I Diplomati Master 2018 della SUPSI

La cerimonia si è tenuta al LAC di Lugano, durante la quale è intervenuto anche Daniele Finzi Pasca con un videomessaggio di auguri per i 52 neodiplomati.

Ticino

Dalle aziende ticinesi 60mila franchi a UNICEF

(LE FOTO) Si è tenuta ieri a Lugano la serata di beneficienza organizzata dal Comitato Svizzero per l’UNICEF dal titolo “L’impegno del Ticino per …

Ticino

I primi 16 ispettori ambientali ticinesi

La cerimonia di consegna degli attestati si è tenuta a Contone. Questa nuova formazione permetterà al Cantone di fare un passo avanti nella regolarità dei …

Ticino

Espoprofessioni, premiato un allievo di Cevio

Il concorso "SAMT CUBE" lanciato dalla Scuola d'arti e mestieri di Trevano è stato vinto da Athos Cadei, che si aggiudica una videocamera.

Ticino

La raccolta dei vestiti la fanno i postini

Nel mese di aprile Texaid dà la possibilità di lasciare presso la propria cassetta della posta gli indumenti usati. Gli appositi sacchi saranno poi raccolti dai …

Ticino

(Ri) Abbonati e... vincenti!

Ecco tutti i vincitori del concorso abbinato alla Campagna Abbonamenti del Giornale del Popolo; i premi in palio erano ben 82.

Ticino

Due locomotive storiche in transito

(LE FOTO) I due mezzi, che trainavano diverse carrozze storiche, sono arrivati ad Airolo martedì da Lyss e sono poi ripartiti alla volta di Bodio e poi di Locarno.

Ticino

Una raccolta fondi per Tavolino Magico

L'hanno lanciata Ars Medica e Genolier Foundation, tramite la riscossione di parte dell'incasso (poi da loro raddoppiato) sui menu "Charity" al ristorante …

Ticino

Difficoltà in matematica? Ecco perché

Una ricerca della SUPSI, svolta sugli allievi di quinta elementare, indica che i bambini tendono a effettuare una lettura poco profonda del testo di un problema.

Ticino

Fredda primavera meteorologica

È iniziata il 1. marzo all'insegna della neve. Per la primavera astronomica bisognerà attendere il 20 marzo, quando si verificherà l'equinozio di …

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg