Home > Ticino e Regioni > Ticino

Gli architetti intascano il contratto collettivo

27.10.2016 - aggiornato: 27.10.2016 - 11:14

Dopo i numerosi casi di abuso salariale degli ultimi tempi i datori di lavoro in assemblea hanno approvato il documento anti-dumping.

© (Foto Keystone/Ennio Leanza)

di Martina Salvini

 

Il contratto collettivo per architetti e ingegneri aspetta ora solo il via libera dalle autorità cantonali e dalla SECO per il conferimento dell’obbligatorietà generale. Dopo mesi di intenso lavoro, nell’assemblea generale tenutasi ieri sera, i membri dell’Associazione studi d’ingegneria e d’architettura ticinesi (ASIAT) hanno infatti dato il proprio assenso al documento che prevede l’introduzione del CCL nel ramo. Una maggioranza schiacciante (83 voti positivi sugli 86 membri presenti) che ha deciso di mettere la parola fine alla lunga trafila di abusi registrati nel settore negli ultimi tempi. 

Come ha spiegato il presidente dell’ASIAT Luca Pagnamenta, l’adozione del documento permetterà tra le altre cose di «migliorare la qualità del lavoro prodotto, rendendo il settore della progettazione competitivo sul mercato del lavoro», ma anche di «combattere in modo efficace il dumping salariale». Presente alla serata anche Stefano Rizzi, direttore della Divisione dell’economia e presidente della Commissione tripartita, il quale ha evidenziato «l’importanza fondamentale della concertazione tra le parti sociali» per far fronte in maniera efficace alla pressione sui livelli salariali che sta interessando il mercato lavorativo ticinese.

Rizzi ha però anche sottolineato l’attenzione della Tripartita sul tema dell’abbassamento dei livelli salariali registrati negli ultimi anni, portando esempi emblematici. Nel 2014, ha spiegato il direttore della Divisione economia, su 120 nuovi permessi G (frontalieri) la metà degli ingegneri percepiva uno stipendio sotto i 5mila franchi. Salario che si abbassava ulteriormente per gli architetti, di cui la metà veniva retribuita intorno ai 3mila franchi. Cifre che si sono ripetute quasi identiche nel 2015. «Indizi importanti perché la Commissione tripartita possa decidere di intervenire», ha aggiunto Rizzi. Un intervento che, alla luce della votazione, non si renderà necessario. Il direttore del Dipartimento economia ha anche ribadito l’importanza di una discussione interna tra i membri del ramo sul CCL, ossia «tra coloro che lavorano e ben conoscono dinamiche ed esigenze del settore». 

 

Non sono mancate le domande e le richieste di chiarimento da parte dei datori di lavoro, né le stoccate ai colleghi disonesti. In generale i presenti hanno sottolineato la necessità di «adottare delle misure che possano contribuire a cambiare la rotta» e a «garantire il giusto rispetto dei propri dipendenti», ma anche di «prendere in mano la questione, evitando che sia lo Stato a dover intervenire per imporre un minimo salariale attraverso i Contratti normali di lavoro». 
Il nuovo CCL, oltre a definire una precisa scala salariale, mette ordine su più punti. In primis fissa a 45 ore settimanali la durata del lavoro ordinario, ma soprattutto delinea in modo preciso i contorni della figura dello stagista. In particolare, per coloro che finiscono gli studi, viene fissato a sei mesi il limite della sua durata. 

Allo scadere di questo periodo il giovane – in caso si voglia proseguire il rapporto lavorativo – dovrà essere assunto e retribuito seguendo le indicazioni della scala salariale, stabilite in base al diploma. Un giovane architetto laureato al Politecnico o a una scuola equivalente, al primo anno di pratica percepirà così 55mila franchi distribuiti su tredici mensilità, mentre il suo collega diplomato in una Scuola universitaria professionale ne guadagnerà 50mila. Va un po’ meglio ai giovani ingegneri, il cui stipendio d’ingresso dovrà essere come minimo di 62mila e 60mila franchi rispettivamente. 

Nulla, è stato specificato, impedisce però che il datore di lavoro decida di alzare il tiro e ricompensare più generosamente i propri collaboratori. Nonostante 49 soci si siano espressi a favore di una equiparazione dei salari tra architetti e ingegneri, l’assemblea ha preferito procedere con cautela, «un passo dopo l’altro», ripromettendosi di affrontare la questione più avanti. Intanto per 3 anni, e cioè fino al 2019 quando il CCL dovrà essere rinnovato, la lotta al dumping nel settore è assicurata. 

 

Ticino

Un Gran Oro al Ticino ai Mondiali del Merlot

Il "Vigna d'Antan" dell'azienda Brivio di Mendrisio è stato giudicato "Miglior vino del concorso". Altre 20 medaglie d'oro sono state …

Ticino

77 nuovi diplomati all'USI

(LE FOTO) La consegna dei diplomi è avvenuta nell'aula magna dell'USI di Lugano. Sono stati consegnati 39 diplomi di Bachelor e 38 di Master.

Ticino

Tre laureati alla SUPSI da... Oscar

(LE FOTO) La famigerata statuetta per i migliori effetti speciali è andata a Blade Runner 2049. Nel team che ha curato la post-produzione del film c'erano tre …

Ticino

Casa dello studente, aperte le iscrizioni

La struttura, in particolare per giovani che scelgono di frequentare una scuola lontana da casa, si trova al Centro Gioventù e Sport di Bellinzona e offre 16 posti. …

Ticino

58 nuovi laureati in Scienze economiche

La consegna dei diplomi è avvenuta oggi pomeriggio, nell'aula magna dell'USI di Lugano a 58 studenti di 9 nazionalità diverse.

Ticino

Monete antiche restituite alla Serbia

Il lotto, sequestrato prima che venisse venduto e confiscato grazie a una procedura del Ministero pubblico ticinese, rappresentano testimonianze storiche e culturali.

Ticino

I Diplomati Master 2018 della SUPSI

La cerimonia si è tenuta al LAC di Lugano, durante la quale è intervenuto anche Daniele Finzi Pasca con un videomessaggio di auguri per i 52 neodiplomati.

Ticino

Dalle aziende ticinesi 60mila franchi a UNICEF

(LE FOTO) Si è tenuta ieri a Lugano la serata di beneficienza organizzata dal Comitato Svizzero per l’UNICEF dal titolo “L’impegno del Ticino per …

Ticino

I primi 16 ispettori ambientali ticinesi

La cerimonia di consegna degli attestati si è tenuta a Contone. Questa nuova formazione permetterà al Cantone di fare un passo avanti nella regolarità dei …

Ticino

Espoprofessioni, premiato un allievo di Cevio

Il concorso "SAMT CUBE" lanciato dalla Scuola d'arti e mestieri di Trevano è stato vinto da Athos Cadei, che si aggiudica una videocamera.

Ticino

La raccolta dei vestiti la fanno i postini

Nel mese di aprile Texaid dà la possibilità di lasciare presso la propria cassetta della posta gli indumenti usati. Gli appositi sacchi saranno poi raccolti dai …

Ticino

(Ri) Abbonati e... vincenti!

Ecco tutti i vincitori del concorso abbinato alla Campagna Abbonamenti del Giornale del Popolo; i premi in palio erano ben 82.

Ticino

Due locomotive storiche in transito

(LE FOTO) I due mezzi, che trainavano diverse carrozze storiche, sono arrivati ad Airolo martedì da Lyss e sono poi ripartiti alla volta di Bodio e poi di Locarno.

Ticino

Una raccolta fondi per Tavolino Magico

L'hanno lanciata Ars Medica e Genolier Foundation, tramite la riscossione di parte dell'incasso (poi da loro raddoppiato) sui menu "Charity" al ristorante …

Ticino

Difficoltà in matematica? Ecco perché

Una ricerca della SUPSI, svolta sugli allievi di quinta elementare, indica che i bambini tendono a effettuare una lettura poco profonda del testo di un problema.

Ticino

Fredda primavera meteorologica

È iniziata il 1. marzo all'insegna della neve. Per la primavera astronomica bisognerà attendere il 20 marzo, quando si verificherà l'equinozio di …

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg