Home > Ticino e Regioni > Ticino

Il salario minimo fa subito discutere

08.11.2017 - aggiornato: 08.11.2017 - 18:51

La proposta del Consiglio di Stato (tra i 18.75 e i 19.25 franchi lordi all'ora) non piace né ai Verdi (che ventilano già l'ipotesi di un referendum), né al PS e nemmeno all'MPS.

© Immagine d'archivio

Dopo la comunicazione, da parte del Consiglio di Stato, del contenuto del messaggio inoltrato al Gran Consiglio in merito al progetto di legge che prevede un salario minimo differenziato per settore (tra i 18.75 e i 19.25 franchi all'ora), non si sono fatte attendere le reazioni.

Primi fra tutti a dire la loro sono stati i Verdi del Ticino, che due anni fa avevano lanciato l'iniziativa “Salviamo il lavoro in Ticino”, accettata dal popolo in votazione popolare. "Le cifre pubblicate oggi dal Consiglio di Stato disattendono totalmente lo scopo del salario minimo sociale, ovvero quello di poter permettere ai cittadini e alle cittadine risiedenti su territorio ticinese di poter vivere senza ricorrere agli aiuti sociali", si legge in un comunicato stampa degli ecologisti, che aggiungono che ciò significa che "il Governo non ha proposto una soluzione concreta per arginare il problema della povertà ticinese che ricordiamo essere il cantone con il più alto tasso di povertà della Svizzera".

Stando al movimento, inoltre, "le basi di calcolo prese per definire le cifre sono arbitrarie e non corrispondono a quanto stabilito dalla sentenza del Tribunale federale. Oltre a ciò per valutare il salario differenziato a livello internazionale si calcola una base minima del 60% del salario mediano di categoria e non il 55% come scelto dal Consiglio di Stato". Per tutti questi motivi, i Verdi fanno sapere che valuteranno attentamente e approfondiranno il meccanismo scelto per definire queste cifre e affermano che se non permetteranno ai residenti di vivere dignitosamente con il loro salario sarà referendum.

"Il Governo propone di legalizzare la miseria"

Dal tono ancora più duro la presa di posizione del Movimento per il Socialismo che sostiene che "purtroppo le cose stanno finendo proprio come l’MPS aveva temuto e denunciato fin dall’inizio: la fissazione di un salario minimo a livelli tali che, lungi dal rappresentare uno strumento di lotta contro il dumping salariale, rappresenterà invece un potente strumento di promozione del dumping stesso".

Secondo il movimento, il salario minimo proposto (che si situa tra 3'372 e 3'462 franchi mensili) è di quasi il 30% inferiore al salario mediano (su 13 mensilità) dei lavoratori senza ruoli direttivi (ossia 4'283). "A nessuno sfuggirà che tale salario non potrà che contribuire potentemente a un’ulteriore spinta verso il basso di tutto il sistema salariale, attratto da un salario minimo così basso rispetto ai salari effettivamente versati", conclude il MPS.

"Salario minimo insufficiente"

E ha voluto dire la sua anche il Partito socialista, il quale ritiene che la forchetta definita dalla maggioranza del Consiglio di Stato per l’introduzione del minimo salariale legale, per cui Manuele Bertoli ha espresso il suo disaccordo, non sia sufficiente. "Il salario minimo è una misura di politica sociale volta a combattere la povertà nella misura in cui permette a chi lavora, quindi anche a chi ha figli a carico, di vivere dignitosamente. Un salario minimo nella forchetta proposta costringe invece molte economie domestiche all’aiuto sociale. Le prestazioni sociali sono previste per aiutare chi è in difficoltà, non per sovvenzionare le aziende che elargiscono salari insufficienti!", scrive il PS nel comunicato stampa, nel quale viene sottolineato che quindi la decisione governativa non risponde all'esigenza formulata dal principio dell'iniziativa "Salviamo il lavoro in Ticino".

Nella nota, i socialisti ricordano che la forchetta definita dalla maggioranza del Consiglio di Stato è inferiore ai 20 franchi all’ora e si riferisce alle prestazioni sociali del Cantone per una persona sola, non a quelle per un’economia domestica. "Questa decisione - sottolineato il partito - non è accettabile proprio perché le economie domestiche che dispongono di bassi salari e che hanno dei figli a carico sono esposte in modo particolare alla povertà: senza l’aiuto sociale dello Stato, spesso, non potrebbero vivere dignitosamente".

(Red)

Ticino

Colletta alimentare tramite Migros

Sabato 25 novembre sarà l'occasione per raccogliere generi alimentari a sostegno dell'attività del Tavolino Magico e di conseguenza per le persone …

Ticino

(Ri)Abbonati al GdP e vinci fantastici premi

CONCORSO GDP – Rinnovando o sottoscrivendo un abbonamento per il 2018 ricevi il Giornale del Popolo sin d’ora e inoltre partecipi al nostro concorso.

Ticino

Il caffé arriva col drone

(IL VIDEO) Il caffè ticinese Masaba è stato consegnato per via aerea con il decollo da Savosa. Il test ha dimostrato la fattibilità e rapidità dell …

Ticino

Aeromobile si schianta a Isone... per esercitazione

(LE FOTO) La simulazione è avvenuta nell'ambito delle giornate di formazione con l’obiettivo di migliorare la collaborazione fra enti civili di primo …

Ticino

È online l'orario 2018 delle FFS

Fra le novità in vigore dal 10 dicembre, l'apertura della Stabio-Arcisate percorsa in soli 21 minuti con treni ogni mezz'ora. Ritornano le corse serali della …

Ticino

La Tombola in salsa ticinese

L'idea dell'editore Domioni porta nelle nostre case "la tombola geografica del Canton Ticino". Una versione divertente del classico gioco per conoscere il …

Ticino

4 nuovi agenti di custodia ticinesi

Si tratta di Johnny Cibelli, Davide D’Elia, Angie Sarina e Nenad Vucetik, i quali hanno ritirato sabato il loro diploma durante l'annuale cerimonia a Friborgo. …

Ticino

73 droni in volo assieme, è record!

(LE FOTO) Il primato è stato stabilito sabato a Lodrino dai ragazzi del progetto ated4kids. Gli aeromobili telecomandati erano stati creati dai piccoli piloti.

Ticino

Arte del riciclo, due ticinesi premiati

(LE FOTO) Nel concorso nazionale, Maurizio Milesi di Lumino e John Delmuè di Rivera si sono distinti per le opere create usando vecchi imballaggi in metallo.

Ticino

Andar per funghi in sicurezza

Ecco alcuni consigli e indicazioni utili rivolte in particolare ai "fungiatt", ma anche agli escursionisti, da tenere presente prima di inoltrarsi nei boschi.

Ticino

Quando Svampa era di casa in Ticino

Il ricordo di Giorgio Fieschi dell'artista venuto a mancare sabato. Accanto alle canzoni, le partecipazioni radiofoniche e televisive, che lo hanno reso popolare nel …

Ticino

Il Governo in gita in Val di Blenio

Il luogo è stato scelto dal presidente del Consiglio di Stato, Manuele Bertoli, per il tradizionale preludio alla ripresa dell'attività governativa dopo la …

Ticino

Riuscito il viaggio da record!

Quattro giovani ticinesi hanno girato la Svizzera, passando per tutti e 26 i Cantoni, in 17 ore e 19 minuti usando solo i mezzi pubblici. Ed entrano così nel Guinness …

Ticino

Al Festival con i mezzi pubblici

RailAway propone un biglietto scontato del 20% per il viaggio di andata e ritorno a Locarno in occasione della rassegna cinematografica.

Ticino

In Ticino nuova diagnostica per il tumore al seno

Arriva nel nostro Cantone, alla Clinica Sant'Anna, la tecnologia di mammografia con mezzo di contrasto (CESM) che permette di abbassare la mortalità.

Ticino

Storie di alberghi e albergatori

Alla scoperta delle strutture storiche del Luganese e soprattutto di coloro che, con passione e professionalità, ne portano avanti il nome e la tradizione.

Accesso e-GdP

Banner Libro Bonefferie

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

banner_spot_youtube_chi_siamo.png

misericordia_2015.jpg

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg