Home > Ticino e Regioni > Ticino

Il Ticino si stringe intorno al GdP

17.05.2018 - aggiornato: 17.05.2018 - 16:20

Sono innumerevoli le dimostrazioni di affetto e di solidarietà, sia dalla politica che dalla gente comune, giunte al Giornale del Popolo dopo l'annuncio della chiusura. 

© Ti-Press / Gabriele Putzu

Solidarietà, tristezza e sconcerto: sono questi i principali sentimenti espressi da più parti dopo l'annuncio della chiusura del Giornale del Popolo.

PPD: "Un impoverimento del panorama mediatico"

Il PPD, nell'esprimere la sua vicinanza ai collaboratori e alla direzione del giornale, manifesta la speranza "che si trovino soluzioni a favore degli attuali dipendenti del giornale, ai quali va tutto il nostro sostegno" e inoltre, "deplorando un nuovo impoverimento del panorama mediatico ticinese e svizzero che con la chiusura del GdP perde una voce sempre attenta sia ai grandi temi cantonali, nazionali e internazionali sia alle piccole realtà locali e alle loro tradizioni, auspica che la società civile sappia trovare nuove forme per continuare a testimoniare con autorevolezza il valore dell'immenso patrimonio etico-culturale costituito dalle radici cristiane del nostro Paese".

PS: "Ora ci si impegni per una soluzione sociale"

Da parte sua, il PS scrive che "la chiusura della testata giornalistica è una grave perdita per l’editoria ticinese, di importanti posti di lavoro e un duro colpo per la pluralità dell’informazione, della stampa e dei media". Secondo i socialisti, ciò dimostra un ulteriore tassello della crisi della stampa che colpisce anche il Ticino, la quale - a loro avviso - richiede una riflessione approfondita e delle soluzioni al fine di "evitare la preoccupante e continua riduzione della varietà dei titoli e delle opinioni così come l’accelerazione della concentrazione dei media e della stampa in Svizzera".

Infine il Partito socialista invita la Curia vescovile, i sindacati e le autorità competenti a impegnarsi per elaborare quanto prima una solida soluzione sociale.

PLRT: "Una voce importante del panorama mediatico ticinese"

Anche il Partito liberale radicale ticinese ha espresso, su Facebook, il proprio rammarico per la notizia e per - citiamo - "la conseguente perdita di una voce importante del panorama mediatico ticinese". Il PLRT esprime la massima solidarietà a tutti i collaboratori e ai giornalisti.

ATG: "Amareggiati per come è stata gestita la crisi"

"Una decisione che comporta una grave perdita per il panorama mediatico ticinese, privato di una voce originale che ha contribuito in modo significativo  a garantire il pluralismo della stampa e del dibattito pubblico; e che porterà purtroppo al licenziamento di decine di colleghi e di impiegati amministrativi": così invece l'Associazione ticinese dei giornalisti (ATG), il quale sottolinea che "ciò che sorprende non è solo la subitanea decisione della chiusura, che sappiamo determinata in larga parte dal fallimento di Publicitas, in arretrato di quattro mesi nel pagamento degli annunci già pubblicati sul giornale. Ci amareggia il modo con cui è stata gestita la crisi del giornale da parte dell’editore, che non ha voluto entrare in merito all’ipotesi di trasformazione del quotidiano in settimanale e che nelle scorse settimane non ha coinvolto la direzione e i giornalisti nella ricerca di altre soluzioni".

L’ATG scrive quindi che non può che sottoscrivere l’appello della direttrice Alessandra Zumthor ai sostenitori del giornale e a chi ha a cuore il pluralismo della stampa in Ticino "affinché la voce del GdP non scompaia".

Beltraminelli: "Una storica e autorevole presenza"

"La notizia della chiusura del @giorndelpopolo mi rende triste", scrive invece il consigliere di Stato Paolo Beltraminelli su Facebook, aggiungendo che "in Ticino mancherà una storica, ascoltata e autorevole presenza, che si interessava delle cose grandi ma dava voce anche al territorio, al popolo e agli ultimi con vero spirito cristiano. Sono vicino ai collaboratori ringraziandoli per il loro appassionato lavoro".

Bertoli: "Una ferita economica e sociale"

Anche il collega di Governo Manuele Bertoli ha espresso tristezza per la notizia della chiusura del GdP "in primis per i giornalisti e le giornaliste, il personale impiegato e le loro famiglie, persone per le quali auspico che venga fatto il possibile almeno per attuare un piano sociale. Persone che ho avuto modo di conoscere poco prima di Natale quando ho visitato la redazione e incontrato la direttrice".

Il dispiacere, aggiunge il consigliere di Stato, "è anche per una testata che fa parte della storia dell’editoria ticinese e che contribuisce con la sua voce da quasi un secolo alla pluralità dell’informazione. Ogni azienda in difficoltà che si trova a dover chiudere è una ferita economica e sociale per il nostro territorio, ma un media che si spegne rende più fragile anche la nostra democrazia".

Lugano: "Un lavoro a favore della democrazia"

Anche la Città di Lugano ha espresso la sua vicinanza e la sua solidarietà in primis nei confronti dei collaboratori del Giornale del Popolo. "Grazie - si legge sulla pagina Twitter della Città - per il fondamentale lavoro svolto a favore della democrazia e della libera formazione delle opinioni".

Solidarietà dei lettori e della popolazione

Non sono mancate infine le dimostrazioni di affetto e di solidarietà che sono arrivate al Giornale del Popolo da parte dei propri lettori, ma anche dell'intera popolazione ticinese, che si dice scioccata per la notizia della chiusura del giornale e per la perdita di posti di lavoro. Affetto e vicinanza è stata espressa anche dai colleghi degli altri media, molti dai quali hanno mosso i loro primi passi nel mondo del giornalismo proprio presso questa testata.

(Red)

Ticino

Un Gran Oro al Ticino ai Mondiali del Merlot

Il "Vigna d'Antan" dell'azienda Brivio di Mendrisio è stato giudicato "Miglior vino del concorso". Altre 20 medaglie d'oro sono state …

Ticino

77 nuovi diplomati all'USI

(LE FOTO) La consegna dei diplomi è avvenuta nell'aula magna dell'USI di Lugano. Sono stati consegnati 39 diplomi di Bachelor e 38 di Master.

Ticino

Tre laureati alla SUPSI da... Oscar

(LE FOTO) La famigerata statuetta per i migliori effetti speciali è andata a Blade Runner 2049. Nel team che ha curato la post-produzione del film c'erano tre …

Ticino

Casa dello studente, aperte le iscrizioni

La struttura, in particolare per giovani che scelgono di frequentare una scuola lontana da casa, si trova al Centro Gioventù e Sport di Bellinzona e offre 16 posti. …

Ticino

58 nuovi laureati in Scienze economiche

La consegna dei diplomi è avvenuta oggi pomeriggio, nell'aula magna dell'USI di Lugano a 58 studenti di 9 nazionalità diverse.

Ticino

Monete antiche restituite alla Serbia

Il lotto, sequestrato prima che venisse venduto e confiscato grazie a una procedura del Ministero pubblico ticinese, rappresentano testimonianze storiche e culturali.

Ticino

Tornano le Giornate musicali delle scuole

Previsti tre appuntamenti, a Stabio, Trevano e Locarno: sui palchi si alterneranno più di 500 allievi, provenienti da 20 sedi di scuola media e una di scuola …

Ticino

I Diplomati Master 2018 della SUPSI

La cerimonia si è tenuta al LAC di Lugano, durante la quale è intervenuto anche Daniele Finzi Pasca con un videomessaggio di auguri per i 52 neodiplomati.

Ticino

Dalle aziende ticinesi 60mila franchi a UNICEF

(LE FOTO) Si è tenuta ieri a Lugano la serata di beneficienza organizzata dal Comitato Svizzero per l’UNICEF dal titolo “L’impegno del Ticino per …

Ticino

I primi 16 ispettori ambientali ticinesi

La cerimonia di consegna degli attestati si è tenuta a Contone. Questa nuova formazione permetterà al Cantone di fare un passo avanti nella regolarità dei …

Ticino

Espoprofessioni, premiato un allievo di Cevio

Il concorso "SAMT CUBE" lanciato dalla Scuola d'arti e mestieri di Trevano è stato vinto da Athos Cadei, che si aggiudica una videocamera.

Ticino

La raccolta dei vestiti la fanno i postini

Nel mese di aprile Texaid dà la possibilità di lasciare presso la propria cassetta della posta gli indumenti usati. Gli appositi sacchi saranno poi raccolti dai …

Ticino

(Ri) Abbonati e... vincenti!

Ecco tutti i vincitori del concorso abbinato alla Campagna Abbonamenti del Giornale del Popolo; i premi in palio erano ben 82.

Ticino

Due locomotive storiche in transito

(LE FOTO) I due mezzi, che trainavano diverse carrozze storiche, sono arrivati ad Airolo martedì da Lyss e sono poi ripartiti alla volta di Bodio e poi di Locarno.

Ticino

Una raccolta fondi per Tavolino Magico

L'hanno lanciata Ars Medica e Genolier Foundation, tramite la riscossione di parte dell'incasso (poi da loro raddoppiato) sui menu "Charity" al ristorante …

Ticino

Difficoltà in matematica? Ecco perché

Una ricerca della SUPSI, svolta sugli allievi di quinta elementare, indica che i bambini tendono a effettuare una lettura poco profonda del testo di un problema.

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg