Home > Ticino e Regioni > Ticino

Rimborsi, la Gestione si difende

06.03.2018 - aggiornato: 07.03.2018 - 09:08

"I documenti ricevuti erano corretti, sia contabilmente che legalmente", spiega Bacchetta-Cattori. Domande puntuali saranno poste giovedì a ministri ed ex cancelliere.

© Immagine d'archivio

Per capire se sull’affaire dei rimborsi di Governo e Cancelliere si renderà necessaria una Commissione parlamentare d’inchiesta (CPI) serve ancora qualche giorno. Già, perché oggi la sottocommissione finanze incaricata di vederci chiaro sulla faccenda, ha chiesto di poter incontrare i consiglieri di Stato e l’ex Cancelliere Giampiero Gianella. E questo, ci spiega il presidente Fabio Bachetta-Cattori (PPD) perché «dopo aver esaminato la documentazione che ci è stata inviata dal Controllo cantonale delle finanze, dai servizi di Gran Consiglio e Consiglio di Stato abbiamo gli elementi per poter porre una serie di domande al Governo e all’ex cancelliere Gianella». «È prematuro entrare nel merito – aggiunge - ma i quesiti si pongono». Insomma, dall’analisi dei documenti forniti parrebbero esserci ancora dei punti da chiarire. Per dipanare la matassa l’incontro avverrà giovedì mattina, in tempo utile per arrivare con le idee chiare all’inizio della prossima settimana, quando il Gran Consiglio sarà chiamato ad esprimersi.

Ricordiamo infatti che dopo la proposta del PPD di istituire una Commissione parlamentare di inchiesta a seguito delle perplessità sollevate dal deputato Matteo Pronzini (MPS), i parlamentari si erano alla fine convinti fosse più opportuno permettere alla sottocommissione della Gestione di ricostruire il complesso puzzle. «Dobbiamo capire dal Governo cosa è accaduto e per quale ragione», conferma Bacchetta-Cattori. Da quanto emerso nei giorni scorsi, però, anche la Commissione della gestione era già stata a più riprese informata che qualcosa non tornava nei rapporti semestrali che il Controllo cantonale delle finanze forniva ai deputati. Già nel 2011, infatti, nel rendiconto si invitava il Consiglio di Stato «a sottoporre per approvazione all’Ufficio presidenziale del Gran Consiglio anche la Nap 44  del 20 aprile 2011, che attualizza (oltre ai diritti conferiti per Legge) le agevolazioni concesse al Consigliere di Stato durante l’esercizio del mandato e dopo la cessazione dello stesso». La Nota a protocollo 44, mai sottoposta all’Ufficio presidenziale, è il testo che prevede appunto le  agevolazioni di fine mandato (due mesi di stipendio supplementari, un regalo fino a 10mila franchi e un rimborso forfettario mensile di 300 franchi per il telefono, così come pure un’indennità di 6mila franchi per il Cancelliere). E un altro richiamo ai deputati della Gestione era arrivato anche nel 2014.

Dunque perché non ci si è accorti prima? «In due rapporti piuttosto voluminosi si diceva sì che il Consiglio di Stato era tenuto a sottoporre la Nota a protocollo 44 all’Ufficio presidenziale, ma non si entrava nel merito, non se ne specificavano le ragioni. I dati presentati dal Governo erano contabilmente corretti e conformi alle disposizioni legali. Dunque per noi il segnale che arrivava dal Controllo cantonale delle finanze era da ritenersi positivo», si difende  Bacchetta-Cattori. «Stando così le cose, non abbiamo mai ritenuto di dover procedere a verifiche, né di esercitare l’alta vigilanza», aggiunge. 

Da parte sua il Governo qualche giorno fa ha ribadito «la propria volontà di fare chiarezza in tempi brevi sulle procedure ereditate dal passato in accordo con il Gran Consiglio», assicurando che «sta facendo tutti i passi necessari affinché simili situazioni non abbiano a ripetersi in futuro». L’Esecutivo faceva però presente che «la legalità dei rimborsi è garantita», da un lato dall’articolo 7 della Legge sugli onorari e sulle previdenze e, dall’altro dall’approvazione del forfait di 15mila franchi e dell’elenco spese da parte dell’Ufficio presidenziale del Gran Consiglio avvenuta nel 2011.

(MS)

Ticino

Un Gran Oro al Ticino ai Mondiali del Merlot

Il "Vigna d'Antan" dell'azienda Brivio di Mendrisio è stato giudicato "Miglior vino del concorso". Altre 20 medaglie d'oro sono state …

Ticino

77 nuovi diplomati all'USI

(LE FOTO) La consegna dei diplomi è avvenuta nell'aula magna dell'USI di Lugano. Sono stati consegnati 39 diplomi di Bachelor e 38 di Master.

Ticino

Tre laureati alla SUPSI da... Oscar

(LE FOTO) La famigerata statuetta per i migliori effetti speciali è andata a Blade Runner 2049. Nel team che ha curato la post-produzione del film c'erano tre …

Ticino

Casa dello studente, aperte le iscrizioni

La struttura, in particolare per giovani che scelgono di frequentare una scuola lontana da casa, si trova al Centro Gioventù e Sport di Bellinzona e offre 16 posti. …

Ticino

58 nuovi laureati in Scienze economiche

La consegna dei diplomi è avvenuta oggi pomeriggio, nell'aula magna dell'USI di Lugano a 58 studenti di 9 nazionalità diverse.

Ticino

Monete antiche restituite alla Serbia

Il lotto, sequestrato prima che venisse venduto e confiscato grazie a una procedura del Ministero pubblico ticinese, rappresentano testimonianze storiche e culturali.

Ticino

I Diplomati Master 2018 della SUPSI

La cerimonia si è tenuta al LAC di Lugano, durante la quale è intervenuto anche Daniele Finzi Pasca con un videomessaggio di auguri per i 52 neodiplomati.

Ticino

Dalle aziende ticinesi 60mila franchi a UNICEF

(LE FOTO) Si è tenuta ieri a Lugano la serata di beneficienza organizzata dal Comitato Svizzero per l’UNICEF dal titolo “L’impegno del Ticino per …

Ticino

I primi 16 ispettori ambientali ticinesi

La cerimonia di consegna degli attestati si è tenuta a Contone. Questa nuova formazione permetterà al Cantone di fare un passo avanti nella regolarità dei …

Ticino

Espoprofessioni, premiato un allievo di Cevio

Il concorso "SAMT CUBE" lanciato dalla Scuola d'arti e mestieri di Trevano è stato vinto da Athos Cadei, che si aggiudica una videocamera.

Ticino

La raccolta dei vestiti la fanno i postini

Nel mese di aprile Texaid dà la possibilità di lasciare presso la propria cassetta della posta gli indumenti usati. Gli appositi sacchi saranno poi raccolti dai …

Ticino

(Ri) Abbonati e... vincenti!

Ecco tutti i vincitori del concorso abbinato alla Campagna Abbonamenti del Giornale del Popolo; i premi in palio erano ben 82.

Ticino

Due locomotive storiche in transito

(LE FOTO) I due mezzi, che trainavano diverse carrozze storiche, sono arrivati ad Airolo martedì da Lyss e sono poi ripartiti alla volta di Bodio e poi di Locarno.

Ticino

Una raccolta fondi per Tavolino Magico

L'hanno lanciata Ars Medica e Genolier Foundation, tramite la riscossione di parte dell'incasso (poi da loro raddoppiato) sui menu "Charity" al ristorante …

Ticino

Difficoltà in matematica? Ecco perché

Una ricerca della SUPSI, svolta sugli allievi di quinta elementare, indica che i bambini tendono a effettuare una lettura poco profonda del testo di un problema.

Ticino

Fredda primavera meteorologica

È iniziata il 1. marzo all'insegna della neve. Per la primavera astronomica bisognerà attendere il 20 marzo, quando si verificherà l'equinozio di …

Accesso e-GdP

banner_cannes3.jpg

banner_passione_calcio.jpg

Banner - Spot GdP 2018

banner_reportage_siria.jpg

banner_arte-e-cultura.jpg

banner_alberghi_albergatori.jpg

Ieri nel mondo

catt-ch2.jpg

Il sito ufficiale della Diocesi diLugano

banner_caritas_ticino.jpg