Home > Ticino e Regioni > Ticino

"Salvaguardare gli impieghi e i servizi"

14.06.2017 - aggiornato: 14.06.2017 - 17:38

È questo lo scopo del Consiglio di Stato, venuto a conoscenza della decisione della Navigazione Lago Maggiore di lasciare a casa 34 dipendenti ticinesi.

© Immagine d'archivio

Il Consiglio di Stato fa sapere di aver preso atto "con sorpresa e rammarico" della decisione della società Navigazione Lago Maggiore, che dal 1. gennaio 2018 cesserà il servizio pubblico nel bacino svizzero del Verbano – mantenendo unicamente il collegamento internazionale – e ha annunciato la disdetta dei contratti di lavoro di 34 dipendenti residenti in Svizzera. Il Governo scrive di assere impegnato, insieme alla Confederazione, pertrovare soluzioni alternative in tempi rapidi, per salvaguardare i posti di lavoro e il futuro dei servizi di linea e turistico.

Le attività di navigazione sul Verbano sono regolate da una Convenzione fra la Svizzera e l’Italia, entrata in vigore il 1. giugno 1997, che affida in esclusiva a una concessionaria italiana il trasporto di linea sull’intero Lago Maggiore, bacino svizzero compreso, e a una concessionaria svizzera il trasporto sul Lago di Lugano, incluso i bacini italiani. Le concessioni che traducono in pratica tale accordo sono state rinnovate dall’Ufficio federale dei trasporti con effetto dal 1. gennaio 2017, per una durata di dieci anni, e non presentano vincoli in merito all'assunzione di personale residente in Svizzera, né indicano quali servizi devono essere forniti sulla parte svizzera del lago. 

La decisione annunciata di sopprimere il servizio pubblico nel bacino svizzero del Lago Maggiore a partire dal 1. gennaio e di disdire i contratti di lavoro dei 34 dipendenti residenti in Svizzera (14 a tempo pieno e 20 stagionali), seppur problematica, è stata quindi presa dalla Concessionaria italiana nel rispetto della disposizioni oggi in vigore.

L’Ufficio federale dei trasporti svizzero e il Ministero dei trasporti italiano hanno creato nel 2016 un Gruppo di lavoro bilaterale incaricato di individuare nuove soluzioni per il mantenimento e lo sviluppo della navigazione sul bacino svizzero del Lago Maggiore; tra queste figura anche un possibile accordo di cooperazione con la Società Navigazione del Lago di Lugano. "Il Consiglio di Stato - si conclude la nota - auspica che tali approfondimenti permettano di trovare una soluzione adeguata, con l’obiettivo di salvaguardare i posti di lavoro nel settore della navigazione, riassorbendo le riduzioni di personale annunciate dalla concessionaria italiana, e garantire lo sviluppo del settore".

(Red)

Ticino

Storie di alberghi e albergatori

Alla scoperta delle strutture storiche del Luganese e soprattutto di coloro che, con passione e professionalità, ne portano avanti il nome e la tradizione.

Ticino

Lavorare al caldo, alcune indicazioni

L'Ufficio dell’ispettorato del lavoro richiama al rispetto delle principali misure di prevenzione per la protezione di chi è costretto a svolgere attivit …

Ticino

Noi e gli altri, dialogo sulla migrazione

Durante l'ultima conferenza del ciclo “Le Arti del dialogo”, mercoledì all'USI di Lugano, si cercherà di capire come impostare il nostro …

Ticino

Dal Ticino nuovo professore di Medicina a Ginevra

Guido Garavaglia, già medico aggiunto degli Ospedali regionali di Bellinzona e Valli, di Locarno e di Mendrisio, è stato nominato titolare dall'Uni di …

Ticino

Start-up... partendo dagli investitori

Si tratta di un progetto del Centro Promozione Start-Up USI-SUPSI, che ha già avviato il primo esperimento in questo senso per un sistema di comunicazione …

Ticino

Targhe "TI" particolari all'asta!

Mercoledì 3 maggio si terrà l'ultima asta tradizionale prima del passaggio sul web. Successivamente sarà infatti attivato un nuovo sistema online.

Ticino

La Polizia scientifica si svela

Sabato 20 maggio si terrà un pomeriggio informativo sulle scienze forensi presso la sede di Via Chicherio 20 a Bellinzona.

Ticino

Imparare a fare cinema e non solo

Il CISA compie 25 anni. Intervista al direttore Domenico Lucchini che ci parla del presente e del futuro dell'istituto, con tutte le collaborazioni in corso.

Ticino

Non raccogliete i pulcini "caduti dal nido"

Questo l'appello dell'associazione Ficedula. Sono già nati giovani uccelli di diverse specie, se questi però si trovano a terra non significa siano …

Ticino

Dialoghi tra realtà e finzione

CONFERENZA ANNULLATA: l'appuntamento era per stasera all'USI nell'ambito del ciclo di conferenze “Le Arti del dialogo” tenute da professoresse, in …

Ticino

Un francobollo per Locarno70

Si tratta di un omaggio della Posta per il 70mo del Festival del Film. Lo speciale francobollo sarà prenotabile a partire dal 31 marzo.

Ticino

Patrick Walser nuovo portavoce FFS

Subentrerà a Roberta Trevisan che, dopo un periodo di congedo per maternità, assumerà un’altra funzione all’interno della comunicazione FFS in …

Ticino

50 famiglie d'Oltralpe "scoprono" il Ticino

(LE FOTO) È avvenuto lo scorso fine settimana, in occasione della "Festa della Primavera", organizzata da Ticino Turismo per promuovere il territorio e le …

Ticino

Un'Alleanza contro la depressione

Lanciato un progetto che ha lo scopo di riconoscere tempestivamente il problema e migliorare la presa a carico delle persone che soffrono di questo disturbo.

Ticino

Oltre i selfie, dialogo nella società 2.0

Appuntamento per mercoledì 22 marzo all'USI nell'ambito del ciclo di conferenze “Le Arti del dialogo” tenute da professoresse, in collaborazione con …

Ticino

Torna il Festival delle Lingue

La nona edizione si terrà da lunedì 27 marzo a lunedì 10 aprile nelle quattro regioni del Ticino. L'idioma ospite quest'anno è il portoghese …